Superstock 600 Monza Gara: vittoria per Romain Lanusse

Superstock 600 Monza Gara: vittoria per Romain Lanusse

Lombardi secondo, terzo posto per Day al fotofinish

Commenta per primo!

Romain Lanusse vince la gara della Superstock 600 sul circuito di Monza, la prima della carriera in questa classe. Il pilota del team Yamaha MRS Racing France ha disputato una gara da assoluto dominatore, comandata per tutti i dieci giri disputati. Il pilota di Marignane è il sesto francese ad ottenere il successo nella categoria dopo Baz, Guarnoni, Tiberio, Marino e Berger.

Se la battaglia per il successo non è durata molto, non si può dire lo stesso per le rimanenti posizioni del podio, che vanno al secondo classificato Dino Lombardi (Yamaha Martini Corse) e all’americano Josh Day (Kawasaki Racedays), che lo ricordiamo è alla sua prima apparizione sul tracciato brianzolo. Il pilota di Orlando è stato protagonista di un sorpasso da cineteca, quando all’inizio del penultimo passaggio ha infilato quattro piloti alla “Prima Variante”, transitando in seconda posizione.

Lo statunitense ha poi successivamente conteso la terza posizione con Franco Morbidelli (Forward Racing Junior Team) e Riccardo Russo (Yamaha Trasimeno) fino al traguardo, con i risultati che sono stati poi analizzati al photofinish. I due piloti italiani hanno visto sfumare il podio rispettivamente per tre e ventitré millesimi, precedendo l’ultimo pilota di questo combattivo quintetto, ovvero la wild-card Giuliano Gregorini (RCGM Team). Sesto classificato è Luca Vitali (Forward Junior Racing) che, assieme a Nelson Major (Team Falcone Competition), a Nacho Calero (Orelac Racing) ed a Michael Van Der Mark (Honda Ten Kate Race Junior) completano la top 10.

Fuori dai giochi prima della partenza Francesco Cocco (Yamaha Martini Corse), il quale ha perso il controllo della sua YZF-R6 poco prima dell’ingresso della “Parabolica”. A causa dell’olio in pista lasciato dalla moto del pilota italiano ben cinque piloti hanno perso l’anteriore della moto nel giro seguente, tra cui Alex Schacht (Honda Schacht Racing SBK One), Jed Metcher (MTM-RT Motorsport Honda) e Austin DeHaven (Team Trasimeno). Il primo di questi non è riuscito a riprendere la via della pista, a differenza degli altri due. Scivolata anche per la wild-card Stefano Casalotti (Yamaha Rosso e Nero), per terra nel corso della tornata numero tre, e per Christian Gamarino (Kawasaki Goeleven).

Superstock 600 European Championship 2011
Monza, Classifica Gara

01- Romain Lanusse – MRS Yamaha Racing France – Yamaha YZF R6 – 10 giri in 18’43.803
02- Dino Lombardi – Martini Corse – Yamaha YZF R6 – + 6.167
03- Joshua Day – Racedays Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 6.662
04- Franco Morbidelli – Forward Racing Junior Team – Yamaha YZF R6 – + 6.665
05- Riccardo Russo – Team Trasimeno – Yamaha YZF R6 – + 6.685
06- Giuliano Gregorini – RCGM Team – Yamaha YZF R6 – + 6.829
07- Luca Vitali – Forward Racing Junior Team – Yamaha YZF R6 – + 7.500
08- Nelson Major – Team Falcone Competition – Yamaha YZF R6 – + 8.398
09- Nacho Calero Perez – Orelac Racing – Yamaha YZF R6 – + 8.446
10- Michael Van Der Mark – Ten Kate Junior Team – Honda CBR 600RR – + 10.774
11- Federico Dittadi – Team Riviera – Yamaha YZF R6 – + 14.150
12- Tony Covena – Nito Racing – Yamaha YZF R6 – + 20.789
13- Gauthier Duwelz – MTM-RT Motorsports Team – Yamaha YZF R6 – + 20.847
14- Josh Elliott – WTM Yamaha – Yamaha YZF R6 – + 20.912
15- Stephane Egea – Team ASPI – Yamaha YZF R6 – + 22.137
16- Tomas Krajci – TK Racing Slovakia – Yamaha YZF R6 – + 30.857
17- Mircea Vrajitoru – C.S.M. Bucharest – Yamaha YZF R6 – + 32.137
18- Adrian Nestorovic – MTM-RT Motorsports Team – Yamaha YZF R6 – + 32.266
19- Riccardo Cecchini – FRT – Triumph Daytona 675 – + 32.821
20- Max Wadsworth – Team ASPI – Yamaha YZF R6 – + 1’09.383
21- Jed Metcher – MTM-RT Motorsports Team – Yamaha YZF R6 – + 1’11.312
22- Austin DeHaven – Team Trasimeno – Yamaha YZF R6 – + 1’23.757
23- Christophe Ponsson – MRS Yamaha Racing France – Yamaha YZF R6 – + 1’24.371
24- Tristan Lentink – Domburg Racing – Honda CBR 600RR – + 1’30.936

Valerio Piccini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy