MotoGP, Valentino Rossi: “Con Vinales differenza di centimetri”

MotoGP, Valentino Rossi: “Con Vinales differenza di centimetri”

Valentino Rossi 4° dopo le prove libere del venerdì a Sepang. Dopo aver studiato i dati di Phillip Island rivela come la sua altezza sia un ostacolo da superare.

di Luigi Ciamburro
Valentino Rossi a Sepang

In Malesia Valentino Rossi è il pilota Yamaha più veloce nella classifica combinata del venerdì in 1’59″767, quarto posto assoluto alle spalle di Rins, Dovizioso e Marquez, con un ritardo di 159 millesimi. Il Dottore può ritenersi soddisfatto anche se è solo venerdì, ma stavolta il team sembra aver allestito una buona base di partenza su cui poter affinare i dettagli.

Sono stati studiati i dati di Phillip Island per cercare di tamponare il problema dell’usura del posteriore, lavorare sul set-up della M1 e bilanciare meglio i pesi. Piccolis passi in avanti che gli hanno consentito di migliorare il feeling con le gomme, senza tralasciare il fatto che il tracciato malese è tradizionalmente favorevole alle Yamaha. In merito al consumo della gomma, Valentino rivela di avere un grosso svantaggio rispetto al compagno di squadra dovuta alle dimensioni del corpo e al peso. Mentre Vinales pesa 64 kg e ha un’altezza di 171 centimetri, il pesarese ha un peso di 69 kg per 181 cm di altezza. “Il peso fa solo una piccola differenza, ma non molto, non sono molto più pesante di lui. Ma è soprattutto la mia altezza ad avere un impatto. Se sei alto, questo influisce sulla durata della gomma posteriore… quindi devo lavorare sulla mia posizione in moto“.

L’elettronica non è tutto, un altro dettaglio su cui lavora Valentino Rossi è il corretto uso dell’acceleratore, divenuto fondamentale con l’ingresso delle gomme Michelin. “L’elettronica è lì per sicurezza, ma devi lavorare su quanto sei gentile con il gas“, che a sua volta ha un impatto sul consumo dei pneumatici. A Sepang occhi puntati sulla scelta delle mescole per arrivare nel finale di gara con un buon grip e tentare l’assalto al podio: “Bisogna lavorare su molte cose ma è stato un buon inizio. L’anteriore morbida è un po’ rischiosa, meglio la media. Dietro è uguale, oggi in tanti hanno provato a fare il passo con la Soft che non sembra male“.

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy