Superbike: Istanbul, il “bollettino” dei cinque piloti infortunati

Superbike: Istanbul, il “bollettino” dei cinque piloti infortunati

Fuori gioco Baz, Camier, Checa e Neukirchner, Badovini OK

Commenta per primo!

Un bollettino da guerra. L’inaugurale giornata di prove del Mondiale Superbike all’Intercity Istanbul Park ha visto una serie infinita di cadute con già quattro piloti fuori gioco, costretti alla resa per il quart’ultimo appuntamento stagionale, lasciando così uno schieramento di soli 16 partenti che prenderanno parte alle due gare in programma domenica. Loris Baz: presentatosi ad Istanbul deciso a correre, su consiglio dei medici il forte pilota francese della Kawasaki è stato costretto in mattinata ad annunciare il forfait. Escluse fratture alle vertebre C2 e C4, oltre al forte dolore al collo resta da definire la data d’origine della frattura alla T4: per questa ragione Baz sarà costretto a sottoporsi ad una nuova TAC di controllo al fine di tornare in sella alla propria Kawasaki Ninja ZX-10R tra due settimane a Laguna Seca. Leon Camier: caduto nel corso della prima sessione di prove libere in uscita dalla velocissima curva 8, il portacolori FIXI Crescent Suzuki, già non al meglio per la brutta botta di Gara 1 al Nurburgring, ha rimediato la frattura (in 7 punti) del piede destro. Già all’Ospedale di Istanbul, Camier si sottoporrà nelle prossime ore ad intervento chirurgico. Carlos Checa: vittima di un highside alla curva 2 nel corso delle FP1, il Campione del Mondo 2011 ha rimediato una contusione al torace ed una possibile frattura dello scafoide del polso sinistro. “Ho molto dolore al petto, sia sul lato destro che sul sinistro“, ha spiegato il portacolori del Team Ducati Alstare. “Mi sono fatto male anche alla mano, ma visto che c’e’ gia’ una vite li’, a causa di un precedente vecchio incidente accaduto nel 1996, non e’ chiaro se la frattura sia stata causata dalla caduta di oggi“. Checa è costretto pertanto al forfait per questo weekend, nella speranza di tornare in sella alla propria Panigale al più presto. Max Neukirchner fuori giocoMax Neukirchner: non prenderà parte alle due gare nemmeno il portacolori del MR Racing Ducati di Mario Rubatto, caduto nelle FP1 con conseguente frattura al quarto e quinto metacarpo della mano destra. Il pilota tedesco, reduce dalla trionfale apparizione nell’IDM Superbike al Sachsenring (vittoria in Gara 2 in sella ad una Ducati 1199 Panigale R Superstock) tornerà quanto prima in Germania per sottoporsi ad un intervento chirurgico al fine di correre tra pochi giorni a Laguna Seca. Ayrton Badovini: è atteso invece domani in sella alla propria Panigale il poleman del Nurburgring, scivolato questa mattina alla curva 12. Nell’impatto “Speedy Ayrton” ha subito uno stiramento dei legamenti ed un ematoma della caviglia sinistra. Stringendo i denti, Badovini sarà l’unico a difendere i colori Ducati domani all’Intercity Istanbul Park. Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy