MotoGP Iannone e Rins svelano il Team Suzuki Ecstar 2017

MotoGP Iannone e Rins svelano il Team Suzuki Ecstar 2017

Presentazione a Sepang del Team Suzuki Ecstar, al via della MotoGP 2017 con Andrea Iannone ed il debuttante Alex Rins.

Alla vigilia dei primi test MotoGP in vista della stagione 2017, il Team Suzuki ECSTAR si presenta: introdotto da Dylan Gray, ha avuto luogo a Sepang l’evento che ha rivelato la nuova livrea dellle GSX-RR con cui Andrea Iannone ed Alex Rins correranno già a partire da domani, giornata in cui prenderanno il via le prime prove ufficiali in Malesia.

Si comincia con Davide Brivio, team manager Suzuki: “Ciò che abbiamo fatto è abbastanza sorprendente, due anni fa era tutto nuovo e arrivare a vincere l’anno scorso è stato pazzesco. C’è tanta passione da parte di tutto il team: nessuno di noi ha lasciato, il gruppo è sempre più forte e vogliamo migliorare sempre di più i risultati, considerando anche la nostra storia. Siamo contenti dei nostri nuovi piloti: Iannone arriva come top rider in MotoGP e può portarci nelle zone alte della classifica, mentre Rins è un rookie con grande talento e vogliamo aiutarlo a crescere. Anche se siamo all’inizio con loro, il feeling è già buono, sono molto professionali ma ci sono anche momenti divertenti“.

Compare poi sul palco Alex Rins, rookie nella categoria regina, che esordisce parlando delle sue condizioni fisiche: “Ora mi sento bene, non ho alcun dolore e non vedo l’ora di cominciare a correre domani! Dopo Valencia sono rimasto fermo per un mese, ma dopo quel periodo mi sono allenato tantissimo in vari sport. Questa moto è davvero potente, non è facile gestirla ed essere veloce, mentre il team è come una famiglia: dopo la caduta mi hanno confortato molto, sono venuti a trovarmi spesso, c’è davvero un bel clima“. Per quanto riguarda poi questa nuova categoria, “Tutti i piloti sono rapidi, voglio imparare più possibile da loro e velocemente“.

Tocca poi ad Andrea Iannone, pilota di maggiore esperienza rispetto al nuovo compagno di squadra: “Le prime impressioni in sella sono state molto positive. Questa è una moto speciale e penso si adatti meglio al mio stile di guida. Il mio obiettivo è ottenere risultati importanti, ma sappiamo che in MotoGP è difficile: tutti i piloti sono veloci e le squadre competitive, ma noi ci proveremo. Il team mi ha fatto una buona impressione: è molto famigliare, i ragazzi sono sempre tutti sorridenti ed è importante per noi piloti. Speriamo di continuare così anche nel corso della stagione perché il clima è già perfetto“. Per finire, “Alex è un grande talento ed è positivo per lo sviluppo della moto. Penso possa essere veloce molto presto“.

Andrea Iannone e Alex Rins con le nuove Suzuki GSX-RR
Andrea Iannone e Alex Rins con le nuove Suzuki GSX-RR

Salgono poi sul palco anche Satoru Terada, leader del progetto Suzuki in MotoGP, e Ken Kawauchi, manager tecnico di Suzuki Motor Corporation: entrambi sono concordi nel dire che il progetto Suzuki non cerca una rivoluzione, ma solo un continuo sviluppo anno dopo anno. “La preparazione ed il metodo di lavoro rimarranno gli stessi“, ha dichiarato Terada, mentre Kawauchi ha aggiunto che “il progresso è dovuto ad un insieme di piccoli cambiamenti, senza stravolgimenti importanti“. Per quanto riguarda i piloti, entrambi affermano che “Andrea è un pilota di esperienza e molto veloce, da cui ci aspettiamo risultati importanti, mentre Alex è un esordiente, ma ci aspettiamo che si adatti velocemente alla moto“.

I piloti poi vengono chiamati nuovamente sul palco, questa volta in tuta e chiamati a rimuovere i teli dalle loro nuove GSX-RR: la grafica ed i colori della livrea rimangono essenzialmente gli stessi, eccezion fatta forse per una maggior presenza del giallo. Come accennato, Andrea Iannone ed Alex Rins saranno protagonisti già da domani, quando scenderanno in pista per la prima volta con le nuove moto, dando il via ai primi test del 2017.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy