Superstock 1000 Imola Gara: vince Badovini, Simeon secondo

Superstock 1000 Imola Gara: vince Badovini, Simeon secondo

Completa il podio Claudio Corti con la Suzuki Alstare

Commenta per primo!

Prima storica vittoria per l’Aprilia nella classe Superstock 1000. Ayrton Badovini, wild card per questa gara di Imola, ha fatto il colpaccio, dopo aver conquistato la prima pole position per il Jir Junior Team Gabrielli, è riuscito anche a imporsi su tutti, mostrando a tutti una superiorità che ha tagliato le gambe agli avversari. La gara in sé è stata a dir poco noiosa e per niente spettacolare, purtroppo a differenza di come la STK1000 ci ha abituati non si sono visti i sorpassi e le battaglie con il coltello fra i denti fino all’ultimo giro. La partenza è stata “tranquilla” e i piloti delle prime file sono sfilati via così come si erano qualificati, per poi distanziarsi con gap importanti dopo pochi giri. Ayrton Badovini ha preso immediatamente qualche metro di vantaggio sul leader della classifica Xavier Simeon (Ducati Xerox), inseguito da Corti, Berger, Magnoni, Barrier, Beretta e tutti gli altri.

Colpo di scena nel corso del primo giro, Maxime Berger rientra ai box a causa di un problema tecnico (era già successo a Monza) che lo esclude dalla lotta per il titolo. La gara sfila via liscia, senza sorpassi e con gap consistenti abbastanza da impedire battaglia. Nella seconda parte di gara, a differenza di come si poteva immaginare, Ayrton Badovini, con una serie di giri veloci, riesce ad allungare su Simeon. Nel corso degli ultimi tre giri Sylvain Barrier è riuscito a colmare il gap con Michele Magnoni e a sorpassarlo, conquistando così un ottimo quarto posto alle spalle di Claudio Corti.

Da segnalare anche la caduta di Andrea Antonelli nel corso dell’ultimo giro, mentre si trovava in sesta posizione e il ritiro per problemi tecnici di Davide Giugliano, il quale già questa mattina non era riuscito a prendere parte al Warm Up a causa di un guasto alla frizione della sua Suzuki GSX-R 1000. Bene anche Federico Sandi con l’altra Aprilia RSV4, decimo classificato, a differenza del compagno Federico Biaggi che ha chiuso in 25^ posizione.

Ottima prestazione per l’esordiente Alex Lowes, su MV Agusta preparata dal team Gimotorsports, scattato dalla quarta fila, si è visto sfilare fino alla 24^ posizione, mostrando ancora una volta una poca reattività della F4 1000 nelle fasi di partenza. Alex si è così dovuto lanciare nell’ennesima rimonta furibonda della stagione, recuperando fino alla 14^ posizione e portando così a casa punti mondiali.

A sole due gare dal termine, la classifica vede così Maxime Berger definitivamente fuori dai giochi, con Xavier Simeon a 175 punti, Claudio Corti 131, Javier Fores 104, e il francese della Honda Ten Kate a 102. Solo la matematica tiene ancora in gioco il nostro Claudio Corti, ma a meno di colpi di scena, la settimana prossima sul circuito francese di Magny Cours, assisteremo all’incoronamento del belga della Ducati Xerox.

Superstock 1000 FIM Cup 2009
Imola, Classifica Gara

01- Ayrton Badovini – JiR Junior Team Gabrielli – Aprilia RSV4 Factory – 12 giri
02- Xavier Simeon – Ducati Xerox Junior Team – Ducati 1098R – + 3.426
03- Claudio Corti – Suzuki Alstare BRUX – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 5.115
04- Sylvain Barrier – Garnier Junior Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 8.135
05- Michele Magnoni – Bevilacqua Corse – Yamaha YZF R1 – + 8.373
06- Daniele Beretta – Ducati Xerox Junior Team – Ducati 1098R – + 17.153
07- Dominic Lammert – BWIN Yoshimura Racing – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 19.913
08- Simone Saltarelli – Boselli Races – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 20.829
09- Lorenzo Baroni – Team RCGM Moto 2000 – Yamaha YZF R1 – + 21.087
10- Federico Sandi – JiR Junior Team Gabrielli – Aprilia RSV4 Factory – + 23.989
11- Ondrej Jezek – MS Racing II – Honda CBR 1000RR – + 29.874
12- Javier Fores – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 32.661
13- Loris Baz – MRS Racing – Yamaha YZF R1 – + 36.029
14- Alex Lowes – UnionBike Gimotorsport – MV Agusta F4 312R – + 38.561
15- Renè Mahr – TKR Suzuki Switzerland – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 38.756
16- Fabio Massei – Yamaha Lorenzini by Leoni – Yamaha YZF R1 – + 39.432
17- Michael Savary – Coutelle Junior Team – Honda CBR 1000RR – + 39.484
18- Julien Millet – Garnier Junior Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 45.158
19- Raymond Schouten – VD Heyden Motors Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 49.753
20- Hampus Johansson – SRT Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1’00.894
21- Kim Arne Sletten – MTM Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 1’00.911
22- Pere Tutusaus – GoEleven PMS – KTM RC8R – + 1’04.538
23- Nico Vivarelli – GoEleven PMS – KTM RC8R – + 1’12.272
24- Danilo Andric – Yamaha Italia Jr Trasimeno – Yamaha YZF R1 – + 1’12.456
25- Federico Biaggi – JiR Junior Team Gabrielli – Aprilia RSV4 Factory – + 1’12.575
26- Tomas Svitok – UnionBike Gimotorsport – MV Agusta F4 312R – + 1’20.033
27- Tomas Krajci – MS Racing II – Honda CBR 1000RR – + 1’20.325
28- Philippe Thiriet – MS Racing I – Honda CBR 1000RR – + 1’26.244

Marco Guizzardi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy