Superbike Phillip Island Prove 1: Sykes primo leader

Superbike Phillip Island Prove 1: Sykes primo leader

Tom Sykes ha preceduto di rispettivamente 97 e 98 millesimi nella FP1 Sylvain Guintoli e Jonathan Rea, ben 13 piloti racchiusi in meno di 1 secondo al termine della FP1 Superbike a Phillip Island

Alle 10:15 in punto l’inaugurale sessione di prove libere al Phillip Island Grand Prix Circuit ha ufficialmente aperto le danze della 29esima, storica stagione del Mondiale Superbike. Con 24 piloti ai nastri di partenza il primo turno di attività sul tracciato di Victoria, inframezzato dopo soli 25 minuti da qualche (sporadica) goccia di pioggia, ha proposto nei conclusivi 10 minuti un avvincente confronto ai vertici della graduatoria con il primato provvisorio di 1’31″543 a firma Tom Sykes, leader di un plotone di ben 13 piloti racchiusi in soli 840 millesimi. Con tutti gli attesi protagonisti tornati in pista ad un quarto d’ora dal termine cercando di far registrare un tempo utile per ottenere il lasciapassare per la decisiva Superpole-2, in cima al monitor dei tempi si è registrato un batti-e-ribatti a suon di time attack: all’interlocutorio 1’31″779 di Guintoli ha prontamente risposto Rea (1’31″671) con l’iridato 2014 nuovamente ai vertici pochi istanti più tardi in 1’31″640, lasciando da lì a poco la parola a Tom Sykes, con il crono di 1’31″543 il più veloce seppur per soli 97 millesimi rispetto al francese di casa Pata Yamaha Crescent, di 0″098 (!) nei confronti del proprio compagno di squadra nonchè Campione del Mondo in carica Rea.

Classifica decisamente ‘corta’ che proietta nelle posizioni che contano anche un superlativo Leon Camier, con la F4 RC ufficialmente schierata da MV Agusta Reparto Corse addirittura 4° assoluto a soli 107 millesimi dalla vetta, meglio rispetto a Chaz Davies (Ducati Aruba.it Racing, + 0″175), l’iridato MotoGP 2006 Nicky Hayden (Honda, + 0″246) ed un solido Markus Reiterberger, con un brillante giro in 1’31″792 settimo assoluto su BMW Althea dopo aver spiccato i migliori riferimenti nei primi tre settori di Phillip Island. Nel novero dei 10 piloti attualmente qualificatisi per la Superpole-2 e compresi in 0″379 c’è spazio anche per Michael van der Mark (8°), Davide Giugliano (9°) e Alex Lowes (10°), sfuma questo traguardo per Xavi Fores (Ducati Barni), di un soffio fuori dalla top-10 a precedere il Campione Superstock 1000 FIM Cup in carica Lorenzo Savadori, già 12° con la Aprilia RSV4 RF di Iodaracing Project a 0″578 dalla vetta.

Il proprio compagno di squadra Alex De Angelis, nel giorno del suo 32esimo compleanno, è invece 16° preceduto anche da Mike Jones, il più veloce nella seconda sessione di libere dell’Australian Superbike e wild card di lusso con la Ducati Panigale R schierata dal team DesmoSport di Troy Bayliss. Tra i piloti attualmente ammessi alla Superpole-1 ci sono anche i portacolori Milwaukee Yamaha Joshua Brookes (Campione BSB in carica, 18°) e Karel Abraham (20°) più Toprak Razgatlioglu, diciannovene turco all’esordio nel WSBK in sostituzione dell’infortunato Josh Hook su Kawasaki Grillini, già 19° senza alcun riferimento di Phillip Island. Alle 13:30 locali, le 3:30 italiane, la FP2 decisiva per determinare i piloti ammessi domani alle Superpole 1 e 2.

MOTUL FIM Superbike World Championship 2016
Yamaha Finance Australian Round
Phillip Island Grand Prix Circuit, Classifica Prove Libere 1

01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’31.543
02- Sylvain Guintoli – Pata Yamaha Official WSBK Team – Yamaha YZF R1 – + 0.097
03- Jonathan Rea – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.098
04- Leon Camier – MV Agusta Reparto Corse – MV Agusta F4 – + 0.107
05- Chaz Davies – Aruba.it Racing Ducati – Ducati 1199 Panigale R – + 0.175
06- Nicky Hayden – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 0.246
07- Markus Reiterbergert – Althea BMW Racing Team – BMW S1000RR – + 0.249
08- Michael van der Mark – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 0.283
09- Davide Giugliano – Aruba.it Racing Ducati – Ducati 1199 Panigale R – + 0.301
10- Alex Lowes – Pata Yamaha Official WSBK Team – Yamaha YZF R1 – + 0.379
11- Xavi Forés – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.527
12- Lorenzo Savadori – IodaRacing Team – Aprilia RSV4 RF – + 0.578
13- Jordi Torres – Althea BMW Racing Team – BMW S1000RR – + 0.840
14- Roman Ramos – Team GoEleven – Kawasaki ZX-10R – + 1.146
15- Mike Jones – Desmo Sport Ducati – Ducati 1199 Panigale R – + 1.278
16- Alex De Angelis – IodaRacing Team – Aprilia RSV4 RF – + 1.284
17- Sylvain Barrier – Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.309
18- Joshua Brookes – Milwaukee BMW – BMW S1000RR – + 1.811
19- Toprak Razgatlioglu – Grillini Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 2.301
20- Karel Abraham – Milwaukee BMW – BMW S1000RR – + 2.734
21- Dominic Schmitter – Grillini Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 2.804
22- Peter Sebestyen – Team Tóth – Yamaha YZF R1 – + 3.366
23- Imre Toth – Team Tóth – Yamaha YZF R1 – + 4.348
24- Saeed Al Sulaiti – Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 4.539

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy