Moto3 Test Jerez: Bastianini chiude in testa tra i crono ufficiali

Moto3 Test Jerez: Bastianini chiude in testa tra i crono ufficiali

Enea Bastianini fa registrare il giro (ufficiale) più veloce nella conclusiva giornata di Test privati, ma senza transponder anche Fenati, Antonelli e Bulega hanno girato fortissimo

Nella due giorni di Test privati della classe Moto3 a Jerez de la Frontera si è visto di tutto. C’è chi, vedi Sky Racing Team VR46, Leopard Racing e Niccolò Antonelli, ha preferito “mascherare” i propri riferimenti cronometrici, girando senza i transponder ufficiali messi a disposizione da Crono Jerez. C’è chi invece, come nel caso di Enea Bastianini, ha pubblicamente dato prova del proprio potenziale velocistico archiviando in testa le prove sul tracciato andaluso grazie ad un riferimento cronometrico di 1’47″632 conseguito proprio nei conclusivi 10 minuti di attività. ‘Bestia’, nuovamente al via del Mondiale con il team Gresini e per il secondo anno consecutivo da pilota ‘monitorato’ dalla HRC, ha preceduto nella graduatoria dei tempi altri tre piloti Honda come Hiroki Ono, Jules Danilo e Jorge Navarro (scivolato) con, a seguire, i connazionali Francesco Bagnaia (baluardo Mahindra al vertice) e Fabio Di Giannantonio, in costante ascesa al debutto nel palcoscenico iridato.

HONDA IN EVIDENZA CON BASTIANINI (E NON SOLO) – Se nelle due sessioni di Test effettuate a Valencia tra novembre e febbraio la Honda NSF250RW 2016 aveva lasciato qualche perplessità, a Jerez, pur senza il confronto diretto sul piano cronometrico con le KTM di punta, la nuova nata di casa HRC sembra aver convinto anche i più scettici. Alleggerita di quasi 3kg (di fatto reagendo all’innalzamento del peso minimo moto più pilota da 149kg a 152kg previsto dal regolamento 2016), rinnovata sotto l’aspetto aerodinamico e motoristico (con un nuovo corpo farfallato), la Honda 2016 ha monopolizzato le prime quattro posizioni nella graduatoria dei tempi a cominciare da Enea Bastianini, il più veloce in 1’47″632 con la NSF250RW #33 curata dal suo nuovo capo-tecnico Marco Grana, meglio rispetto a Hiroki Ono (in evidenza nella terza sessione con la moto schierata da Honda Team Asia), un sorprendente Jules Danilo (CBC Corse) più Jorge Navarro (con l’1’47″383 di ieri il più veloce dei due giorni), come già accaduto a Valencia incappato in una caduta dopo aver fatto registrare il suo miglior crono personale. In casa Gresini Racing oltre alla soddisfazione per la ‘pole’ di Bastianini c’è fiducia riposta in Fabio Di Giannantonio, vice-Campione CIV Moto3 e Red Bull MotoGP Rookies Cup in carica, cresciuto nell’arco dei due-giorni staccando un riferimento cronometrico (6° assoluto) niente male.

Romano Fenati e Nicolò Bulega con le KTM dello Sky Racing Team VR46
Romano Fenati e Nicolò Bulega con le KTM dello Sky Racing Team VR46

SKY-VR46, LEOPARD E ANTONELLI SENZA TRANSPONDER, MA… – Come già accaduto ieri, in controtendenza rispetto al resto del plotone Moto3 hanno preferito girare senza montare i transponder ufficiali di Crono Jerez il nostro Niccolò Antonelli (Honda CBC Corse) più gli squadroni dello Sky Racing Team VR46 (Romano Fenati, Andrea Migno, Nicolò Bulega) e Leopard Racing (Fabio Quartararo, Joan Mir, Andrea Locatelli) al completo. Una decisione che ha di fatto scongiurato un possibile confronto diretto ed attendibile sul piano cronometrico, lasciando spazio alle varie indiscrezioni sui tempi effettivamente registrati: ben al di sotto dell’1’48” con (pare, non confermato) addirittura qualche 1’46” si sono collocati Fabio Quartararo (46″6) e Joan Mir (46″9) più i nostri Romano Fenati (46″5), Nicolò Bulega (47″1) e Niccolò Antonelli (46″ alto), il tutto chiaramente con il beneficio del dubbio. La controprova? Ai Test IRTA del 2-4 marzo prossimi, in questa circostanza con il sistema di cronometraggio ufficiale e senza più la possibilità di mascherare i tempi…

CRESCE LA NUOVA MAHINDRA CON BAGNAIA – La due-giorni di prove in Andalusia ha rappresentato anche il debutto ‘pubblico’ della nuova Mahindra MGP3O 2016, interamente progettata e realizzata presso il nuovo Reparto Corse Mahindra Racing situato a Varese. Diametralmente opposta rispetto alla versione 2015, la nuova MGP3O differisce su più aspetti che hanno comportato un approfondito lavoro di messa a punto da parte del Team Aspar e dei suoi due piloti, Francesco Bagnaia e Jorge Martin. Se quest’ultimo oggi è incappato in due distinte cadute senza conseguenze pur viaggiando su convincenti livelli di competitività, ‘Pecco’ è stato in grado di comandare la classifica in due delle quattro sessioni effettuate con un best lap personale di 1’48″162, cercando di sposare il proprio stile di guida alle peculiarità della Mahindra 2016. Con la nuova moto, brandizzata Peugeot, hanno girato senza esaltare (e lontani rispetto ai crono di Bagnaia) i due alfieri SaxoPrint RTG John McPhee (1’48″518) e Alexis Masbou (1’49″027) più il team CIP Moto con Fabio Spiranelli e Tatsuki Suzuki, dotati sì del pacchetto telaistico 2016, ma con propulsori 2015.

Gruppo di piloti Moto3 in pista a Jerez
Gruppo di piloti Moto3 in pista a Jerez

SI RIVEDE MARIA HERRERA – Un’infinita ‘soap opera’ che oggi ha avuto un seguito… in pista. A sorpresa Maria Herrera, rimasta senza una moto a seguito delle difficoltà di natura economica del Team LaGlisse, ha fatto capolino oggi a Jerez de la Frontera per delle prove ai comandi di una KTM schierata proprio… dal Team LaGlisse! Doveroso in questi casi fare un riassunto delle puntate precedenti: ad inizio febbraio la squadra iberica ha annunciato all’IRTA il disimpegno dal Motomondiale per problematiche economiche, lasciando di fatto senza una moto la stessa Herrera ed il nostro Lorenzo Dalla Porta. Se per quest’ultimo, a sua volta attivamente presente in pista tra ieri e oggi a Jerez, sembra ormai prossima una riconferma nel CEV, per la ‘Lady’ del motociclismo si sono smobilitati in parecchi (Dorna, IRTA, KTM) per trovare una degna collocazione nella serie iridata, originariamente individuata al RBA Racing Team. Quando tutto sembrava fatto il ‘passo indietro’ di uno sponsor e la mancanza di un budget importante (quantificato in 200.000 euro) ha vanificato questa opzione, riportando d’attualità un possibile (nuovo) accordo con il Team LaGlisse a patto di garantire un sostanzioso contributo economico. In attesa di buone nuove al riguardo, l’ex protagonista del CEV oggi ha ripreso contatto con la KTM #6 ancora vestita con i colori Husqvarna affiancando nei collaudi Dalla Porta e Raul Fernandez, tra i numerosi piloti del Mondiale Junior FIM presenti in Andalusia: oltre a loro spazio al team Procercasa 42 Motorsport di Alex Rins con il nostro Davide Pizzoli, il russo Makar Yurchenko e Alex Ruiz (promosso dal RFME CEV) più i portacolori dello Junior Team Estrella Galicia 0,0 (Monlau Competición di Emilio Alzamora), nello specifico il riconfermato Jaume Masia, Jeremy Alcoba ed Alonso Lopez.

APPUNTAMENTO AI TEST IRTA – Per tutti i protagonisti del Mondiale Moto3 prossima tappa, sempre a Jerez de la Frontera, il 2-4 marzo, seguirà la conclusiva sessione di Test IRTA al Losail International Circuit (Qatar) dall’11 al 13 marzo prossimi nella settimana che precede il round inaugurale della stagione 2016.

Moto3™ World Championship 2016
Test Circuito de Jerez
Classifica Finale di mercoledì 24 febbraio *

01- Enea Bastianini – Gresini Racing Team Moto3 – Honda NSF250RW – 1’47.632
02- Hiroki Ono – Honda Team Asia – Honda NSF250RW – 1’47.672
03- Jules Danilo – Ongetta Rivacold – Honda NSF250RW – 1’47.786
04- Jorge Navarro – Team Estrella Galicia 0,0 – Honda NSF250RW – 1’47.821
05- Francesco Bagnaia – Aspar Team – Mahindra MGP3O – 1’48.162
06- Fabio Di Giannantonio – Gresini Racing Team Moto3 – Honda NSF250RW – 1’48.187
07- Jorge Martin – Aspar Team – Mahindra MGP3O – 1’48.481
08- John McPhee – Peugeot SaxoPrint RTG – Peugeot MGP3O – 1’48.518
09- Khairul Idham Pawi – Honda Team Asia – Honda NSF250RW – 1’48.853
10- Juanfran Guevara – RBA Racing Team – KTM RC 250 GP – 1’48.998
11- Alexis Masbou – Peugeot SaxoPrint RTG – Peugeot MGP3O – 1’49.027
12- Makar Yurchenko – Procercasa 42 Motorsport – KTM RC 250 R – 1’49.634 **
13- Davide Pizzoli – Procercasa 42 Motorsport – KTM RC 250 R – 1’50.159 **
14- Alex Ruiz – Procercasa 42 Motorsport – KTM RC 250 R – 1’50.557 **

* Senza riferimenti con transponder ufficiali Crono Jerez: Romano Fenati, Andrea Migno e Nicolò Bulega (Sky Racing Team VR46), Fabio Quartararo, Andrea Locatelli e Joan Mir (Leopard Racing), Niccolò Antonelli (Ongetta-Rivacold), Fabio Spiranelli e Tatsuki Suzuki (CIP-Unicom Starker)

** Piloti del CEV Moto3

Foto Circuito de Jerez – SIC fotografos.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy