Superstock 600 Silverstone Qualifiche 1: Mossey sorprende

Superstock 600 Silverstone Qualifiche 1: Mossey sorprende

Primo da wild card, Marino migliore dei piloti “titolari”

Commenta per primo!

Se in Superbike e Supersport le wild card oggi a Silverstone hanno un pò faticato, nella Superstock 600 c’è la rivincita. Luke Mossey, 17enne pilota britannico con trascorsi anche nel mondiale 250cc, ha spiccato il miglior tempo nelle prime qualifiche ufficiali con la sua Yamaha R6 del team UK1 Sondelsport in 2’13″653. Una prestazione da evidenziare per l’ex protagonista dei campionati promozionali in Spagna, tenendo conto che ha rifilato 7 decimi a Florian Marino, 9 a Jeremy Guarnoni, ovvero i due contendenti al titolo europeo.

Un avversario in più per questo fine settimana, con gli inseguitori costretti a pagare oltre 2″ di svantaggio: questo il caso di Dino Lombardi, 4° con l’unica Yamaha Martini Corse presente. Federico D’Annunzio è stato infatti “fermato” dai medici per non scontrarsi con le cure prescritte a seguito della recente frattura alla clavicola (operata settimana scorsa): lo ritroveremo in pista al Nurburgring.

Saranno così soltanto due gli italiani in gara a Silverstone con Davide Fanelli già in sesta posizione su Honda dell’All Service System by QDP, alle spalle di Romain Lanusse, ma davanti a Steven Le Coquen e Nacho Calero.

Nona posizione per l’atteso, in casa, Joshua Elliott, che ha ricevuto anche le attenzioni da parte della Kawasaki dopo la pole position di Brno: la sua Ninja resta l’unica competitiva nell’Europeo Superstock 600, oltre che l’unica… al via.

Alessio Piana

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy