MotoGP, Test Catalunya: Maverick Viñales chiude in testa

MotoGP, Test Catalunya: Maverick Viñales chiude in testa

Maverick Viñales è il migliore al Montmeló nel corso dei test privati Michelin, a precedere Zarco e Lorenzo. Tito Rabat rimarrà in ospedale e domani effettuerà nuovi esami al braccio sinistro.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Si chiude una giornata unica di test privati sul Circuit de Barcelona-Catalunya, prove organizzate per provare il nuovo asfalto ed il differente layout del tracciato. In testa alla classifica troviamo il pilota Movistar Yamaha Maverick Viñales, unico a scendere proprio all’ultimo sotto il muro di 1:39, a precedere il compagno di marca Johann Zarco e la rossa di Jorge Lorenzo. Per farsi un’idea, basti pensare che il record in pole realizzato nel 2016 da Marc Marquez 1:43.589, mentre il miglior giro in gara stampato da Jonas Folger nel 2017 è 1:45.969 .

Nel corso della mattinata era stato Cal Crutchlow, reduce dai postumi di un importante incidente avvenuto durante le qualifiche a Le Mans, a chiudere con il miglior tempo, davanti al campione del mondo Marc Marquez ed alla Suzuki di Andrea Iannone, entrambi staccati di un paio di centesimi. La sessione mattutina era stata però interrotta dalla spettacolare caduta di Tito Rabat (qui il video) avvenuta alla penultima curva: il pilota spagnolo è stato portato in ospedale e, anche se non risultano fratture, servono esami più approfonditi. Rabat passerà la notte in ospedale ed al mattino il dottor Mir effettuerà una radiografia al braccio sinistro, ma non sembra in dubbio la sua presenza al Mugello.

Nel pomeriggio invece l’attività è stata piuttosto intensa al ‘nuovo Montmeló’, con un layout che comprende la variante utilizzata dalla F1 alla curva 10 e già provata negli ultimi due anni dai piloti, oltre alla nuova via di fuga alla curva 13, più larga e composta da ghiaia. L’impressione era di assistere ad una sessione di qualifiche più che ad un test privato: tutti i piloti infatti hanno dato il massimo sfruttando le gomme Michelin portate per l’occasione, cercando il miglior tempo e provocando continui cambiamenti in classifica, fino alla bandiera a scacchi.

E’ stato allora che Maverick Viñales ha fermato il cronometro su uno stratosferico 1:38.974, come detto l’unico ad abbattere la barriera di 1:39, lasciando a circa due decimi Johann Zarco e Jorge Lorenzo, miglior pilota Ducati della giornata. Quarta piazza per Cal Crutchlow, protagonista anche di una caduta alla curva 3 senza conseguenze, mentre dietro di lui ci sono Andrea Dovizioso e Valentino Rossi. Settimo è Marc Marquez davanti ad Andrea Iannone, mentre chiudono la top ten il rookie Takaaki Nakagami ed Aleix Espargaro. Da registrare anche la caduta (senza conseguenze) di Hafizh Syahrin, mentre sono assenti i team Angel Nieto, EG 0,0 Marc VDS e Pramac Racing.

La classifica del turno pomeridiano

1. Maverick Viñales ESP Movistar Yamaha (YZR-M1) 1m 38.974s [Giro 65/67]
2. Johann Zarco FRA Monster Yamaha Tech3 (YZR-M1) 1m 39.251s +0.277s [46/48]
3. Jorge Lorenzo ESP Ducati Team (GP18) 1m 39.257s +0.283s [36/49]
4. Cal Crutchlow GBR LCR Honda (RC213V) 1m 39.521s +0.547s [9/24]
5. Andrea Dovizioso ITA Ducati Team (GP18) 1m 39.657s +0.683s [37/38]
6. Valentino Rossi ITA Movistar Yamaha (YZR-M1) 1m 39.708s +0.734s [50/53]
7. Marc Marquez ESP Repsol Honda (RC213V) 1m 39.714s +0.740s [10/49]
8. Andrea Iannone ITA Suzuki Ecstar (GSX-RR) 1m 39.952s +0.978s [21/32]
9. Takaaki Nakagami JPN LCR Honda (RC213V) 1m 40.187s +1.213s [31/40]
10. Aleix Espargaro ESP Factory Aprilia Gresini (RS-GP) 1m 40.332s +1.358s [15/30]
11. Bradley Smith GBR Red Bull KTM Factory (RC16) 1m 40.353s +1.379s [40/43]
12. Scott Redding GBR Factory Aprilia Gresini (RS-GP) 1m 40.385s +1.411s [26/29]
13. Dani Pedrosa ESP Repsol Honda (RC213V) 1m 40.480s +1.506s [37/62]
14. Hafizh Syahrin MAL Monster Yamaha Tech3 (YZR-M1)* 1m 40.502s +1.528s [22/34]
15. Alex Rins ESP Suzuki Ecstar (GSX-RR) 1m 40.832s +1.858s [10/17]
16. Pol Espargaro ESP Red Bull KTM Factory (RC16) 1m 41.046s +2.072s [12/20]
17. Sylvain Guintoli FRA Suzuki Ecstar (GSX-RR) 1m 41.419s +2.445s [50/59]
18. Mika Kallio FIN KTM Test Rider (RC16) 1m 41.712s +2.738s [5/11]
19. Xavier Simeon ESP Reale Avintia (GP16) 1m 41.722s +2.748s [15/17]

La classifica combinata

1. Maverick Viñales ESP Movistar Yamaha (YZR-M1) 1m 38.974s
2. Johann Zarco FRA Monster Yamaha Tech3 (YZR-M1) 1m 39.251s +0.277s
3. Jorge Lorenzo ESP Ducati Team (GP18) 1m 39.257s +0.283s
4. Cal Crutchlow GBR LCR Honda (RC213V) 1m 39.521s +0.547s
5. Andrea Dovizioso ITA Ducati Team (GP18) 1m 39.657s +0.683s
6. Marc Marquez ESP Repsol Honda (RC213V) 1m 39.663s +0.689s
7. Andrea Iannone ITA Suzuki Ecstar (GSX-RR) 1m 39.666s +0.692s
8. Valentino Rossi ITA Movistar Yamaha (YZR-M1) 1m 39.708s +0.734s
9. Aleix Espargaro ESP Factory Aprilia Gresini (RS-GP) 1m 39.877s +0.903s
10. Dani Pedrosa ESP Repsol Honda (RC213V) 1m 40.161s +1.187s
11. Takaaki Nakagami JPN LCR Honda (RC213V)* 1m 40.187s +1.213s
12. Pol Espargaro ESP Red Bull KTM Factory (RC16) 1m 40.187s +1.213s
13. Bradley Smith GBR Red Bull KTM Factory (RC16) 1m 40.353s +1.379s
14. Scott Redding GBR Factory Aprilia Gresini (RS-GP) 1m 40.385s +1.411s
15. Alex Rins ESP Suzuki Ecstar (GSX-RR) 1m 40.435s +1.461s
16. Hafizh Syahrin MAL Monster Yamaha Tech3 (YZR-M1)* 1m 40.435s +1.461s
17. Mika Kallio FIN KTM Test Rider (RC16) 1m 40.949s +1.975s
18. Tito Rabat ESP Reale Avintia (GP17) 1m 41.259s +2.285s
19. Sylvain Guintoli FRA Suzuki Ecstar (GSX-RR) 1m 41.419s +2.445s
20. Xavier Simeon ESP Reale Avintia (GP16)* 1m 41.440s +2.466s

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy