MotoGP Test privati per HRC e Pramac Racing a Brno e Misano

MotoGP Test privati per HRC e Pramac Racing a Brno e Misano

Piloti MotoGP impegnati in test privati in questi giorni: Marquez, Pedrosa e Crutchlow saranno in azione a Brno, mentre Petrucci e Redding scendono in pista a Misano.

1 Commento
Cal Crutchlow in azione durante le prove libere del GP Germania 2017

Manca ancora molto al ritorno in azione per il Motomondiale, ma alcuni piloti MotoGP hanno già interrotto la pausa estiva per realizzare alcuni test privati in preparazione alla seconda parte di stagione: parliamo del duo Honda Repsol e di Crutchlow, impegnati in questi giorni sul tracciato di Brno, che ospiterà il prossimo appuntamento iridato, ma non si fermano nemmeno i piloti del team Octo Pramac Racing, al lavoro questa settimana al Misano World Circuit Marco Simoncelli.

Reduci rispettivamente da una vittoria e da un terzo posto al Sachsenring prima della pausa estiva, il nuovo leader iridato Marc Marquez e Dani Pedrosa saliranno in sella alle loro RC213V sul circuito di Brno (che ospiterà la decima tappa iridata dal 4 al 6 agosto) per realizzare un paio di giorni di test privati, volti a migliorare il rendimento di una moto che ancora non soddisfa. Con loro ci sarà anche il pilota LCR Honda Cal Crutchlow, fresco di rinnovo con HRC, che quindi lavorerà con il duo spagnolo per migliorare, tra gli altri aspetti, il rendimento delle gomme in gara, un problema che ha condizionato sia lui che Pedrosa anche nella tappa tedesca.

Come anticipato, saranno giornate intense anche per Danilo Petrucci e Scott Redding, impegnati sulla pista di Misano prenotata da oggi fino al 20 luglio, anche se i giorni effettivi di prove saranno due. Con cinque piazzamenti in top ten dei quali due sul podio, il pilota ternano è ottavo in classifica iridata ed è determinato a tornare più forte dalla pausa estiva. Più difficile finora la situazione di Redding, il cui miglior risultato è stato un settimo posto in Qatar, mentre ha chiuso le ultime due gare senza punti. Il britannico, la cui permanenza in Pramac Racing per il 2018 è dubbia, sfrutterà al massimo questi giorni per trovare una maggiore competitività in sella alla sua GP16.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. allyounee_835 - 2 mesi fa

    Ma è possibile che Honda e Ducati facciano i test prima delle gare e Yamaha li faccia su piste dove ha già corso o correrà dopo 4 5 mesi con nel mezzo cambiamenti di moto e gomme. Ma i manager Yamaha li hanno trovati nel sacchetto delle patatine?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy