MotoGP Assen Sam Lowes salva l’Aprilia, Aleix Espargaro in 5° fila

MotoGP Assen Sam Lowes salva l’Aprilia, Aleix Espargaro in 5° fila

Sam Lowes passa per la prima volta in Q2 ma il caposquadra Aleix Espargaro resta indietro

Commenta per primo!

Stavolta in Aprilia è Sam Lowes a sorridere avendo colto ad Assen il suo primo accesso in Q2. Il risultato è frutto della bella prestazione nel primo turno di qualifiche, nel quale Sam ha conquistato un ottimo secondo posto in 1’47.191 che lo ha proiettato nel secondo turno, a giocarsi le migliori 12 caselle dello schieramento. In Q2 l’inglese dell’Aprilia Racing Team Gresini si è fermato al tempo di 1’48.128 che gli ha fatto guadagnare una bella decima posizione in partenza, la migliore nel suo anno di esordio in MotoGP. Scatterà così dalla postazione più avanzata della quarta fila.

Aleix Espargaró si è dimostrato veloce nelle libere ma le condizioni di bagnato della FP3 del sabato gli hanno impedito di giocarsi l’ingresso in Q2. Nella Q1, anch’essa bagnata, ha realizzato il suo miglior giro in 1’47.277. Un tempo che vale la 15esima posizione in griglia, in quinta fila. Le previsioni per domani, incerte come sempre ad Assen, non escludono una gara asciutta e il passo messo in mostra da Aleix nei turni del venerdì lo candidano a una gara in rimonta, a caccia delle migliori posizioni.

Sul bagnato mi sono trovato bene, ho finito la sessione al settimo posto con buone sensazioni” ha spiegato Aleix Espargaro. “Nel pomeriggio non ho ritrovato lo stesso feeling, c’era meno grip e le condizioni erano davvero impegnative. Nonostante questo la Q1 ci è sfuggita di poco, meno di un decimo. Domani ovviamente la nostra gara sarà più complicata vista la posizione di partenza, ma credo che con pista asciutta potremo fare bene”.

Sam Lowes ha detto: “Già ieri sull’asciutto ero stato piuttosto veloce, ed oggi con il bagnato ho trovato subito un buon feeling. Non ho provato molto la RS-GP in queste condizioni ma tutto funziona bene, la qualifica poteva essere addirittur migliore. In ogni caso la decima posizione mostra i nostri progressi ed è una buona base da cui partire per costruire una gara solida. Onestamente preferirei una gara sull’asciutto, ma sono fiducioso in ogni caso. La top-10 potrebbe essere un obiettivo realistico domani”.

MotoGP Assen Johann Zarco prima pole, la cronaca

Franco Morbidelli in MotoGP 2018 con  Honda Marc VDS

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy