MotoGP, Lucio Cecchinello: “Honda ha migliorato il motore”

MotoGP, Lucio Cecchinello: “Honda ha migliorato il motore”

Lucio Cecchinello, team manager LRC Honda, parla dei contratti di Cal Crutchlow e Takaaki Nakagami. E rivela: “Honda ha migliorato la velocità di punta del motore”.

di Luigi Ciamburro
Lucio Cecchinello

Lucio Cecchinello, Team Manager LCR Honda, non può che trarre un giudizio positivo sulla stagione di Cal Crutchlow. Dopo la vittoria in Argentina è arrivato il podio di Misano che vale il sesto posto in classifica generale a soli 5 punti dalla Yamaha di Maverick Vinales. Il britannico ha recentemente prolungato il contratto con la sua squadra fino al 2020 per adeguarsi alla scadenza dei contratti di tutti gli altri piloti, ma Lucio Cecchinello spera di poter proseguire ulteriormente la collaborazione intrapresa dal 2015. “Entro la fine del 2020 i contratti di numerosi piloti MotoGP scadranno di nuovo. Ha deciso di adattare il suo contratto ad esso. HRC e noi siamo stati felici – ha spiegato a Speedweek.com -. Quindi avremo passato sei anni insieme. E questo non deve essere l’ultimo“.

NAKAGAMI IN ATTESA DI RINNOVO – Da questa stagione LCR, con il contributo della Honda, può contare anche su un secondo pilota, Takaaki Nakagami, il cui contratto in scadenza a fine campionato ancora non è stato rinnovato. Finora il pilota giapponese è solo 20° in classifica con 14 punti, molto indietro rispetto agli altri rookies, ma HRC e LCR sono intenzionate a rinnovargli la fiducia per il 2019. “Ho già chiesto a Honda di chiarire il futuro di Nakagami. Posso dire che l’intenzione è di continuare questo programma. Sono abbastanza sicuro che continuerà“. Ma serve uno scatto personale e una maggiore comprensione da chi gli sta intorno. “Molti non conoscono la loro cultura. Vogliono fare tutto perfettamente. Ecco perché ci vuole del tempo per essere pienamente coinvolti. Devi prima conoscere esattamente i loro limiti. Aveva bisogno di tempo per dare il cento per cento. Il venerdì di solito non è molto veloce. Ha anche bisogno di un po’ di tempo nella prima parte della gara. Nel secondo giorno è molto veloce. A volte più veloce dei primi 10. Ha bisogno della motivazione per poter dare tutto immediatamente. Ci vuole un po’ di tempo – ha sottolineato Lucio Cecchinello –. Questo ha a che fare con l’esperienza. I piloti europei fanno di tutto, i giapponesi sono diversi. Ma se ha più esperienza sarà in testa“.

MOTORE HONDA – Dal 2019 HRC potrà contare sull’ingresso di Jorge Lorenzo (precisamente esordirà a Valencia nel mese di novembre) e insieme a Marc Marquez e Cal Crutchlow potrebbero regalare un podio con tre RC213V. “La Honda ha lavorato principalmente sul motore. La verità è che la Ducati ha avuto una migliore velocità di punta. Honda lavora sempre sulla durata del motore e sulla potenza erogata. Ora hanno avuto l’opportunità di migliorare la velocità massima. Questo è quello che Marc e Cal chiedevano. Hanno fatto un ottimo lavoro e migliorato significativamente il motore“.

Scommetti con Johnnybet

Biglietti e offerte per il GP di Misano

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy