MotoGP: le novità dell’ultimo round 2012 a Valencia

MotoGP: le novità dell’ultimo round 2012 a Valencia

Nakasuga, Aoyama, l’esordio di Claudio Corti

Commenta per primo!

All’Autodromo Ricardo Tormo di Valencia è di scena questo fine settimana l’atto conclusivo del mondiale MotoGP 2012, il Gran Premio Generali de la Comunitat Valenciana. Con un nuovo asfalto affronteranno l’ultimo weekend della stagione gli abituali protagonisti della top class, ma non solo: tre “novità” d’eccezione come Katsuyuki Nakasuga (Yamaha Factory Racing), Hiroshi Aoyama (Avintia Blusens BQR) ed il nostro Claudio Corti (Inmotec) scenderanno in pista venerdì 9 novembre alle 10:10 per l’inaugurale sessione di prove libere. Ben Spies KO, torna Katsuyuki Nakasuga Con Ben Spies fuori gioco (salterà ovviamente anche i test post-GP, atteso all’esordio con la Ducati del team Prac), Yamaha Factory Racing per il Gran Premio di Valencia ha deciso di richiamare Katsuyuki Nakasuga, 31enne tester della casa di Iwata per il programma MotoGP, laureatosi lo scorso 28 ottobre per la terza volta Campione All Japan Superbike in sella alla Yamaha YZF R1 del YSP Racing Team per soli 5 punti nei confronti del leggendario Akira Yanagawa. “Kats”, primo pilota nella storia a conquistare tre titoli nella classe JSB1000-Superbike dell’All Japan Road Race Championship (2008, 2009, 2012 sempre con Yamaha YSP), è conosciuto nel circus del Motomondiale per aver sostituito lo scorso anno l’infortunio Jorge Lorenzo a Sepang e proprio a Valencia, sesto assoluto in gara. In qualità di wild card ha invece preso parte al Gran Premio del Giappone 2012 a Motegi conquistando un apprezzabile 9° posto finale, “beffato” nella volata finale da Nicky Hayden. Si rivede Hiroshi Aoyama con la BQR-FTR di Avintia Blusens Fuori gioco Ben Spies per infortunio, altrettanto il colombiano Yonny Hernandez, costretto alla resa per la frattura alla clavicola sinistra rimediata in gara a Motegi. Al posto di Hernandez, destinato nel 2013 a correre con il Paul Bird Motorsport, il team Avintia Blusens BQR ha deciso di anticipare i tempi affidando la propria BQR-FTR Kawasaki a Hiroshi Aoyama, l’ultimo Campione del Mondo 250cc nella storia (stagione 2009, Honda del Team Scot), reduce da una fallimentare esperienza nel Mondiale Superbike con Honda Ten Kate (ed un’apparizione da dimenticare alla 8 ore di Suzuka con Honda HARC-PRO). “Hiro Hero”, in MotoGP nel biennio 2010 (Interwetten Honda) e 2011 (Gresini e ad Assen con Repsol Honda in sostituzione dell’infortunato Dani Pedrosa), tornerà così nella top class a Valencia, “gara-test” in vista della stagione 2013 dove difenderà insieme ad Hector Barbera proprio i colori di Avintia Blusens BQR. Curiosità, Aoyama correrà con il numero 73 di inizio carriera (già occupati in precedenza il 4 ed il 7 rispettivamente da Dovizioso e Vermeulen). Claudio Corti all’esordio con la Inmotec Sempre al box Avintia ci sarà un pilota che anticiperà l’esordio in MotoGP: il nostro Claudio Corti, sotto contratto Forward Racing per il 2013, una-tantum al via della top class con la Inmotec, CRT realizzata a Pamplona contraddistinta da un telaio misto alluminio-fibra di carbonio già intravista con Ivan Silva alla guida nei primi appuntamenti stagionali. Per il pilota comasco, il sesto italiano al via (siamo la “nazionale” più numerosa in MotoGP), una possibilità di tornare in pista a poche settimane dalla conclusione del rapporto con l’Italtrans Racing Team in Moto2 (fino ad Aragon 10° in classifica con un 2° posto a Le Mans all’attivo) e la positiva esperienza in Superbike a Magny Cours, 9° e 12° nelle due gare in programma con la Kawasaki Ninja ZX-10R del Team Pedercini.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy