Superbike: primo bilancio dei Test di Portimao in ottica 2012

Superbike: primo bilancio dei Test di Portimao in ottica 2012

Diverse le novità con Laverty velocissimo con la Aprilia

Commenta per primo!

Il Mondiale Superbike stagione 2011 ha avuto il suo epilogo stagionale all’Autodromo Internacional do Algarve nel passato week-end, ma già martedì scorso alcuni piloti hanno avuto l’occasione di tornare in pista per una giornata di test sul tracciato portoghese. Ai piloti che hanno puntato sulla continuità per il 2012 come Jonathan Rea, che ha testato ancora la moto versione 2011 in attesa del nuovo modello “rispolverando” il numero 65, ed Ayrton Badovini (BMW Motorrad italia), si sono affiancati altri al debutto su una nuova sella ed altri ancora in cerca di una sistemazione stabile per il prossimo anno. Nella categoria degli accasati troviamo sicuramente i due ex-piloti Yamaha World Superbike Eugene Laverty e Marco Melandri, il primo approdato in Aprilia (schierato dal Pata Racing Team) ed il secondo che invece ha optato per il passaggio alla squadra BMW Motorrad Motorsport. Diverse le scelte, differenti rendimenti in pista per i due piloti: “Norge” ha sin da subito trovato la confidenza con la RSV4 di Noale, arrivando ad ottenere un promettente best lap di 1’42.8 (miglior crono di giornata) al suo primo contatto con il mezzo italiano. Marco Melandri, invece, si è trovato tra le mani una moto notoriamente di difficile interpretazione, un esperimento tutto “made in Germany” che deve ancora esprimere appieno le proprie possibilità nonostante i tre anni di esperienza nel Mondiale Superbike. Lo ha capito anche Michel Fabrizio, nuovo pilota del team BMW Motorrad Italia, fermo a 7 decimi da Melandri quanto a miglior crono personale (1’44.4 contro i 1’43.7 di Melandri) e protagonista di una scivolata al debutto con la S1000RR del team gestito da Serafino Foti. Sempre su Ducati, ma quella del Team Effenbert Liberty Racing, il giovane Maxime Berger ha fatto segnare tempi davvero interessanti, dopo un’ottimo finale di stagione disputato a Portimao: il pilota transalpino ha fatto segnare un best crono di 1’43.3 di notevole valenza. Per il pilota di Digione le trattative per disputare la stagione 2012 World Superbike con la compagine italo-ceca sono in stato avanzato e sembrerebbe che manchi soltanto l’ufficialità. Ha condiviso il box con Berger, in questa giornata, il canadese Brett McCormick, che ha corso nel week-end di Portimao ed in quello precedente di Magny-Cours nelle file del Team BMW Garnier alpha Racing. Il Campione in carica della Superbike Canadese con BMW Motorrad Canada ed ex-pilota Jordan Suzuki nell’American Superbike, ha fermato il cronometro sul tempo di 1’44.2. Discorso a parte invece per Tom Sykes e Joan Lascorz, ex piloti gestiti dal Paul Bird Motorsport, vicini alla conferma con Kawasaki attraverso il team Provec Motocard.com, nuova compagine di riferimento in Superbike per la casa di Akashi. Lo spagnolo è risultato il più veloce dei due grazie al tempo di 1’42.9, di quattro decimi inferiore rispetto a quello di Sykes tuttora al centro di numerose indiscrezioni di mercato. Valerio Piccini Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy