125cc: i quattro piloti italiani al via del mondiale 2011

125cc: i quattro piloti italiani al via del mondiale 2011

Grotzkyj Giorgi, Morciano, Tonucci e Mauriello in 125

Per l’ultima stagione nella storia del mondiale 125cc saranno quattro i piloti italiani al via: tre esordienti, un pilota di esperienza nella categoria per cercare di riscattare il 2010, la peggior stagione della storia del nostro motociclismo nella ottavo di litro e ridar slancio al movimento tricolore anche nella “entry class”. Anche per questo la Federazione Motociclistica Italiana è intervenuta in prima persona dando vita al programma triennale del “Team Italia FMI”, promuovendo dal CIV due piloti prodotti del vivaio Aprilia Junior GP: Luigi Morciano e Alessandro Tonucci, già con diverse gare all’attivo nella serie iridata, ma alla prima esperienza a tempo pieno nel Motomondiale. Luigi Morciano, detto “Gigio”, 17 anni appena compiuti lo scorso 25 febbraio, dagli esordi nella Junior GP 2006 ha presto scalato le tappe: due anni più tardi è il più giovane pilota al via del CIV 125 riuscendo a completare una buona progressione che gli consentirà di salire sul podio e di guadagnarsi un posto nel Junior GP Racing Dream, la formazione “ufficiale” di Aprilia e FMI. Rispetta le attese e stupisce tutti alla prima wild card mondiale al Mugello, dove tra lo stupore generale conquista la 17° posizione assoluta sfiorando la zona punti. Dodici mesi più tardi al GP d’Italia è vicinissimo al “bis”, ma viene coinvolto nella caduta di Alberto Moncayo davanti a sè infortunandosi: al rientro è in pole al Mugello e termina 14° il GP del Portogallo del mondiale 125, trovando conferma per il programma del Team Italia FMI anche per il 2011. Ha già raggiunto risultati importanti Alessandro Tonucci, altro prodotto del vivaio Junior GP doverosamente scelto per far parte del progetto “mondiale” della FMI. Nel 2009, alla prima stagione importante della propria carriera, è 2° in campionato (vincendo il Trofeo Morresi riservato agli Under 18) e nella finale europea di Albacete lotta con Marcel Schrotter per la vittoria concludendo in seconda piazza. Il 2010 inizia nel migliore dei modi con la vittoria nel CIV a Vallelunga, ma qualche disavventura di troppo (specie su gare “bagnate” dalla pioggia) non gli consente di conquistare il titolo tricolore, terminando in 3° posizione vincendo anche l’ultima gara al Mugello e, poche settimane più tardi, conquistando tre punti mondiali a Estoril in 13° posizione. Chi vanta un titolo italiano in carriera è Francesco Mauriello, campione 2010 alla seconda stagione con le 125cc da Gran Premio dopo trascorsi vittoriosi nelle Minimoto (è stato campione Junior A e pilota ufficiale Polini). Nativo di Mugnano di Napoli, Mauriello grazie al titolo conquistato nel CIV 125 si è guadagnato una chance mondiale con il team WTR Ten10 Racing: per lui sarà una stagione in salita, se non altro per l’aver disputato una sola sessione di test invernali a Jerez de la Frontera. L’esperienza non manca a Simone Grotzkyj Giorgi, migliore italiano nel mondiale 2010, salito in sella all’Aprilia RSA del Fontana Racing soltanto dal Gran Premio d’Italia al Mugello dopo il naufragio del programma FB Corse in Moto2. Già campione nazionale nel 2005, il pilota pesarese nel 2006 ha debuttato nel Motomondiale dove ha militato tra 125cc e 250cc fino alla stagione 2008. Costretto per un grave infortunio a fermarsi per gran parte del 2009, lo scorso anno entrato in corsa nel mondiale ha concluso la stagione in crescendo con la perla della seconda fila a Motegi (8° tempo). Tornato al World Wide Race di Fiorenzo Caponera, oggi “Phonica Racing”, SGG disporrà di una Aprilia RSA per puntare a scalare la classifica e dar seguito alla progressione mostrata nel corso del 2010.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy