MotoGP: operato Dani Pedrosa, Assen ancora in forse

MotoGP: operato Dani Pedrosa, Assen ancora in forse

Nei prossimi giorni la decisione se correre o meno

Commenta per primo!

A cadenza mensile, suo malgrado, Dani Pedrosa si ritrova in sala operatoria. Era accaduto il 5 aprile (intervento per eliminare la compressione dell’arteria succlavia), il 18 maggio (frattura composta della clavicola), è successo ieri pomeriggio, giovedì 16 giugno, con un nuovo intervento chirurgico per sistemare la spalla destra lesionata nell’ormai celebre contatto con Marco Simoncelli a Le Mans.

L’operazione, recita il comunicato del Repsol Honda Team, si è posta “Lo scopo di fissare, mediante un’osteosintesi a compressione, un piccolo frammento di osso che si era staccato durante il processo di riabilitazione. Questa tecnica permette un consolidamento più rapido dell’osso, riducendo il tempo di riposo post operatorio“.

In poche parole, la condizione della clavicola in questo periodo è peggiorata (ecco svelato il “mistero”..), tanto da obbligare il Dottor Xavier Mir (primario della Unità delle patologie alla mano della Clinica Universitaria Dexeus di Barcellona) ed il Dr. Cesar Garcia Madrid (specialista vascolare dell’ Istituto Sala Planell del Teknon Medical Center) a mandare nuovamente Dani Pedrosa sotto i ferri.

Crediamo che l’operazione abbia permesso di fissare in modo molto stabile il frammento di osso intermedio della clavicola“, spiega il Dr. Mir. “Tra 48 ore pensiamo che il paziente potrà iniziare la riabilitazione“.

E quando potrà tornare in sella? La decisione è stata rimandata a lunedì prossimo quando Dani Pedrosa scioglierà i dubbi se correr o meno il Gran Premio di Assen in programma il 25 giugno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy