MotoGP Qatar Aprilia Aleix Espargaro “Abbiamo margine per migliorare”

MotoGP Qatar Aprilia Aleix Espargaro “Abbiamo margine per migliorare”

Aleix Espagaro decimo nelle prime prove fiducioso nel potenziale Aprilia

Il primo turno di prove della stagione MotoGP 2017 ha avuto come protagonista l’asfalto della pista di Losail, in Qatar. I piloti hanno infatti trovato una pista molto sporca, spazzata da energiche raffiche di vento, condizioni che hanno richiesto cautela specialmente nella prima parte della sessione.

Buona posizione finale per Aleix Espargaró, decimo con il tempo di 1’55.872 (ma a meno di 7 decimi dal terzo posto) nonostante la mancanza di grip all’anteriore penalizzi lo stile di guida del pilota spagnolo. Domani, con il probabile miglioramento delle condizioni, Aleix è sicuro di poter migliorare le sue prestazioni. Sam Lowes, alla sua prima sessione ufficiale con la RS-GP dell’Aprilia Racing Team Gresini, è incappato in una innocua scivolata mentre stava iniziando a prendere confidenza con la pista di Losail. Nel resto della sessione il rookie inglese ha preferito non prendere rischi, senza utilizzare la copertura morbida che proverà invece domani.

Il feeling oggi non era di migliori, avevo molte difficoltà a fermare la moto probabilmente a causa della pista ancora sporca” racconta Aleix Espargaro.  “Una condizione simile al primo giorno degli scorsi test, affidandomi molto all’anteriore nella mia guida soffro particolarmente la mancanza di grip. Essere in top-10 nonostante la situazione è comunque un buon segnale, domani potremo sicuramente migliorare sia a livello di setting sia grazie ad una pista più gommata e pulita”.

Sam Lowes è incapato in una innocua scivolata. “Le condizioni oggi erano molto diverse rispetto ai test. Partendo con lo stesso setting non ho avuto le stesse sensazioni, credo sia stato uguale per tutti. Non ho utilizzato la gomma morbida, che sembra fare la differenza in termini di tempo sul giro, quindi considerando tutto la situazione non è allarmante. Vista anche la scivolata ho preferito non spingere troppo e aspettare le sessioni di domani per cercare maggiore velocità”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy