Moto3 Test Jerez: guizzo di Fenati, il più veloce nel 2° giorno di prove

Moto3 Test Jerez: guizzo di Fenati, il più veloce nel 2° giorno di prove

Romano Fenati in 1’46″445 è stato il più veloce del Day 2 di Test Moto3 a Jerez davanti a Jorge Navarro, ai vertici anche Niccolò Antonelli e Nicolò Bulega

Jerez de la Frontera si tinge d’azzurro. Come ieri, più di ieri, i giovani talenti del motociclismo italiano sono stati i grandi protagonisti della seconda giornata di Test IRTA ufficiali della classe Moto3: se il ‘deb di lusso‘ Nicolò Bulega si era preso la soddisfazione di comandare la graduatoria dei tempi del Day 1 in 1’46″591, oggi è stato il turno del suo compagno di squadra allo Sky Racing Team VR46, Romano Fenati. Con un ultimo giro veloce in 1’46″445 il pilota ascolano, sul tracciato andaluso vincitore nel 2012 (alla sua seconda gara mondiale) e 2014, ha strappato la ‘pole’ di giornata a Jorge Navarro (Honda Monlau, 2° a 6/100), Niccolò Antonelli (3°) con lo stesso Nicolò Bulega confermatosi ad altissimi livelli con un pregevole quarto crono a suggellare un Day 2 da incornicare per il sodalizio tra Sky e la VR46 di Valentino Rossi.

20 MINUTI “DA QUALIFICA” – Quasi come un turno di qualifiche ufficiali. Nei conclusivi 20 minuti di attività si è registrato un avvincente confronto ai vertici della graduatoria grazie alle performance espresse da quattro legittimi protagonisti della stagione 2016. Il più veloce ieri in 1’46″591, il ‘rookie speciale‘ Nicolò Bulega è stato il primo ad inaugurare la serie di ‘time attack’ con un rimarchevole 1’46″600, ritoccato 10 minuti più tardi dal compagno di Academy Niccolò Antonelli, esattamente alle 16:20 autore di un brillante 1’46″550. Quando tutto sembrava portare verso l’1-2 tricolore, nei conclusivi 4 minuti di attività due candidati al titolo Mondiale si sono appropriati della leadership: alle 16:26 Jorge Navarro in 1’46″538, di fatto all’ultimo giro d’orologio (16:29) Romano Fenati con un impressionante 1’46″445, chiaramente al di sotto della pole 2015 di Fabio Quartararo (1’46″791).

LA RISPOSTA DI FENATI – Alla ricerca della giusta fiducia ieri ritrovandosi ottavo nella classifica riepilogativa dei tempi, Romano Fenati con il suo capo-tecnico Pietro Caprara e lo Sky Racing Team VR46 al gran completo ha affinato ulteriormente la messa a punto della KTM RC 250 GP #5 per gran parte della giornata, trovando nel finale il tempo per “sparare” un time attack. L’1’46″445 non soltanto è in linea con l’ufficioso 1’46″5 di settimana scorsa, ma ribadisce i propositi ambiziosi per il 2016 del pilota ascolano, al quinto anno di Motomondiale (l’ultimo in Moto3: nel 2017 è già stato ufficializzato il passaggio in Moto2) nonchè il terzo di fila con la KTM vestita con i colori Sky. I trascorsi favorevoli a Jerez ribadiscono il gran feeling di ‘Fenny Five‘ su questo tracciato, ma il 2016 sembra essere davvero l’anno giusto per puntare senza mezzi termini al titolo facendo tesoro dell’esperienza maturata lo scorso anno dove ha progressivamente migliorato la qualifica (suo tallone d’achille) e la costanza di rendimento weekend dopo weekend.

Niccolò Antonelli ad un soffio dal miglior tempo
Niccolò Antonelli ad un soffio dal miglior tempo

ITALIANI SEMPRE PROTAGONISTI – Fenati sì, ma non solo. Jerez ha visto nuovamente i nostri portacolori in evidenza con Niccolò Antonelli, altro pretendente alla corona iridata dopo i due successi (Brno e Motegi) del 2015 con Honda CBC Corse, a soli 105 millesimi dalla vetta preceduto dal solido Jorge Navarro (affiatamento OK con la Honda NSF250RW 2016), poco staccato anche Nicolò Bulega che per tutto l’arco della giornata ha dato prova del proprio potenziale velocistico: 1’46″600 nella conclusiva sessione, 1’46″752 nel turno pomeridiano preceduto dal solo Brad Binder (1’46″626) portacolori del team ufficiale KTM Ajo. Ha lavorato più in funzione gara Enea Bastianini, a sua volta sceso sotto l’1’47” con un best lap di 1’46″725, da rimarcare inoltre i progressi maturati da Andrea Migno che ha staccato in 1’47″021 il suo miglior giro di sempre a Jerez. Se queste sono le premesse, il motociclismo italiano può sognare per il 2016…

TANTI PILOTI AL VERTICE – Oltre ai nostri portabandiera, là davanti si sono intravisti diversi piloti pronti a fare la voce grossa in campionato. Detto di Jorge Navarro e Brad Binder, un exploit finale premia Livio Loi (vincitore a Indy lo scorso anno, nuovamente al via con la Honda dell’olandese RW Racing GP), tra i piloti in grado di infrangere il muro dell’1’47” insieme all’altro rookie da tenere sotto stretta osservazione Joan Mir (migliore tra gli alfieri Leopard Racing a scapito di Fabio Quartararo ed Andrea Locatelli, caduto senza conseguenze nel corso della seconda sessione) e Jorge Martin. Quest’ultimo, Campione 2014 della Red Bull MotoGP Rookies Cup, con un miracoloso giro in 1’46″894 è stato fautore di un’occasionale risalita al vertice della Mahindra come già registratosi in precedenza grazie a Francesco Bagnaia, ieri l’unico alfiere della casa indiana nella top-10, oggi incappato in due scivolate senza danni, ma perdendo tempo prezioso per risalire posizioni in graduatoria.

Nicolò Bulega realtà del Mondiale Moto3 all'esordio
Nicolò Bulega realtà del Mondiale Moto3 all’esordio

DOMANI ULTIMO GIORNO DI TEST – Archiviata l’ennesima giornata all’insegna del tricolore, domani a partire dalle 11:20 in punto i giovani talenti under-28 del Mondiale Moto3 affronteranno il conclusivo giorno di Test a Jerez de la Frontera per poi trasferirsi direttamente in Qatar: dall’11 al 13 marzo l’ultima sessione di prove pre-campionato, dal 17 al 20 marzo prossimi il weekend di gara.

Moto3™ World Championship 2016
Test IRTA Circuito de Jerez
Classifica Finale 2° giorno (giovedì 3 marzo)

01- Romano Fenati – Sky Racing Team VR46 – KTM RC 250 GP – 1’46.445
02- Jorge Navarro – Team Estrella Galicia 0,0 – Honda NSF250RW – + 0.060
03- Niccolò Antonelli – Ongetta Rivacold – Honda NSF250RW – + 0.105
04- Nicolò Bulega – Sky Racing Team VR46 – KTM RC 250 GP – + 0.155
05- Brad Binder – Red Bull KTM Ajo – KTM RC 250 GP – + 0.181
06- Enea Bastianini – Gresini Racing Team Moto3 – Honda NSF250RW – + 0.280
07- Livio Loi – RW Racing GP – Honda NSF250RW – + 0.445
08- Jorge Martin – Aspar Mahindra Team Moto3 – Mahindra MGP3O – + 0.449
09- Joan Mir – Leopard Racing – KTM RC 250 GP – + 0.515
10- Andrea Migno – Sky Racing Team VR46 – KTM RC 250 GP – + 0.576
11- Philipp Öttl – Schedl GP Racing – KTM RC 250 GP – + 0.742
12- Juanfran Guevara – RBA Racing Team – KTM RC 250 GP – + 0.908
13- Fabio Quartararo – Leopard Racing – KTM RC 250 GP – + 0.956
14- Jakub Kornfeil – Drive M7 SIC – Honda NSF250RW – + 0.974
15- Gabriel Rodrigo – RBA Racing Team – KTM RC 250 GP – + 1.059
16- Jules Danilo – Ongetta Rivacold – Honda NSF250RW – + 1.088
17- Aron Canet – Team Estrella Galicia 0,0 – Honda NSF250RW – + 1.118
18- Andrea Locatelli – Leopard Racing – KTM RC 250 GP – + 1.433
19- Francesco Bagnaia – Aspar Mahindra Team Moto3 – Mahindra MGP3O – + 1.434
20- Bo Bendsneyder – Red Bull KTM Ajo – KTM RC 250 GP – + 1.502
21- Karel Hanika – Platinum Bay Real Estate – Mahindra MGP3O – + 1.603
22- Darryn Binder – Platinum Bay Real Estate – Mahindra MGP3O – + 1.652
23- John McPhee – Peugeot MC SaxoPrint – Peugeot MGP3O – + 1.727
24- Tatsuki Suzuki – CIP Unicom Starker – Mahindra MGP3O – + 1.790
25- Hiroki Ono – Honda Team Asia – Honda NSF250RW – + 1.800
26- Khairul Idham Pawi – Honda Team Asia – Honda NSF250RW – + 1.949
27- Alexis Masbou – Peugeot MC SaxoPrint – Peugeot MGP3O – + 2.047
28- Maria Herrera – MH6 LaGlisse – KTM RC 250 GP – + 2.069
29- Fabio Di Giannantonio – Gresini Racing Team Moto3 – Honda NSF250RW – + 2.094
30- Adam Norrodin – Drive M7 SIC – Honda NSF250RW – + 2.197
31- Stefano Valtulini – 3570 Team Italia – Mahindra MGP3O – + 2.832
32- Lorenzo Petrarca – 3570 Team Italia – Mahindra MGP3O – + 3.085
33- Fabio Spiranelli – CIP Unicom Starker – Mahindra MGP3O – + 4.720

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy