Superbike Donington Qualifiche 2: Tom Sykes al comando

Superbike Donington Qualifiche 2: Tom Sykes al comando

Si conferma nelle ultime qualifiche pre Superpole

Commenta per primo!

Quattordici Superpole in carriera, tre consecutive negli ultimi tre round. Chiaro l’obiettivo di giornata per Tom Sykes, a maggior ragione “in casa” sul tracciato di Donington Park dando una dimostrazione della propria forza in termini di “time attack” nella seconda sessione di qualifiche ufficiali. Al comando ieri nonostante una scivolata nel finale all’Old Hairpin, favorito da condizioni climatiche inaspettatamente favorevoli il vice-Campione del Mondo in carica è sceso fino ad un proverbiale 1’28″800 già sotto al primato di Carlos Checa del 2011 di 1’28″988, non distante dalla pole record da lui stesso siglata lo scorso anno in 1’27″716. C’è margine per ritoccare questo riferimento nella Superpole in programma a partire dalle 15:00 locali (le 16:00 italiane), chiamato a rispondere agli assalti dei suoi più diretti inseguitori a cominciare dal capoclassifica di campionato Sylvain Guintoli, secondo stamane con la Aprilia RSV4 ufficiale a 226 millesimi dalla vetta, meglio rispetto a Leon Camier (poleman e vincitore di Gara 1 a Donington nel BSB 2009, sul podio nel recente passato con Aprilia) che porta la GSX-R 1000 Yoshimura del team Crescent Suzuki in terza piazza.

Vanta trascorsi favorevolissimi (tre vittorie tra 250cc e Superbike) sul tracciato dell’East Midlands anche Marco Melandri, quarto a completare il lotto di quattro distinte case costruttrici rappresentate nelle prime quattro posizioni, parte integrante di un plotone di 9 piloti racchiuso in poco meno di 8 decimi di secondo. Tra questi non mancano Loris Baz, 5° con la seconda Kawasaki ufficiale sul tracciato dove esordì lo scorso anno in Superbike, seguito da Chaz Davies, Davide Giugliano (scivolato ieri sotto la pioggia, 7° stamane su Aprilia Althea), Jonathan Rea (da 2° a 8° con la Honda Ten Kate) ed Eugene Laverty, riconfermatosi in nona piazza con la seconda RSV4 schierata dal team interno di Noale.

Arpiona un posto nella top-10 Michel Fabrizio giusto davanti a Carlos Checa, undicesimo ed in risalita senza accusare dolori alla spalla infortunata, qualificatosi per la Superpole insieme agli altri due alfieri del Team Ducati Alstare Niccolò Canepa (13° da wild card e leader della Superstock 1000 FIM Cup) ed Ayrton Badovini (14°) più Jules Cluzel e Leon Haslam, stoico 15esimo a tre settimane dalla doppia frattura di tibia e perone rimediata ad Assen. “Pocket Rocket” sul tracciato di casa ha scalzato nell’ultimo posto utile per la Superpole Max Neukirchner, con la Panigale del MR Racing fuori insieme ai nostri Federico Sandi (17°), Vittorio Iannuzzo (18°) più Alexander Lundh, al rientro dopo la frattura alla clavicola rimediata ad Assen.

eni FIM Superbike World Championship 2013
Donington Park Racing Circuit, Classifica Combinata Qualifiche

01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’28.800
02- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.226
03- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.290
04- Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 0.307
05- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.367
06- Chaz Davies – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 0.456
07- Davide Giugliano – Althea Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 0.474
08- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 0.646
09- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.787
10- Michel Fabrizio – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 1.150
11- Carlos Checa – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 1.156
12- Jules Cluzel – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.266
13- Niccolò Canepa – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 1.278
14- Ayrton Badovini – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 1.604
15- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 1.613
16- Max Neukirchner – MR Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 2.017
17- Federico Sandi – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 3.210
18- Vittorio Iannuzzo – Grillini Dentalmatic SBK – BMW S1000RR – + 3.345
19- Alexander Lundh – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 4.341

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy