Supersport Phillip Island, Gara: dominio totale di Lucas Mahias

Supersport Phillip Island, Gara: dominio totale di Lucas Mahias

Il Campione del Mondo Lucas Mahias vince senza discussioni la prima gara stagionale, sul podio Krummenacher e Cortese. Paura per l’incidente di Michael Canducci, ma è cosciente.

di Redazione Corsedimoto
Dominio di Lucas Mahias a Phillip Island

La legge del Campione. Lucas Mahias inizia la stagione 2018 del Mondiale Supersport nel miglior modo possibile dominando la scena a Phillip Island in una giornata di festa per la Yamaha che piazza quattro R6 ai primi quattro posti. Se suona un campanello d’allarme per gli avversari, il funambolico pilota francese con GRT Yamaha festeggia con pieno merito e titolo la terza affermazione in carriera nella serie dopo Aragon e Losail 2017 distanziando il rientrante Randy Krummenacher (secondo con il Team Evan Bros) ed il rookie d’eccezione Sandro Cortese, con la R6 del Kallio Racing autore del nuovo primato della pista beffando al photofinish il nostro Federico Caricasulo.

PAURA AL PRIMO VIA PER CANDUCCI – Per Lucas Mahias, tuttavia, la strada non è stata tutta in discesa. In una corsa originariamente articolata su 16 giri con pit-stop a tempo imposto (1’18”) per il cambio gomme in seguito alle problematiche riscontrate nei giorni scorsi, Mahias ha dovuto mantenere alto il livello di concentrazione. Alla (prima) partenza ha ben presto dato vita ad una fuga costruendo un vantaggio di 2″ sui più diretti inseguitori, margine depauperato complice l’esposizione della bandiera rossa al quarto giro per l’incidente con sfortunati protagonisti Hannes Soomer e Michael Canducci. Se per l’estone Campione Europeo in carica non ci sono problemi, ha destato preoccupazione lo stato di salute del talentuoso pilota ravennate: soccorso dai medici, il portacolori Kawasaki GoEleven è cosciente e le sue condizioni sono ritenute “stabili” in base a quanto comunicato dalla direzione gara.

AL RESTART NUOVA FUGA DI MAHIAS – Il secondo via, in una corsa di più soltanto 9 giri senza sosta ai box, non ha comportato problematiche a Lucas Mahias, prevedibilmente in grado di completare l’opera senza incontrare alcun avversario lungo il cammino. Se il due volte iridato (2016 Endurance, 2017 Supersport) conquista i primi 25 punti della stagione, sul secondo gradino del podio si rivede il rientrante Randy Krummenacher, sin dai test pre-evento in evidenza con la Yamaha R6 curata dall’italianissimo team Evan Bros. Festa grande anche per Sandro Cortese, da esordiente sul podio beffando in volata il nostro Federico Caricasulo (4°), con la perla del nuovo record della pista in 1’33″072. Niente male per il Campione del Mondo Moto3 2012, specie considerato che aveva provato la R6 del Kallio Racing in precedenza soltanto a Jerez de la Frontera…

DE ROSA 6° CON LA MV, CALVARIO SOFUOGLU – Con Federico Caricasulo quarto, il tricolore viene difeso anche dal sesto posto di Raffaele De Rosa (MV Agusta Reparto Corse by Vamag) preceduto dal sempre convincente Luke Stapleford (quinto con la Triumph Profile Racing) con Ayrton Badovini (9°) a seguire. Gara da dimenticare per Anthony West, subito fuori gioco al primo via per un problema tecnico, così come per Jules Cluzel, settimo in rimonta dopo un fuoripista che lo aveva relegato in diciassettesima posizione. Giornata e weekend da lasciarsi presto alle spalle invece per Kenan Sofuoglu: ieri il pauroso botto a 257 km/h orari alla curva 3, oggi un tredicesimo posto finale in seguito a qualche (palese) problema riscontrato nella seconda parte di gara. La rincorsa al sesto titolo inizia tutta in salita…

FIM Supersport World Championship 2018
Phillip Island Grand Prix Circuit
Classifica Gara

01- Lucas Mahias – GRT Yamaha Official WorldSSP Team – Yamaha YZF R6 – 9 giri
02- Randy Krummenacher – BARDAHL Evan Bros WorldSSP Team – Honda CBR 600RR – + 1.274
03- Sandro Cortese – Kallio Racing – Yamaha YZF R6 – + 1.517
04- Federico Caricasulo – GRT Yamaha Official WorldSSP Team – Yamaha YZF R6 – + 1.556
05- Luke Stapleford – Profile Racing – Triumph Daytona 675 – + 4.270
06- Raffaele De Rosa – MV Agusta Reparto Corse by Vamag – MV Agusta F3 675 – + 6.696
07- Jules Cluzel – NRT – Yamaha YZF R6 – + 14.403
08- Kyle Smith – GEMAR Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 14.476
09- Ayrton Badovini – MV Agusta Reparto Corse by Vamag – MV Agusta F3 675 – + 14.926
10- Thomas Gradinger – NRT – Yamaha YZF R6 – + 15.124
11- Niki Tuuli – CIA Landlord Insurance Honda – Honda CBR 600RR – + 16.545
12- Loris Cresson – Kallio Racing – Yamaha YZF R6 – + 17.789
13- Kenan Sofuoglu – Kawasaki Puccetti Racing – Kawasaki ZX-6R – + 19.210
14- Hikari Okubo – Kawasaki Puccetti Racing – Kawasaki ZX-6R – + 19.359
15- Tom Toparis – Cube Racing – Kawasaki ZX-6R – + 19.362
16- Jaimie van Sikkelerus – GEMAR Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 19.678
17- Mike Di Meglio – GMT94 Yamaha – Yamaha YZF R6 – + 19.723
18- Nacho Calero – Orelac Racing VerdNatura – Kawasaki ZX-6R – + 32.888

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy