Superbike Mosca Prove 1: Melandri, Giugliano, Sykes

Superbike Mosca Prove 1: Melandri, Giugliano, Sykes

Spunti interessanti nelle prime prove a Mosca

Commenta per primo!

Cielo coperto, temperature nell’ordine dei 20°, il tricolore in evidenza nell’inaugurale sessione di prove libere del Mondiale Superbike al Moscow Raceway. Nei primi 45 minuti di attività sul tracciato russo Marco Melandri, vincitore lo scorso anno di Gara 2 lasciando Mosca in qualità nuovo capoclassifica di campionato, proprio allo scadere in 1’36″101 ha staccato il miglior riferimento cronometrico della sessione lasciando a soli 71/1000 la Aprilia Althea di Davide Giugliano, a lungo in testa e deciso a confermare quanto di buono espresso ad Imola con il pregevole secondo posto di Gara 1.

Due piloti italiani in testa, insegue al momento invece il nuovo capoclassifica di campionato Tom Sykes, terzo scontando 3/10 dalla vetta, ma decisamente meglio rispetto al rivale nella corsa al titolo Sylvain Guintoli, presentatosi a Mosca non al meglio della forma fisica a seguito della lussazione alla spalla destra (con interessamento della cartilagine) rimediata domenica scorsa in allenamento. L’ex leader del mondiale non è andato oltre il tredicesimo crono a 1″3 dalla vetta, riuscendo tuttavia a completare 19 giri del Moscow Raceway in sella alla propria Aprilia RSV4 Factory.

Guintoli costretto ad inseguire, inizia invece nel verso giusto il weekend per un grande protagonista di Mosca dello scorso anno come Carlos Checa, quarto assoluto con la 1199 Panigale R priva degli air restrictor del Team Ducati Alstare, eccezion fatta per Phillip Island oggettivamente mai così in alto in questa prima parte del campionato. Buoni segnali per la Ducati dopo promettenti test a Misano Adriatico, con il Campione del Mondo 2011 in grado di precedere nell’ordine Loris Baz (5° con la seconda Kawasaki ufficiale KRT), Michel Fabrizio (subito 6° con la Aprilia RSV4 del Red Devils Roma), Chaz Davies (sul podio lo scorso anno con Aprilia ParkinGO, 7° stamane su BMW), Eugene Laverty e Jules Cluzel, nono e l’ultimo tra i piloti racchiusi in meno di 1″.

Non un grande inizio invece per i portacolori Pata Honda (Ten Kate) Jonathan Rea e Leon Haslam, rispettivamente decimo e dodicesimo in attesa di confrontarsi settimana prossima alla 8 ore di Suzuka (Rea con F.C.C. TSR Honda, “Pocket Rocket” con HARC-PRO), mentre Ayrton Badovini con la seconda Ducati Panigale ha concluso con il quattordicesimo crono. Alle spalle del pilota biellese figura, oltre che Max Neukirchner, il trio italiano formato dalle Kawasaki Pedercini di Federico Sandi (16°) e dall’esordiente Lorenzo Savadori (17°, sostituto dell’infortunato Alexander Lundh) più Vittorio Iannuzzo, 18° su Grillini BMW. Nel pomeriggio primo turno di qualifiche ufficiali.

eni FIM Superbike World Championship 2013
Moscow Raceway, Classifica Prove Libere 1

01- Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – 1’36.101
02- Davide Giugliano – Althea Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 0.071
03- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.366
04- Carlos Checa – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 0.438
05- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.623
06- Michel Fabrizio – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 0.674
07- Chaz Davies – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 0.836
08- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.842
09- Jules Cluzel – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.912
10- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 1.089
11- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.200
12- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 1.227
13- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 1.480
14- Ayrton Badovini – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 1.659
15- Max Neukirchner – MR Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 1.756
16- Federico Sandi – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 2.498
17- Lorenzo Savadori – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 3.882
18- Vittorio Iannuzzo – Grillini Dentalmatic SBK – BMW S1000RR – + 4.717

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy