Superbike Portimao: Ducati a fuoco, cade Chaz Davies

Superbike Portimao: Ducati a fuoco, cade Chaz Davies

Spettacolare ma innocuo incidente durante la terza sessione di prove: la Panigale del 31enne gallese a fuoco per un problema tecnico

di Paolo Gozzi, @paologozzi1
Chaz Davies

Spettacolare ma innocuo incidente durante la terza e ultima sessione di prove del round portoghese del Mondiale Superbike a Portimao. Dopo nove minuti dall’inizio della sessione la Ducati Panigale di Chaz Davies è andata a fuoco, causando la scivolata del 31enne gallese rialzatosi senza danni. Probabile causa dell’incidente una perdita d’olio: la sessione è stata sospesa per qualche minuto, giusto per verificare le condizioni del tracciato alla curva sette, poi è ripresa regolarmente.

CONVALESCENTE – Chaz Davies era sceso in pista non al meglio della condizione fisica, in quanto ancora in fase di recupero dalla doppia frattura alla spalla destra subìta in due distinti incidenti in allenamento durante gli oltre due mesi di pausa. La scivolata ha relegato Chaz Davies al 15° posto, per cui sabato mattina sarà costretto a passare dalla Superpole uno, riservata a chi non figura nella top 10 odierna.  Davies è secondo nel Mondiale, staccato di 92 punti da Jonathan Rea (Kawasaki) velocissimo in tutte le tre sessioni odierne. Con 1’41″817 il tre volte iridato è sceso abbondantemente sotto il primato ufficiale e sabato in gara 1 (ore 14 italiane) parte per compiere un altro passo verso il poker iridato.

OKAY MELANDRI – Nella terza e conclusiva sessione, con l’asfalto più caldo e meno veloce, Marco Melandri con l’altra Ducati è stato il più veloce, 1’42″003, tre decimi meglio dello stesso Jonathan Rea. Il pilota italiano è secondo nella classifica combinata, per lui si tratta della prima uscita da ormai ex pilota della Rossa, visto che nel 2019 al suo posto subentrerà lo spagnolo Alvaro Bautista Dopo aver rilasciato dichiarazioni molto polemiche sulla decisione, Melandri è sceso in pista con il piglio dei giorni migliori. Nella classifica non mancano le sorprese: terzo tempo per la MV Agusta dello spagnolo Jordi Torres, altro pilota in lista di collocamento per il 2019 ma che domenica prossima debutterà in MotoGP con la Ducati Avintia. Precede il turco Toprak Razgatliouglu, con la Kawasaki-Puccetti. Precede l’Aprilia di Eugene Laverty. Bel guizzo e qualifica diretta alla Superpole (10° tempo) per Michael Rinaldi, con la terza Ducati ufficiale.

Questa la combinata dei tempi del venerdi (tre sessioni)

cover 2 ok

Superbike Portimao: Cronaca e riepilogo tempi di FP2

Foto Credit; WorldSBK

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy