Superbike: conclusi i test BMW a Phillip Island

Superbike: conclusi i test BMW a Phillip Island

Cade Troy Corser, progressi per Leon Haslam

Commenta per primo!

Dopo le temperature torride trovate ad Eastern Creek nei test disputati da mercoledì a venerdì scorso, il team BMW Motorrad Motorsport si è recato sul tracciato di Phillip Island per altri due giorni di prove. Il tempo atmosferico ha nuovamente sorriso al team tedesco (nonostante le temperature abbiano raggiunto i 35° nell’aria e i 55° sull’asfalto), che ha continuato a concentrarsi principalmente sul lavoro di elettronica e in misura minore ma sempre importante sulle geometrie della S1000RR e sul telaio in particolare.

Test a metà per Troy Corser, scivolato senza gravi conseguenze nel day 1 e rimasto fermo ai box di comune accordo con la squadra per il successivo. Impiego full time per Leon Haslam, che ha girato costantemente macinando chilometri in vista dei test collettivi Infront MotorSports in programma il 21 e 22 prossimi sempre sul saliscendi australiano, poco prima dell’inizio del round numero uno della stagione 2011.

“Ci siamo ancora concentrati sull’elettronica e lavorato sul set-up per questo tracciato”, commenta Leon Haslam “Questo è stato importante perché in tre settimane si disputeranno qui le prime gare della stagione. Abbiamo già trovato una buona base sulla quale lavorare e sono contento. Abbiamo fatto diversi progressi e i tempi sono stati buoni viste le alte temperature. Ovviamente dobbiamo ancora lavorarci sopra prima dell’inizio della stagione ma sono contento dei progressi fatti fino ad ora.

La moto è migliorata molto nello scorso mese. Ora mi metterò in viaggio in direzione Brisbane con mia moglie ed il mio allenatore. Passeremo due settimane di allenamento lì prima di tornare a Phillip Island per i test ufficiali e il debutto stagionale. Non vedo l’ora di poter competere, non c’è ancora molto da aspettare per vedere come sono messi gli altri.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy