Superbike Donington Seconde libere A fuoco la Ducati di Chaz Davies!

Superbike Donington Seconde libere A fuoco la Ducati di Chaz Davies!

Dopo 21 minuti di prove libere 2 la Panigale si incendia per una fuoriuscita d’olio. Chaz Davies abbandona la moto nel prato, illeso.

Commenta per primo!

Ducati a fuoco nelle seconde libere del round britannico del Mondiale Superbike a Donington. Al 21° minuto della seconda ora di prove libere la Panigale numero 7 di Chaz Davies si è incendiata per una fuoriuscita d’olio, per fortuna il 29enne gallese è riuscito a portare la moto nell’erba e scendere dalla sella un attimo prima che le fiamme divampassero. Nessuna conseguenza per il pilota.

La sessione è stata interrotta immediatamente per spengere l’incendio e rimuovere la moto andata completamente distrutta. La Ducati ha cominciato a fumare nella parte bassa del tracciato, dopo la velocissima Craner Corner, e quando Davies si è accorto del problema, dopo Coppice (parte alta), è uscito fuori traiettoria parcheggiando la moto nell’erba. Ma in un attimo si sono sprigionate le fiamme, probabilmente per il lubrificante finito sugli scarichi,  e il pilota si è lanciato giù dalla sella per evitare conseguenze. Dopo qualche secondo l’incendio è stato domato dal personale di servizio, con la sessione interrotta a 39 minuti dalla fine e poi ripresa dopo la rimozione della moto.  Ma senza Chaz Davies: in Superbike, per regolamento, non è consentita la moto di riserva.

Alla fine del turno il più veloce è stato ancora Tom Sykes, come al mattino. Reduce da sei vittorie di fila su questo tracciato, lo scudiero Kawasaki è sceso in 1’27″927, prima di incappare in una innucua scivolata. Fuorista, senza caduta, per il leader del Mondiale Jonathan Rea: la Kawasaki ha piazzato la doppietta, come nelle due manche di un anno fa. Con Davies fermo e arretrato al quinto posto, è stato Davide Giugliano a far ruggire la Ducati con il terzo posto davanti al britannico Alex Lowes sceso in pista con la Yamaha nonostante la spalla destra ancora dolorante per la lussione di due settimane fa in Malesia.

Bene la MV Agusta, sesto tempo con Leon Camier, e anche Lorenzo Savadori, subito dietro con la migliore delle Aprilia RSV4. La sopresa odierna è il 21enne statunitense Camier Beaubier che al debutto nel Mondiale con la Yamaha orfana dell’infortunato Sylvain Guintoli è nono e qualificato in Superpole 2 che alle 12:40 italiane assegnerà le prime quattro file dello schieramento. Primo via sabato alle 16 italiane, gara 2 domenica stessa ora.

 

La fotogallery dell’incidente

Ecco com’era andata la prima sessione

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy