MotoGP: Valentino Rossi rinnova per altre due stagioni con Yamaha

MotoGP: Valentino Rossi rinnova per altre due stagioni con Yamaha

Alla vigilia delle prime prove libere in Qatar, Movistar Yamaha MotoGP ha ufficializzato il rinnovo con Valentino Rossi per le prossime due stagioni.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

“La motivazione non manca, per questo ho firmato un nuovo contratto.” Queste parole di Valentino Rossi non sono una grande sorpresa, ma piuttosto la conferma ufficiale di quanto già si supponeva: a ridosso della prima conferenza stampa inaugurale, che apre il Gran Premio del Qatar, arriva l’annuncio da parte di Movistar Yamaha MotoGP del rinnovo per altri due anni con il nove volte campione del mondo. Confermata con ampio anticipo quindi la coppia di piloti con cui la squadra dei tre diapason si appresta a vivere questa nuova stagione ed anche le prossime, con la speranza di mantenersi costantemente in lotta per il titoli iridato.

“Questo annuncio è il miglior modo per cominciare il 2018, che scatterà venerdì” ha dichiarato Lin Jarvis, Managing Director di Yamaha Motor Racing. “Non è una grande novità, visto che Valentino aveva già espresso la sua intenzione di continuare a correre, ma la conferma è sicuramente un’ottima notizia per tutti i suoi fan. Raggiungere un accordo non è stato difficile: nonostante i suoi 39 anni e le molte stagioni vissute in questo sport, Valentino mantiene lo stesso impegno di sempre ed è ancora un pilota di punta, come ha dimostrato nel corso del test in Qatar. Ora sarà nostro dovere fornirgli la miglior M1 possibile per permettergli di lottare per le vittorie e per il campionato.”

Soddisfazione anche da parte dello stesso pilota di Tavullia, che commenta così il rinnovo: “Quando ho firmato l’ultima volta, a marzo 2016, mi domandavo se sarebbe stato l’ultimo contratto come pilota MotoGP. A quel tempo avevo pensato di decidere nei due anni successivi: in questo periodo sono giunto alla conclusione che voglio continuare a correre, è una cosa che mi fa stare bene. Avere la possibilità di lavorare ancora con la mia squadra, con Silvano, Matteo e tutti i miei meccanici, oltre che con gli ingegneri giapponesi, Tsuji-san e soprattutto Tsuya-san, per me è un grande piacere. Voglio ringraziare Yamaha, in particolare Lin Jarvis e Maio Meregalli per la fiducia, visto che si tratta di una sfida difficile competere fino a 40 anni! Ci sarà bisogno di un grande impegno e di tanto allenamento ma sono pronto, la motivazione non manca ed è per questo che ho firmato.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy