Supersport: Federico Caricasulo torna con Evan Bros

Supersport: Federico Caricasulo torna con Evan Bros

Il pilota ravennate domenica 2 dicembre ha girato a Vallelunga con la squadra che l’ha lanciato. Farà coppia con Randy Krummenacher

di Redazione Corsedimoto
PORTIMAO, PORTUGAL - SEPTEMBER 16: Federico Caricasulo of Italy and GRT Yamaha Official WorldSSP Team celebrates the victory during the Supersport race during the Motul FIM Superbike World Championship - Race 2 at Algarve Motor Park on September 16, 2018 in Portimao, Portugal. (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Federico Caricasulo ha girato a Vallelunga con la Yamaha R6 del team Evan Bros con cui punterà alla conquista del Mondiale Supersport 2019. Il pilota di ravennta torna alla formazione che l’ha lanciato. Farà coppia con  Randy Krummenacher, confermato. Il pilota svizzero nel week end ha disputato a Buriram (Thailandia) l’ultima prova dell’Asia Road Racing, con la Yamaha R6 del team WeBike, concludendo in nona e undicesima poszione.

CAMBIO – Quando sembrava che Federico Caricasulo dovesse accasarsi al team Yamaha francese GMT, è partita una fitta rete di rapporti tra patron Fabio Evangelisti, il pilota stesso e Yamaha Motor Europe per modificare la destinazione del “Carica”. L’intercessione del Team Principal Yamaha Andrea Dosoli è stata fondamentale per portare a casa l’operazione. Con questa mossa il team si candida senza mezzi termini a ruoli ambiziosi per la prossima stagione.

RITORNO – “E’ bello ritornare da dove sono partito” ha commentato Federico Caricasulo. “In questi anni siamo cresciuti tanto sia io che il team Bardahl Evan Bros e sarà bello vedere dove potremo arrivare ora che siamo nuovamente insieme. Avere come compagno un pilota come Krummenacher sarà sicuramente uno stimolo. E’ uno dei piloti più forti della Supersport in questo momento ed insieme formiamo probabilmente il miglior binomio della categoria. Sarà importante, anche per proseguire nella mia crescita, condividere il box con lui. Il mio ringraziamento va a Yamaha Europa, a Bardahl e a tutti gli sponsor che ci seguiranno in questo progetto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy