MotoGP: Randy De Puniet fa volare la Suzuki 800 a Valencia

MotoGP: Randy De Puniet fa volare la Suzuki 800 a Valencia

55 giri sufficienti per spiccare il quarto tempo assoluto

Commenta per primo!

Entro il prossimo fine settimana si conoscerà il destino di Suzuki nella MotoGP. Nel frattempo la compagine capeggiata Paul Denning, perso (o poco ci manca) Alvaro Bautista verso altri lidi, ha deciso di affidare oggi all’Autodromo Ricardo Tormo di Valencia la Suzuki GSV-R 800cc a Randy De Puniet, pilota di comprovata esperienza nella top class dove ha già corso con Kawasaki, LCR Honda e, quest’anno, con Ducati Pramac.

Il pilota francese, con soli 55 giri del Ricardo Tormo percorsi, è riuscito a sorprendere gli addetti ai lavori: quarto riferimento cronometrico assoluto in 1’33″544, distante sì dalla coppia Repsol Honda di testa, ma una performance di spessore considerata la disponibilità di una “vecchia” 800cc…

Sono molto soddisfatto del lavoro che abbiamo svolto e desidero ringraziare il team Rizla Suzuki per questa opportunità. Un’ora prima di questo test non sapevo nemmeno di dover provare la Suzuki, così ho dovuto preparare in fretta la tuta rimuovendo i vecchi sponsor, ma ne è valsa la pena!

Con pochi giri siamo riusciti a spiccare un buon riferimento cronometrico, con la squadra mi sono trovato bene e la GSV-R è una moto con la quale mi sono trovato subito a mio agio, mi è piaciuta un sacco. Mi piacerebbe tanto correre anche il prossimo anno, ma non sono io che decido: di sicuro con questo test abbiamo dimostrato che possiamo ben figurare“.

Paul Denning, in attesa di risposte definitive dai vertici di Hamamatsu, si è detto molto soddisfatto del rendimento di Randy De Puniet, aspettando di ricevere buone nuove dal Giappone.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy