Aprilia, Aleix Espargarò: “L’anno scorso abbiamo sbagliato moto”

Aprilia, Aleix Espargarò: “L’anno scorso abbiamo sbagliato moto”

Aleix Espargarò chiede miglioramenti in tutte le aree. Pietro Caprara chiarisce: “Lavoriamo sulla ciclistica e sull’elettronica”. A Jerez con il nuovo telaio.

di Luigi Ciamburro
Aleix Espargaro

L’Aprilia Racing Team lavora su due fronti, la ciclistica e l’elettronica, con due piloti in situazioni differenti: Aleix Espargarò ormai profondo conoscitore della RS-GP, Andrea Iannone alle prese con una moto completamente nuova con cui deve instaurare un buon feeling prima di poter prendere delle decisioni di natura tecnica. A Jerez de la Fronterà bisognerà cominciare a mettere nero su bianco per avviare alla produzione alcuni elementi che saranno pronti non prima dell’impegno a Sepang degli inizi di febbraio e un errore potrebbe compromettere la prossima stagione.

CICLISTICA ED ELETTRONICA – Le prime impressioni di Bradley Smith (ex KTM) e Andrea Iannone (ex Suzuki) in termini di elettronica dovranno trovare conferme o smentite a Jerez, considerando che nel test di Valencia sono saliti su una moto completamente diversa nell’arco di due giorni. “È un team che sta nascendo adesso, è un pilota (Iannone, ndr) di esperienza che sa valutare le gomme, le ultime soluzioni della MotoGP attuale, per cui è un buon punto di partenza – ha spiegato il direttore tecnico Pietro Caprara a Sky Sport MotoGP -. Stiamo affrontando il lavoro su due fronti diversi, sia sulla ciclistica che sulla elettronica, abbiamo definito alcune novità già introdotte quest’anno dalla gara di Aragon fino alle gare extraeuropee comprese, sia con Aleix che con Redding. Dobbiamo mettere insieme un po’ di cose, però sta partendo una cosa molto importante dal punto di vista tecnico e dello sviluppo“.

JIMENEZ CAPOTECNICO – Aleix Espargarò ha utilizzato come base la moto dell’ultima gara con un motore leggermente diverso, che non ha guadagnato cavalli ma consente un’erogazione più dolce, così da guadagnare in trazione. “La scorsa stagione abbiamo commesso un grosso errore nella scelta della moto, poi tutta la stagione è stata un disastro“, ha spiegato lo spagnolo. “Abbiamo provato un motore leggermente diverso e mi sono sentito subito meglio“. A Jerez riproverà anche un nuovo telaio per acquistare maggior stabilità in frenata: “Dobbiamo migliorare in tutte le aree“, compresa l’organizzazione del team. Nel 2019 Aleix Espargarò sarà affiancato dal capotecnico Antonio Jimenez, dopo averne cambiati tre negli ultimi tre mesi, e dall’ingegnere lettronico Gianluca Giorgini. Agli inizi di settembre il capotecnico Marcus Eschenbacher è stato rimosso dopo aver annunciato il suo passaggio in KTM al fianco di Zarco, affinchè non potesse apprendere le ultime evoluzioni tecniche di Aprilia. Al suo posto è subentrato Pietro Caprara, più recentemente è subentrato Antonio Jimenez, che in passato ha lavorato per Marco Melandri e Sete Gibernau, recentemente al lavoro in Moto2 con Xavi Vierge.

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy