MotoGP Jerez Valentino Rossi non dà scampo, 113° vittoria!

MotoGP Jerez Valentino Rossi non dà scampo, 113° vittoria!

Jorge Lorenzo e Marc Marquez sconfitti in casa da un Valentino superlativo in testa dalla prima curva. Ducati a picco: tradita dalla Michelin?

Dopo la pole position, Valentino Rossi porta a casa una grande vittoria a Jerez de la Frontera: dominatore dall’inizio alla fine, il Dottore firma il successo numero 113. Secondo è il compagno di squadra Jorge Lorenzo, mentre sale sul terzo gradino del podio Marc Marquez. Ancora una volta sfortunato Andrea Dovizioso, costretto al ritiro per un problema tecnico.

Il semaforo si spegne e scatta bene Rossi, seguito da Lorenzo, Marquez, Pedrosa, Dovizioso, tallonato dalle Suzuki. Pedrosa passa Marquez, Espargaro passa Dovizioso, Laverty ottavo. Si accende subito il duello tra le Yamaha e le Honda, soprattutto tra Marquez, tornato terzo, e Lorenzo. Dovizioso intanto non sembra così a posto: dopo aver perso la posizione su Espargaro, viene superato anche dall’altra Suzuki, quella di Viñales. Nel mentre abbiamo la caduta di Bautista, mentre poco dopo c’è un colpo di scena: Dovizioso nel corso della gara improvvisamente rallenta e alza la mano segnalando soprattutto ai piloti dietro di lui che qualcosa non va sulla sua moto. Il pilota italiano infatti si ferma al box, chiudendo qui un’altra gara sfortunata.

Questa giornata parla di un dominio assoluto di Valentino Rossi, che va a vincere la gara numero 113. Taglia il traguardo in seconda posizione il campione in carica Jorge Lorenzo, mentre è terzo Marc Marquez, sempre abbastanza vicino al maiorchino ma mai in grado di attaccarlo. La quarta posizione è di Dani Pedrosa, che mantiene il piazzamento nonostante Aleix Espargaro (quinto) abbia cercato di rimontare, senza mai concretizzare un attacco. Buona prestazione per entrambe le Suzuki, con Maverick Viñales giunto subito dietro al compagno di squadra, mentre Andrea Iannone riesce a chiudere settimo dopo un bel duello con Pol Espargaro. Ottimo nono è Eugene Laverty, davanti a Hector Barbera che chiude la top ten.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy