125cc: Bradley Smith “Non ho preso rischi per passar Gadea”

125cc: Bradley Smith “Non ho preso rischi per passar Gadea”

Si accontenta della quarta posizione il pilota inglese

Commenta per primo!

La storia ci insegna che al team di Jorge Martinez non ci sono ordini di scuderia: tutti i piloti partono con le stesse possibilità e, fino a che la classifica non sia chiara in questo senso, ciascuno può fare la propria gara, anche a costo di buttare al vento risultati importanti. Ha preso coscienza di questa situazione, accettata al momento di mettere la firma sul contratto lo scorso inverno, Bradley Smith, che al penultimo giro della 125cc a Le Mans si è visto sfilare dal compagno di squadra Sergio Gadea, perdendo così un piazzamento a podio che sarebbe valso tre punticini in più per il campionato. Delusione? Assolutamente no: per come si erano messe le cose, il pilotino di Oxford è soddisfatto di questo quarto posto.

Per me è stata una gara incredibile, perchè ho avuto problemi sin dal primo giro e non è stato facile vedere il traguardo“, ammette Bradley Smith. “Per me era importante raccogliere punti: certo, mi sarebbe piaciuto salire sul podio, ma Sergio (Gadea) era più veloce di me e al penultimo giro mi ha passato. Non ho provato a replicare perchè aveva un altro ritmo, e per me non era proprio il caso di rischiare una caduta. Proverò a rifarmi al Mugello, penso che in condizioni normali posso lottare per la vittoria“.

Adesso in campionato il pilota del Bancaja Aspar è secondo a 5.5 punti dal leader e compagno di squadra Julian Simon, vincitore/dominatore a Le Mans con il quale aveva duellato, seppur per pochi giri, a Jerez de la Frontera.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy