MotoGP Le Mans Aprilia ed Aleix Espargaro stanno diventando ambiziosi

MotoGP Le Mans Aprilia ed Aleix Espargaro stanno diventando ambiziosi

MotoGP Le Mans Aprilia ed Aleix Espargaro stanno diventando ambiziosi La RS-GP sul tracciato francese confermerà i progressi d’inizio stagione?

Commenta per primo!

Il quinto appuntamento del calendario MotoGP 2017 fa tappa in Francia, sullo storico circuito di Le Mans recentemente sottoposto a una riasfaltatura. I piloti Aprilia hanno avuto modo di testare la nuova configurazione poche settimane fa, raccogliendo impressioni positive in preparazione del prossimo weekend di gara.

Aleix Espargaró e Sam Lowes possono anche contare sui dati raccolti dopo la tappa spagnola di Jerez, in una giornata di test estremamente positiva per l’Aprilia Racing Team Gresini nel percorso di sviluppo della RS-GP. La V4 italiana ha mostrato tangibili segnali di crescita e, soprattutto, notevoli margini di miglioramento in questa prima parte di stagione. Una tendenza che la gara francese è chiamata a confermare.

Nel test di Jerez (il giorno dopo il GP, ndr) abbiamo capito meglio il comportamento della nostra moto con diverse gomme anteriori, e migliorato il feeling all’avantreno“confida Aleix Espargaro. “Credo che a le Mans, con il nuovo asfalto e i test che abbiamo fatto due settimane fa, potremo essere competitivi. Quello francese non è uno dei miei circuiti preferiti, comunque il layout mi piace quindi punterò a fare una buona gara”.

Sam Lowes ha commentato: “Non vedo l’ora di guidare in Francia, abbiamo fatto un test positivo di recente su questo circuito nel quale ho avuto buone sensazioni. A Jerez abbiamo avuto una domenica sfortunata ma il weekend, e il test successivo, sono stati piuttosto incoraggianti. Queste sensazioni le voglio portare a Le Mans, è il momento per noi di fare uno step importante”.

Il Racing Manager Romano Albesiano si rituffa nel progetto MotoGP dopo aver verificato di persona la situazione in Superbike lo scorso week end a Imola. “Nei recenti test su questa pista entrambi i nostri piloti si sono dichiarati soddisfatti. Storicamente sull’asfalto francese c’erano dei problemi di grip, che sembrano essere stati risolti. Rimane l’incognita del meteo, che condiziona pesantemente le prestazioni. Il layout del circuito presenta alcuni punti molto delicati, dove è fondamentale il feeling del pilota sulla moto, come ad esempio l’ingresso della prima curva, mentre le ripartenze da bassa velocità rendono essenziale ridurre al minimo l’impennamento”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy