MotoGP: Valentino Rossi e Nicky Hayden parlano di Ben Spies

MotoGP: Valentino Rossi e Nicky Hayden parlano di Ben Spies

In attesa della gara come wild card di Valencia

Commenta per primo!

L’arrivo di Ben Spies in MotoGP ha creato sicuramente tanto interesse, anche da parte dei piloti. Valentino Rossi, in una dichiarazione rilasciata a MCN, ha detto la sua sull’arrivo del “Texas Terror” che diventerà così suo compagno di marca nel 2010.

Sono rimasto impressionato da quello che è stato in grado di fare quest’anno. So che ha deciso di correre con Yamaha lo scorso anno proprio per passare in MotoGP: ho parlato con lui e mi aveva detto quali erano i suoi piani. Vederlo come wild card a Valencia sarà poi sicuramente interessante. Penso sia stato molto intelligente a richiedere la partecipazione ad una gara di questo tipo, sarà un vantaggio per lui in vista della prossima stagione“.

Anche Nicky Hayden ha detto la sua sul proprio connazionale. Ad Autosport.com l’ex iridato ha parlato anche in generale dell’apporto che potrà dare il pilota texano alla MotoGP.

E’ sicuramente un aspetto positivo l’arrivo di Ben Spies in MotoGP“, afferma l’attuale pilota Ducati. “Con il suo arrivo la MotoGP si conferma quale classe regina: sono certo che vuol diventare campione del mondo in Superbike dopo aver vinto in America, ma arriverà in MotoGP al momento giusto. Difficilmente comunque arriverà qui e ripeterà gli stessi risultati, il livello è più alto, in passato piloti come Hodgson e Xaus hanno faticato. Ho grande rispetto verso la Superbike e i suoi piloti, ci ho corso anche io come wild-card per cui so bene quali siano le differenze tra un campionato e l’altro“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy