MotoGP Scott Redding “Sono da top 6, forse anche meglio…”

MotoGP Scott Redding “Sono da top 6, forse anche meglio…”

Le dichiarazioni dei piloti al termine degli ultimi test precampionato. Il britannico di Ducati Pramac è pronto a scombinare i piani. Anche degli ufficiali

Scott Redding – Octo Pramac Yakhnich Ducati  2° tempo

Sono davvero molto felice. In questi test volevo spingere molto per vedere le mie potenzialità. Abbiamo faticato un po’ con le gomme nuove all’inizio della settimana ma le cose sono migliorate giorno dopo giorno. Oggi sono andato forte con la gomma nuova ma ho fatto il mio giro veloce al decimo giro con una gomma che aveva già 15 giri. E la gara non è molto più lunga. Sono molto felice, sento che la fiducia sta arrivando. In questo test avevamo anche due moto e questo mi ha dato la possibilità di spingere senza avere nessuna preoccupazione. In Qatar? Quando dico che il mio obiettivo è la Top 6 in molti si mettono a ridere. Sto dimostrando di poter stare a quel livello e cercherò di fare anche meglio

Maverick Vinales – Ecstar Suzuki 3° tempo

Abbiamo concluso il lavoro invernale in un’ottima posizione. Peccato aver cominciato il time attack proprio mentre è uscita la bandiera rossa, questo mi ha impedito di montare un nuovo set di gomme e provare ad abbassare il tempo. Peccato perchè avevamo fatto dei cambiamenti sulla moto ed ero molto fiducioso. Sono contento perchè con gomme usate sono riuscito a tenere un passo su 1’55″5 che credo sia un passo da podio, in vista della gara. La squadra ha lavorato bene, la moto cresce e il lavoro compiuto è stato ottimale. Sul lungo rettilineo del Qatar non è facile per noi, abbiamo ancora margine di miglioramenti di motore, ma per la prima gara sono fiducioso.

Marc Marquez – Repsol Honda 4° tempo

Credo che oggi abbiamo visto la luce in fondo al tunnel. Finalmente ho feeling con la moto e sono fiducioso, nonostante la caduta. Siamo progrediti molto e ringrazio la squadra perchè hanno fatto un lavoro molto duro. Il giorno prima erano andati a letto alle 3 e per le 10 erano di nuovo al lavoro. Abbiamo fatto un passo avanti su un circuito dove abbiamo sempre sofferto. Ci siamo riusciti operando grossi cambiamenti, sono riuscito a tenere un bel passo insieme a Jorge ma anche da solo, anche se alla fine la pista non era veloce. Non è ancora abbastanza, dobbiamo ancora fare passi avanti ma adesso sono più fiducioso per la gara. Prima ero preoccpato per il nostro livello, mancavano passo e fiducia, adesso quasi ci siamo e posso dire di essere felice.”

Andrea Iannone  – Ducati Team  6° tempo  1’55”535

Alla fine sono stati tre giorni di test positivi e sono soddisfatto. Dobbiamo ancora capire alcune cose in ottica gara, ma credo che abbiamo tutte le carte in regola per poter ancora migliorare. Sicuramente i dati che abbiamo raccolto saranno analizzati nei prossimi giorni con attenzione e sono fiducioso che durante il weekend di gara potremo ancora aumentare la nostra competitività. Oggi non abbiamo provato il time-attack e non abbiamo usato la gomma posteriore morbida per fare il tempo e quindi la posizione in classifica non mi preoccupa perché abbiamo fatto un lavoro differente. Anche se il mio long-run non è andato come mi aspettavo, ci siamo preparati bene per la gara e sono sereno e tranquillo per l’inizio della stagione.”

Andrea Dovizioso – Ducati Team   8°  1’55”700

“Sono molto contento perché abbiamo fatto degli ottimi progressi in questi nove giorni di test di inizio stagione. Oggi abbiamo deciso di provare, in ottica gara, anche una gomma anteriore più morbida e questo ci ha creato qualche problema di set-up, ma alla fine siamo riusciti a lavorare bene e a migliorare molto il mio feeling proprio nell’ultimo run. In complesso questi tre giorni in Qatar sono stati molto produttivi e abbiamo fatto dei passi avanti che mi rendono molto fiducioso per il weekend di gara.”

Alvaro Bautista – Aprilia Racing 18° tempo

Praticamente questi sono stati i primi veri tre giorni con questa moto, visto che il test privato della scorsa settimana è servito come shakedown per sistemare la moto e verificare che tutto funzionasse. Ora stiamo imparando a conoscere la moto, anche grazie ai molti piccioli cambiamenti che abbiamo introdotto continuamente per capirne le reazioni. Oggi ho guadagnato fiducia e abbiamo potuto girare molto e ricavarne una sensazione molto positiva, perché più giri facevo e più miglioravo trovandomi sempre meglio con la moto. Questo è un aspetto molto importante perché siamo ancora molto lontani dal 100% e abbiamo un gran margine per migliorare. La strada è quella giusta, la moto è più leggera, ha più trazione, è più stabile, nei cambi di direzione è molto più agile. Dobbiamo continuare su questo percorso, anche nelle prime gare che saranno occasioni per continuare questo lavoro di comprensione e di sviluppo.

Stefan Bradl  – Aprilia Racing  21° tempo

L’ultimo giorno è stato davvero produttivo per noi. Sono riuscito a percorrere molti giri senza incappare nei piccoli inconvenienti che spesso rallentano il lavoro su una moto completamente nuova. Ho fatto anche diverse sessioni di più giri consecutivi, in preparazione del weekend di gara, e tutto ha funzionato piuttosto bene. Ci siamo concentrati soprattutto sulla parte anteriore della moto per migliorare il feeling, riuscendo a trovare qualche vantaggio, purtroppo non abbiamo avuto il tempo di lavorare sul posteriore quindi partiremo da questo punto nel weekend di gara. Siamo sulla strada giusta, ora dobbiamo rimanere concentrati e continuare così”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy