MotoGP Aragon: Fantastica Aprilia, adesso è vicina al top

MotoGP Aragon: Fantastica Aprilia, adesso è vicina al top

Grande prestazione della RS-GP vicinissima al podio con Aleix Espargaro sesto all’arrivo dopo aver insidiato per tutta la gara Honda, Ducati e Yamaha.

Commenta per primo!
Team Aprilia festeggia il sesto posto di Aleix Espargaro ad Aragon

Aprilia finalmente ad un soffio dal podio MotoGP. Si era capito che la RS-GP stava progredendo ma per un intoppo o l’altro finora era mancato il risultato. Il lavoro paga e a Noale le moto da corsa le sanno fare. Eccome.  (qui cronaca e classifica del GP)

PRESTAZIONE – Con una gara maiuscola Aleix Espargaró porta la sua Aprilia RS-GP al sesto posto ad Aragon. E’ stata una prestazione da protagonista, Aleix ha sempre lottato a ridosso dei primi e, risultato ancora più importante, ha chiuso a sei secondi e nove dal vincitore Marquez, in scia a Valentino Rossi e davanti a Dovizioso, dunque in battaglia coi piloti che si giocano il Mondiale. E’ la migliore prestazione della giovane RS-GP in gara. E’ un risultato che fuga ogni dubbio sul potenziale della squadra italiana che, in un weekend finalmente senza intoppi, ha potuto esprimersi al meglio, evidenziando anche in gara i progressi fatti da una moto che è la più giovane dello schieramento.

Sprizza gioia da tutti i pori Romano Albesiano, racing manager di Aprilia Racing. “E’ stato un gran weekend, sia in prova sia in gara abbiamo potuto finalmente esprimere il nostro potenziale ed è importante averlo fatto su una pista nella quale conta tutto, tanto a livello di il motore come di ciclistica e messa a punto, davvero un gran banco di prova e uno dei tracciati migliori sui quali poter mostrare il nostro valore. La prestazione è sempre stata molto alta e raccolto quello che, credo, noi oggi valiamo davvero”.

Aleix Espargarò ha detto:  “Credo che oggi si siano divertiti tutti, non capita spesso di avere così tanti piloti vicini fino alla bandiera a scacchi in MotoGP. E’ stata una gara dura ma mi è piaciuta, ad un certo punto pensavo di potermi giocare il quarto posto con Valentino e Maverick ma quando mancavano pochi giri alla fine hanno cambiato passo e mi sono dovuto accontentare. In ogni caso sono soddisfatto, del sesto posto finale ma soprattutto del distacco rispetto al vincitore. Siamo in costante miglioramento e lo dimostriamo praticamente in ogni weekend, purtroppo ci è mancata la costanza nei risultati in gara. Abbiamo comunque a disposizione quattro tappe, su piste che mi piacciono molto, quindi voglio finire bene questa stagione”.

MotoGP: Che sorpasso esagerato, Marc Marquez sfida se stesso

MotoGP: La gara, cronaca e classifica

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy