Superbike: Xavi Forés si offre alla Ducati “Io il V4 lo guiderei volentieri”

Superbike: Xavi Forés si offre alla Ducati “Io il V4 lo guiderei volentieri”

Lo spagnolo avanza la propria candidatura, se Davies o Melandri non firmano. “Io credo che il V4 andrà molto forte”

di Redazione Corsedimoto
Xavi Forés

Xavi Forès si è offerto alla Ducati ufficiale. “Sto andando forte, sono il migliore dei privati nel Mondiale, con la marca italiana ho già vinto qualcosa, merito attenzione” manda a dire il 32enne pilota spagnolo, adesso in forza al team Barni. Dopo nove round Forés è in settima posizione in classifica, con due piazzamenti sul podio all’attivo: 3° in Australia e 2° in Thailandia. A Misano stava guidando la corsa, quando è stato costretto al ritiro per un problema tecnico.

ALTERNATIVE – La situazione è surreale: Chaz Davies e Marco Melandri indugiano, dicono di voler verificare il potenziale della Ducati V4 prima di estendere il loro accordo. Ma la lista di piloti che  firmerebbero ad occhi chiusi, probabilmente accontentandosi anche di ingaggi poco più che simbolici, è assai lunga, e anche (molto) qualificata: oltre a Forés scalpitano Tom Sykes, Eugene Laverty, Alvaro Bautista e Scott Redding.

CONVINZIONI – L’idea che si sono fatti gli operatori del mercato piloti è che Davies sia (relativamente) vicino al rinnovo, mentre la situazione di Melandri sarebbe più nebolusa. A Corsedimoto.com risulta invece che la conferma di Marco sia il primo tassello posto dallo sponsor Aruba.it per la strategia a medio termine: avere in squadra un pilota italiano di un certo richiamo è importante per la web company nazionale. Melandri e l’amministratore delegato Stefano Cecconi stanno trascorrendo le vacanze insieme, accompagnati dalle rispettive famiglie: non sembra un clima da divorzio annunciato…

OFFERTA – Forés con la Ducati ha vinto un campionato Europeo e due campionati nazionali, in Spagna e Germania. L’alternativa potrebbe essere rimanere con il team Barni, ma con un supporto di primissimo livello da parte di Ducati, un pò come succede in MotoGP con Danilo Petrucci, ufficiale a tutti gli effetti ma appoggiato al team satellite Pramac. “Barni non ha fissato i suoi piani per il prossimo anno, tutto dipende dagli sponsor”, ha raccontato Xavi. “Finora non ho provato la Ducati V4, ma il progetto ha un enorme potenziale, ed essere coinvolto in prima persona per me sarebbe molto molto affascinante.  Mi piacerebbe anche essere coinvolto nello sviluppo, preferibilmente nel team ufficiale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy