MotoGP, Jorge Lorenzo: “Ducati mi mancherà, ma la vita va avanti”

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Ducati mi mancherà, ma la vita va avanti”

Jorge Lorenzo si appresta ad affrontare l’ultimo Gran Premio con la Ducati prima del passaggio in Honda: “Due anni intensi e incostanti, ma mi mancheranno”.

di Luigi Ciamburro
Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo correrà regolarmente il suo ultimo Gran Premio in sella alla Ducati, dopo aver saltato gli ultimi quattro round a causa dell’infortunio al Buriram. L’infortunio al polso sinistro continua a dare qualche seccatura, ma ha deciso di esserci a Valencia, per onorare al meglio il suo biennio in Ducati che ha offerto gioie e dolori: “Sarò all’80-85%, ma correrò di sicuro“, ha detto in occasione di un evento promozionale a Barcellona come riportato da ‘Marca’. “Quando un pilota indossa il casco non pensa se si farà male o no, ma vuole ottenere il miglior tempo in ogni sessione. Quando la gara sarà finita, mi concentrerò sul mio prossimo stage, fino a quel momento penso solo al rosso“.

MARQUEZ COMPAGNO DI SQUADRA – Da martedì prossimo metterà piede nel box Repsol Honda dove condividerà il medesimo tetto di Marc Marquez. Prenderà le misure alla RC213V, dovrà imparare a domare una moto più aggressiva, elargire feedback per personalizzare la ciclistica e l’ergonomia. Sarà un po’ come cominciare daccapo, proprio quando aveva iniziato a raccogliere i frutti del lavoro con la Desmosedici. E soprattutto dovrà convivere con il campione del mondo in carica: “Marc Márquez è già una leggenda, ha vinto cinque campionati del mondo in sei stagioni. Ho un sacco da imparare da lui, perché sarà la sua settima stagione con la moto e per me la prima. Spero che ci sia rispetto reciproco e che formeremo sempre una squadra molto forte da cui le tre parti traggono beneficio“.

PASSATO E FUTURO – Fare previsioni non avrebbe senso, “impossibile prevedere cosa accadrà a Valencia, figurarsi fare un pronostico sulla prossima stagione“. Honda era un’opportunità presentatasi in un momento delicato del mercato piloti, quando Jorge Lorenzo rischiava di restare fuori dai giochi, con Ducati pubblicamente propensa a non rinnovare il contratto in scadenza a fine 2018. Resterà il ricordo di due anni fantastici che si preannunciavano come una sfida impossibile ma che in parte è stata vinta. “Sono stati due anni intensi e incostanti, ma nei bei tempi mi è piaciuto molto, sono lieto di questi due anni e mi mancheranno, ma la vita va avanti“.

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. fabu - 1 mese fa

    25 milioni di euro mancherebbero a chiunque, due anni che in Ducati si ricorderanno altrettanto benissimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy