Ben Spies: “Mi sono sentito male, difficile guidare così”

Ben Spies: “Mi sono sentito male, difficile guidare così”

Debilitato da una forte intossicazione alimentare

Commenta per primo!

Undicesimo e avvicinato dalle CRT, ma questa volta con tutte le giustificazioni del caso. Oggi al Mugello Ben Spies ha vissuto una giornata davvero terribile, causata da un’intossicazione alimentare che lo ha debilitato dalla primissima mattinata. Indeciso se correr o meno, l’iridato Superbike 2009 ha comunque preso parte alla contesa riuscendo a concludere soltanto in undicesima posizione lottando soltanto con Randy De Puniet (ART-CRT) al culmine di una giornata da dimenticare.

C’è poco da dire, se non che sono deluso“, spiega Ben Spies. “Quando mi sono svegliato questa mattina ho iniziato a sentirmi male. Purtroppo la situazione, anzichè migliorare, è peggiorata: in gara ho fatto fatica a metter insieme tre giri senza errori e con buoni tempi.

Ho avvertito delle vertigini, le ho provate tutte per limitare i danni, ma più di così non potevo fare. I ragazzi della Clinica Mobile hanno fatto il massimo per mettermi in condizione di correre, ma c’era davvero poco da fare: a questi livelli, con queste velocità, è quasi impossibile correre così.”

Il Yamaha Factory Racing Team spera ora di poter contare su Ben Spies per la giornata di test post-GP in programma domani sempre all’Autodromo Internazionale del Mugello.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy