Esclusiva Kevin Schwantz: “Rossi-Marquez battaglia epica, Dovizioso inconsistente”

Esclusiva Kevin Schwantz: “Rossi-Marquez battaglia epica, Dovizioso inconsistente”

Intervista esclusiva a Kevin Schwantz, campione del mondo classe 500 nel 1993 e testimonial Suzuki. Il fuoriclasse texano parla a 360° del Mondiale 2018 di MotoGP

di Luigi Ciamburro
Kevin Schwantz

Kevin Schwantz non necessita di presentazioni. Pilota autentico e “vecchio stampo”, basta ricordare i suoi vari nomignoli collezionati in quasi dieci anni nella classe 500, sempre in sella alla Suzuki, per cercare di descrivere un campione impareggiabile: “pilota tutto-o-niente”, “esempio da non seguire”, “testa calda”, “pilota impossibile”. Testimonial e ‘padrino’ della casa di Hamamatsu, continua a vivere sulla propria pelle le vicende del suo amato team e di uno sport che continua a portare nel cuore e nell’anima. Campione del mondo 1993 nella classe regina, 25 vittorie in carriera, ha annunciato il suo ritiro al GP del Mugello 1995. Recentemente è tornato in Italia, a Cremona, per il Suzuki Day, fan sfegatato di Valentino Rossi, con il nostro Paese manterrà sempre un rapporto privilegiato.

La tua opinione è cambiata su Andrea Iannone dopo i due podi?

No, non è cambiata. Sai, non ho mai pensato che Iannone non sia veloce (è veloce), ma deve essere costantemente veloce.

Pensi che Suzuki continuerà a concentrarsi su Rins e Iannone fino al 2020?

Sono abbastanza sicuro che resteranno concentrati su Rins ancora un paio d’anni. Chi sarà il secondo pilota della squadra forse? Non lo so esattamente, potrebbe essere Iannone… ma non lo so, sono incerto.

Chi sarà il vero rivale di Marquez in questo campionato?

Non ho idea di chi sia il rivale Marquez nel campionato, ma in questo momento il suo più grande rivale nel campionato è ancora se stesso. Dovi non ha mostrato alcuna consistenza reale quest’anno. Ha vinto la prima gara, ha faticato a trovare la top five ad Austin e in Argentina è stato lo stesso. Vale e la Yamaha sembrano ancora in difficoltà quando fa caldo e in certi circuiti non riescono a trovare un feeling. Crutchlow potrebbe esserlo? Ha bisogno di trovare un po’ di coerenza e smettere di regalare grandi quantità di punti come ha fatto ad Austin e Jerez. Iannone ha fatto un paio di giri buoni sulla Suzuki. Interessante vedere se forse un giorno potrebbe davvero sfidare Marquez, ma avremo bisogno di vedere molto di più dal 29 prima di poter dire che sfiderà chiunque. Suzuki ha una buona moto, lo sappiamo, Rins non lo ha mostrato nelle ultime due gare, ma continueremo a guardare lo sviluppo con la Suzuki.

Perché Jorge Lorenzo non riesce a trovare il feeling con la Ducati? Riuscirà a risolvere i suoi problemi?

Abbiamo visto a Jerez che Jorge sembrava aver risolto il suo problema, era  una battaglia per il secondo posto, è solo un work in progress. Ducati è qualcosa di così diverso dalla Yamaha che era abituato a guidare, Valentino non l’ha mai capita. Forse dovremo concedere a Jorge un po’ di tempo in più e fargli fare altre gare.

Valentino Rossi può vincere alcune gare ma non un Campionato del Mondo. Sei d’accordo con questa affermazione?

Sai, se vinci delle gare penso che tu abbia la possibilità di vincere un campionato del mondo, quindi sono d’accordo con te, vince delle gare ma forse non un campionato del mondo. Ma se stai vincendo le gare e mostri consistenza puoi metterti in lizza per un campionato del mondo. Marquez sta schiacciando, conquista punti anche se è stato penalizzato. Dovi e Ducati non sono consistenti… Sì, voglio dire, Marquez è il pilota da battere, ma Rossi potrebbe essere lì e raccogliere i pezzi se qualcuno commette degli errori.

L’età è l’unico freno di Valentino Rossi? Se Marc Marquez fosse nato 10 anni prima chi avrebbe vinto?

Penso che significhino dieci anni dopo… Dipende, quando la squadra di Valentino ha iniziato a essere vicina con l’elettronica credo che Marquez avrebbe faticato con il suo stile. Dici se avessero la stessa età e se avessero tutti e due 25 o 30 anni e non 40…? Sai, penso che la battaglia tra Rossi e Marquez sarebbe molto più epica, è stata epica fino a un paio di anni fa. Rossi ha combattuto alla giusta velocità nel finale, ha anche avuto problemi con la Yamaha con cui non si sente anche abbastanza a suo agio… quindi, chi lo sa? Forse sarebbe tornato in Honda? Forse Rossi sarebbe tornato ed essere nella squadra di Marquez, forse?

Sei favorevole o contrario all’aerodinamica in MotoGP?

Sai, penso che qualsiasi cosa si possa fare per provare a far girare meglio le moto, farle andare più veloci, per un miglior tempo sul giro, per renderle più scorrevoli è buona. Sia che ci siano le ali sul davanti o le ali sul retro o qualunque cosa ci debba essere, è interessante, penso che alle persone piaccia vederlo. Sai, è un po’ come vedere una motocicletta classica che sfreccia, è piuttosto speciale.

Quando ci rivedremo in Italia? cosa ti piace di più del nostro paese?

Sai, mi piace tutto dell’Italia, mi piace il cibo, mi piacciono le persone e ci sono alcuni degli appassionati di motorsport più importanti del mondo. E sembra che ci siano ancora alcuni campioni in giro, quindi è quello che mi piace di più di loro.

MotoGP Test, giovedi 10 e venerdi 11 si entra gratis, i dettagli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy