Supersport: pronostico aperto ad Assen per il terzo round 2014

Supersport: pronostico aperto ad Assen per il terzo round 2014

Coghlan, Cluzel, Sofuoglu, van der Mark per la vittoria

Commenta per primo!

C’è una regola non scritta nel Mondiale Supersport: mai lasciare a Kenan Sofuoglu l’opportunità di conquistare punti importanti per la classifica, a maggior ragione una vittoria. Questo è quanto accaduto nel secondo round 2014 disputatosi lo scorso 13 aprile al Motorland Aragón di Alcañiz con il successo del funambolico pilota turco in seguito all’incredibile carambola che ha visto sfortunati protagonisti Jules Cluzel e Kev Coghlan, con il primo arrivato lunghissimo alla staccata in fondo al lunghissimo rettilineo da oltre 1 chilometro opposto ai box centrando l’incolpevole scozzese fino a quel momento leader della contesa. Fuori gioco entrambi nella corsa al gradino più alto del podio (con Coghlan, una volta ripartito, 5° sul traguardo), vittoria consegnata a Kenan Sofuoglu che non solo ritocca i suoi stessi primati nella categoria, ma in soltanto una gara rimedia all’errore commesso lo scorso mese di febbraio a Phillip Island recuperando i punti persi per strada in Australia. Epilogo clamoroso al Motorland Aragón, ci guadagna lo spettacolo con ben sette piloti che si presenteranno il prossimo fine settimana al TT Circuit Van Drenthe di Assen racchiusi in soli 11 punti ai vertici della classifica. Poleman per la prima volta in carriera sul tracciato di Alcañiz, l’ex Campione del CEV Supersport Kev Coghlan (DMC-Panavto Yamaha) nonostante la delusione per la vittoria sfumata non per proprie colpe si ritrova al comando della classifica di campionato con 31 punti, 5 lunghezze di vantaggio rispetto a due note positive di questo primo scorcio di 2014: il giovanissimo transalpino Florian Marino (3° ad Aragon con la Kawasaki Intermoto, già vice-Campione Europeo Superstock 600 e pilota Ten Kate nel Mondiale Supersport) e Raffaele De Rosa, sul podio a Phillip Island trovando conferma con il team PTR Honda per i restanti eventi del calendario iridato. La lotta per la leadership nel WSS Al TT Circuit prevedibilmente saranno da seguire con un occhio di riguardo Jules Cluzel, con la MV Agusta F3 675 del sodalizio “MV Agusta Reparto Corse – Yakhnich Motorsport” deciso a farsi perdonare l’errore di Aragon e bissare il trionfo di Phillip Island, ed il già menzionato Kenan Sofuoglu, in sella alla Kawasaki Ninja ZX-6R del MAHI Racing Team India giunto alla personale 27esima affermazione nella categoria in soltanto 83 presenze: di fatto una media di 1 vittoria ogni 3 gare. Sensazionale il rendimento del pilota turco tre volte (2007, 2010, 2012) iridato, altrettanto l’inizio di stagione dell’ex Campione Europeo Superstock 600 e vincitore lo scorso anno della 8 ore di Suzuka Michael van der Mark, già promosso (per voce di Ronald Ten Kate) al Mondiale Superbike per il 2015, ma per il momento pienamente concentrato nel WSS con la Honda CBR 600RR iscritta sotto le insegne del Pata Honda World Supersport Team condotta sul podio in Aragona (2°) e deciso a far sua la vittoria “in casa” ad Assen. Un traguardo tuttora da raggiungere per “Magic Michael” nella categoria, insieme a Lorenzo Zanetti (eccellente 4° ad Aragon nonostante l’infortunio rimediato a Phillip Island) determinati a spezzare il digiuno di successi del team Ten Kate Honda che va avanti addirittura da Imola 2011. Legittimo pertanto aspettarsi le due CBR 600RR “Made in Nieuwleusen” protagoniste al TT Circuit in compagnia di tanti nostri portabandiera già protagonisti nella serie riservata alle sportive di media cilindrata. I nostri Roberto Tamburini (5) e Christian Gamarino (11) Oltre a De Rosa e Zanetti, questo il caso di un ottimo Roberto Tamburini, in evidenza a Phillip Island (3° nelle qualifiche, 5° in gara ed autore del giro più veloce) con la Kawasaki Ninja ZX-6R ben preparata dal San Carlo Puccetti Racing, 7° ad Aragon ed in campionato con già 20 punti totalizzati. Il riminese Campione CIV Supersport 2010 rientra nella lista dei piloti da tenere sotto stretta osservazione nel fine settimana ad Assen insieme a Riccardo Russo (Honda Lorini, sfortunato in Aragona), Roberto Rolfo (Kawasaki Go Eleven), Marco Bussolotti (Honda Lorini), Fabio Menghi (Yamaha VFT Racing) più due giovani esordienti provenienti dall’Europeo Superstock 600: Christian Gamarino, con la Kawasaki Go Eleven 9° al Motorland Aragón e nella classifica di campionato (debutto nel WSS niente male), ed Alessandro Nocco, vice-Campione Europeo STK600 in carica, salito in sella alla seconda Kawasaki Puccetti a stagione in corso, a cui doverosammente va dato tutto il tempo di trovare il miglior feeling per ben figurare in un campionato di così alto livello. Doverosa menzione infine per Ratthapark Wilairot, già nelle posizioni che contano del WSS con la PTR Honda e dai trascorsi più che apprezzabili ad Assen (con la Bimota HB4 prima fila nel Mondiale Moto2 2010 e 4° sul traguardo), così come per il secondo alfiere MV Agusta-Yakhnich Vladimir Leonov (sul podio nel 2012 alle spalle dell’imprendibile Lorenzo Lanzi sotto un vero e proprio nubifragio) e Jack Kennedy, vice-Campione British Supersport 2013, penalizzato con la propria PTR Honda in questa prima parte della stagione dall’infortunio alla caviglia rimediata nei Test pre-evento a Phillip Island. Supersport World Championship 2014 La Classifica di Campionato dopo il 2° Round 01- Kev Coghlan – DMC Panavto Yamaha – Yamaha YZF R6 – 31 02- Florian Marino – Kawasaki Intermoto Ponyexpres – Kawasaki ZX-6R – 26 03- Raffaele De Rosa – CIA Insurance Honda – Honda CBR 600RR – 26 04- Kenan Sofuoglu – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-6R – 25 05- Jules Cluzel – MV Agusta Reparto Corse Yakhnich Motorsport – MV Agusta F3 675 – 25 06- Michael van der Mark – Pata Honda World Supersport Team – Honda CBR 600RR – 20 07- Roberto Tamburini – San Carlo Puccetti Racing – Kawasaki ZX-6R – 20 08- Lorenzo Zanetti – Pata Honda World Supersport Team – Honda CBR 600RR – 13 09- Christian Gamarino – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-6R – 13 10- Kevin Wahr – RS Wahr by Kraus Racing – Yamaha YZF R6 – 10 11- Graeme Gowland – Smiths Triumph – Triumph Daytona 675R – 9 12- Roberto Rolfo – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-6R – 9 13- Vladimir Leonov – MV Agusta Reparto Corse Yakhnich Motorsport – MV Agusta F3 675 – 8 14- Riccardo Russo – Team Lorini – Honda CBR 600RR – 8 15- Fabio Menghi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – 8 16- Ratthapark Wilairot – Core PTR Honda – Honda CBR 600RR – 6 17- Jack Kennedy – CIA Insurance Honda – Honda CBR 600RR – 5 18- Tony Covena – Kawasaki Intermoto Ponyexpres – Kawasaki ZX-6R – 4 19- Dominic Schmitter – HAGN-SKM Racing Team – Yamaha YZF R6 – 3 20- Nacho Calero Perez – CIA Insurance Honda – Honda CBR 600RR – 3 21- PJ Jacobsen – Kawasaki Intermoto Ponyexpres – Kawasaki ZX-6R – 2 22- Marco Bussolotti – Team Lorini – Honda CBR 600RR – 2 23- Fraser Rogers – Com Plus SMS Racing – Honda CBR 600RR – 1 Michael van der Mark (60) di casa ad AssenIl Programma al TT Circuit Van Drenthe di Assen Venerdì 25 aprile 10.00 – 10.45: Prove Libere 1 13.45 – 14.30: Prove Libere 2 Sabato 26 aprile 10.45 – 11.30: Prove Libere 3 15.55 – 16.40: Qualifiche Domenica 27 aprile 09.05 – 09.20: Warm Up 11.40: Gara (18 giri)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy