Supersport: Sofuoglu subito al top a Phillip Island, bene la MV

Supersport: Sofuoglu subito al top a Phillip Island, bene la MV

Iniziati i test a Phillip Island, Rolfo 5° con la F3

Commenta per primo!

Nella primissima mattinata di lunedì 18 febbraio sono iniziati a Phillip Island i test ufficiali pre-gara del Mondiale Supersport. Alle 9:30 in punto semaforo verde, ma soltanto nei minuti finali sono stati espressi i primi verdetti di una stagione che presenta ben 35 iscritti al campionato, con sole due assenze per il primo round in Australia prontamente recuperate dall’apporto di altrettante competitive wild card locali. Con il nuovo asfalto del Phillip Island Grand Prix Circuit prevedibilmente si viaggia già su tempi da qualifica con il Campione del Mondo in carica Kenan Sofuoglu balzato al comando della graduatoria in sella alla Kawasaki Ninja ZX-6R #1 del MAHI Racing Team India, nuova formazione di riferimento Kawasaki Motors Europe della categoria. Il tre volte iridato (2007 e 2010 con Honda Ten Kate, lo scorso anno con Kawasaki Lorenzini) ha staccato negli ultimi minuti il miglior crono in 1’34″523 non distante dalla pole 2012 di Broc Parkes in 1’34″445, sufficiente per lasciare a 183/1000 il Campione Europeo Superstock 600 in carica Michael van der Mark, all’esordio a Phillip Island su Honda Ten Kate (oggi “Pata Honda”), ma a dispetto del rivale con due giorni di test in più disputati settimana scorsa insieme ai protagonisti della Superbike.

Con le prime 9 posizioni racchiuse in meno di 1″ ben figurano al momento altri due attesi protagonisti come il velocissimo Vladimir Leonov (Yamaha R6 del Yakhnich Motorsport) e l’iridato 2002 Fabien Foret (Kawasaki MAHI Racing) rispettivamente in terza e quarta posizione a poco più di 2/10 dalla vetta, rimasto invece fermo ai box il grande protagonista dei test del 14-15 febbraio Sam Lowes, fermato da un problema tecnico alla propria R6 ex-ufficiale schierata da YMS. Sensazionale “prima” ufficiale invece per le due MV Agusta F3 675 del team ParkinGO già con un potenziale da top-5: Roberto Rolfo è quinto assoluto e sconta 690/1000 dalla vetta, il funambolico ex-specialista del Supermotard (e recente protagonista del British Supersport) Christian Iddon chiude 10° a 1″1 dal Campione del Mondo in carica.

Inizia bene l’avventura del ParkinGO MV Agusta Corse già presente nei test privati di settimana scorsa, convincente inizio anche per il rientrante nel WSS David Salom (6° su Kawasaki Intermoto), l’ex iridato 125 GP Gabor Talmacsi (7° con la Honda ProRace nonostante una scivolata senza conseguenze) e la wild card d’eccezione Joshua Hook, giovane “aussie” concittadino di Troy Bayliss dai trascorsi nella Red Bull MotoGP Rookies Cup con un invidiabile palmares in madrepatria (Campione nazionale 125 GP, 2° lo scorso anno all’esordio nell’Australian Supersport), schierato dal Team Honda Racing con una competitiva Honda CBR 600RR preparata da Motologic e già tra i “grandi” con un apprezzabile 8° crono a precedere Alex Baldolini soltanto al secondo test su Honda Lorini.

Sempre a proposito dei piloti italiani Massimo Roccoli con la Yamaha del Team Paya by Martini chiude 11°, Raffaele De Rosa (Honda Lorini) è 13°, a seguire nell’ordine in fila indiana dalla 18esima alla 20esima posizione Luca Scassa (all’esordio con la Kawasaki Intermoto), Fabio Menghi (Yamaha VFT Racing), Lorenzo Zanetti (Pata Honda), Andrea Antonelli (Kawasaki GoEleven) e Roberto Tamburini (con la nuova Suzuki GSX-R 600 preparata da Suriano), più staccati Dino Lombardi (24°), l’esordiente Luca Salvadori (27°) e Luca Marconi, 32esimo su PTR Honda. Come risaputo manca all’appello il Campione italiano e “runner-up” dell’Europeo STK600 Riccardo Russo che, insieme al team Kawasaki Puccetti, inizierà la stagione soltanto il prossimo 14 aprile al MotorLand Aragon. Aspettando il secondo turno in programma nel primo pomeriggio a partire dalle 13:30, da segnalare il ritorno in griglia di un ex-vice-Campione del Mondo come Kevin Curtain, wild card d’eccezione con una R6 di Yamaha Motor Australia, la stessa abitualmente portata in gara (seppur con differenti pneumatici) nella Formula Xtreme.

Supersport World Championship 2013
Test Phillip Island, Classifica Prove 1 di lunedì 18 febbraio

01- Kenan Sofuoglu – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-6R – 1’34.523
02- Michael van der Mark – Pata Honda World Supersport – Honda CBR 600RR – + 0.183
03- Vladimir Leonov – Yakhnich Motorsport – Yamaha YZF R6 – + 0.245
04- Fabien Foret – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-6R – + 0.250
05- Roberto Rolfo – ParkinGo MV Agusta Corse – MV Agusta F3 675 – + 0.690
06- David Salom – Kawasaki Intermoto PonyExpres – Kawasaki ZX-6R – + 0.768
07- Gabor Talmacsi – ProRace – Honda CBR 600RR – + 0.775
08- Joshua Hook – Team Honda Racing – Honda CBR 600RR – + 0.910
09- Alex Baldolini – Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 0.981
10- Christian Iddon – ParkinGo MV Agusta Corse – MV Agusta F3 675 – + 1.123
11- Massimo Roccoli – Team Pata by Martini – Yamaha YZF R6 – + 1.125
12- Imre Toth – Racing Team Toth – Honda CBR 600RR – + 1.291
13- Raffaele De Rosa – Team Lorini -Honda CBR 600RR – + 1.461
14- Vladimir Ivanov – Kawasaki DMC Lorenzini Team – Kawasaki ZX-6R – + 1.629
15- Sheridan Morais – PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 1.781
16- Luca Scassa – Kawasaki Intermoto PonyExpres – Kawasaki ZX-6R – + 1.824
17- Fabio Menghi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – + 1.837
18- Lorenzo Zanetti – Pata Honda World Supersport – Honda CBR 600RR – + 1.962
19- Andrea Antonelli – Team GoEleven – Kawasaki ZX-6R – + 1.968
20- Roberto Tamburini – Suriano Racing Team – Suzuki GSX-R 600 – + 2.031
21- David Linortner – Team Honda PTR – Honda CBR 600RR – + 2.090
22- Jack Kennedy – Rivamoto – Honda CBR 600RR – + 2.135
23- Mathew Scholtz – Suriano Racing Team – Suzuki GSX-R 600 – + 2.139
24- Dino Lombardi – Pata by Martini Team – Yamaha YZF R6 – + 2.512
25- Kevin Curtain – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 2.530
26- Kev Coghlan – Kawasaki DMC Lorenzini – Team Kawasaki ZX-6R – + 2.557
27- Luca Salvadori – Team Pata by Martini – Yamaha YZF R6 – + 2.612
28- Matt Davies – Team Honda PTR – Honda CBR 600RR – + 2.790
29- Balazs Nemeth – ComPlus SMS Racing – Honda CBR 600RR – + 2.923
30- Nacho Calero Perez – Honda PTR – Honda CBR 600RR – + 2.963
31- Mitchell Carr – AARK Racing – Triumph Daytona 675R – + 3.078
32- Luca Marconi – PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 3.345
33- Eduard Blokhin – Rivamoto – Honda CBR600RR – + 6.471

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy