Supersport Nurburgring Gara: Chaz Davies ipoteca il mondiale

Supersport Nurburgring Gara: Chaz Davies ipoteca il mondiale

Niente da fare per Ellison, secondo, Lowes sul podio

Commenta per primo!

Continua senza battute d’arresto il momento incredibile di Chaz Davies (Yamaha ParkinGO), nuovamente vincitore al Nurburgring nella corsa riservata alla classe Supersport. Il pilota di Knighton ha conquistato così la quinta vittoria stagionale e della carriera nella categoria, mostrando tutto il sangue freddo e l’abilità in staccata che aveva a disposizione. Nei giri finali della gara infatti, si è trovato a che fare con un velocissimo James Ellison (Bogdanka PTR Honda) il quale, nonostante un passo decisamente superiore, non è riuscito a superare il connazionale, abilissimo a difendere la posizione.

E’ stata una gara strana quella che si è appena conclusa, fatta di cali e di rientri in gioco, di cadute ed errori. Nonostante i problemi evidenziati nei venti giri percorsi, Sam Lowes (Parkalgar Honda) è riuscito ad ottenere il gradino più basso del podio, anche grazie all’uscita di scena di Gino Rea (Honda Step Racing), protagonista fino al momento della caduta di un’ottima gara.

Quarto al traguardo è Luca Scassa (Yamaha ParkinGO), autore di una buona rimonta dopo essersi ritrovato in dodicesima posizione a causa di una staccata eccessiva alla prima curva della gara, che ha creato problemi anche al compagno di squadra Davies. Dietro al pilota di Arezzo si è classificato il connazionale Massimo Roccoli (Kawasaki Lorenzini by Leoni), molto competitivo nella prima parte della corsa ma decisamente in calo nella seconda.

Conclude sesto Fabien Foret (HANNspree Honda Ten Kate), in evidente difficoltà tecnica visti i ripetuti errori alla “Warsteiner” ed alla “Yokohama-S”, davanti a Broc Parkes e David Salom (Kawasaki Motocard.com), ed al compagno di squadra Florian Marino. Per quanto riguarda i piloti italiani, troviamo Roberto Tamburini (Yamaha Bike Service Racing) e Vittorio Iannuzzo (Kawasaki Lorenzini by Leoni) rispettivamente in undicesima e dodicesima posizione, mentre Danilo Dell’Omo (Triumph Suriano Racing) ha chiuso sedicesimo. La classifica piloti vede Chaz Davies sempre più leader con 171 punti, 59 punti in più di Salom e 60 su Foret, mentre Broc Parkes si trova in quarta posizione a -67 dalla vetta.

Cronaca di Gara

Partenza ottima per Gino Rea, seguito da James Ellison e Sam Lowes. Luca Scassa ha cercato all’interno di sopravanzare tutti, ma poi in uscita di curva è rimasto piantato, rallentando anche il compagno di squadra Chaz Davies (i due si ritrovano in dodicesima e tredicesima posizione). Ai tre di testa si aggiungono anche Fabien Foret e Massimo Roccoli. Il francese è riuscito ad avere la meglio su Sam Lowes ad inizio del secondo giro, portandolo però assieme a lui fuori traiettoria e permettendo al pilota del team Lorenzini by Leoni di salire in quarta posizione. Prendono un piccolo margine Rea ed Ellison, che viaggiano appaiati, ma proprio Foret sembra avere quel qualcosa in più e si rifà immediatamente sotto. Incredibile rimonta di Davies, che già ad inizio del terzo giro è in quarta posizione.

James Ellison ha la meglio su Rea alla prima staccata del terzo passaggio, mentre Foret e Davies si fanno prepotentemente sotto. Roccoli perde un po’ di terreno e viene incalzato da Lowes. Errore alla “Warsteiner” di Foret che deve cedere la posizione al capo classifica, dopo aver fatto segnare il miglior tempo di gara. Roccoli non molla e segue i riferimenti di Foret, mantenendo dietro Lowes. Davies intanto bussa alla porta di Gino Rea, sopravanzandolo agevolmente alla chicane “NGK”. Foret si riaggancia definitivamente al terzetto di testa, con Roccoli e Lowes leggermente più staccati. Nuovo miglior tempo della gara, fatto segnare proprio dal francese di casa Ten Kate, mentre Ellison sembra accusare qualche problema e scende rapidamente fino alla quinta posizione.

Gino Rea prova in ogni modo ad avere la meglio sul connazionale Chaz Davies, ma l’abilità in staccata del pilota gallese non gli permette di tornare in prima posizione. Ellison riprende il ritmo e torna al quarto posto, ad inizio dell’ottavo giro, tornando sui primi. Davies intanto decide che è ora di dare una scossa alla gara e prova la fuga, ed al contempo Foret sbaglia di nuovo alla “Warsteiner”, andando lungo. Torna sotto Luca Scassa, autore di un buon recupero che lo piazza a ridosso del connazionale Massimo Roccoli e compone una battaglia a tre con un Fabien Foret eccessivamente tendente all’errore. Ellison, tornato secondo, prova a tenere il passo del leader Davies con Gino Rea alle costole. Bella battaglia per l’ottava posizione tra Florian Marino, Robbin Harms e le due Kawasaki Motocard.com di David Salom e Broc Parkes.  Sorpasso di Scassa ai danni di Foret, alla “Yokohama-S”, ad inizio dell’undicesimo giro, con l’aretino che torna sotto a Massimo Roccoli per la quinta posizione.

Finisce la fuga di Chaz Davies, che si vede recuperato da Ellison e Gino Rea, con Lowes poco più staccato. La gara perde un suo protagonista al giro numero quattordici, che risponde al nome di Gino Rea (il pilota inglese navigava in terza posizione a ridosso della testa della corsa). La battaglia per il successo resta quindi una questione a due tra Davies ed Ellison visto che Lowes, staccato più di due secondi nel corso del sedicesimo passaggio, non sembra in grado di tornare sui primi. Gli ultimi giri di gara si ripetono con lo stesso copione: Ellison, più veloce di Davies, prova in ogni modo il sorpasso senza riuscirci. Il leader della classifica, come capitato nella prima parte di gara a Rea, non è battibile in staccata, e per questo motivo il #77 si deve accontentare del secondo posto. Terzo al traguardo è Sam Lowes (Parkalgar Honda), davanti alla coppia di italiani composta da Luca Scassa e da Massimo Roccoli. Sesto è Fabien Foret, seguito a grande distanza da Broc Parkes, David Salom e Florian Marino.

Supersport World Championship 2011
Nurburgring, Classifica Gara

01- Chaz Davies – Yamaha ParkinGO Team – Yamaha YZF R6 – 19 giri in 38’10.466
02- James Ellison – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 0.091
03- Sam Lowes – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 3.749
04- Luca Scassa – Yamaha ParkinGO Team – Yamaha YZF R6 – + 6.269
05- Massimo Roccoli – Lorenzini by Leoni – Kawasaki ZX-6R – + 8.702
06- Fabien Foret – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 14.034
07- Broc Parkes – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 25.943
08- David Salom – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 29.696
09- Florian Marino – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 30.886
10- Balazs Nemeth – Team Hungary Toth – Honda CBR 600RR – + 37.555
11- Roberto Tamburini – Bike Service Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 37.960
12- Vittorio Iannuzzo – Lorenzini by Leoni – Kawasaki ZX-6R – + 39.129
13- Alexander Lundh – Cresto Guide Racing Team – Honda CBR 600RR – + 39.804
14- Imre Toth – Team Hungary Toth – Honda CBR 600RR – + 44.892
15- Ronan Quarmby – Suriano Racing Team – Triumph Daytona 675 – + 48.634
16- Danilo Dell’Omo – Suriano Racing Team – Triumph Daytona 675 – + 52.298
17- Ondrej Jezek – SMS Racing – Honda CBR 600RR – + 52.671
18- Marc Moser – Triple M Racing – Yamaha YZF R6 – + 52.839
19- Patrik Vostarek – Prorace – Honda CBR 600RR – + 53.486
20- Marko Jerman – MD Team Jerman – Triumph Daytona 675 – + 1’16.809
21- Vladimir Ivanov – Step Racing Team – Honda CBR 600RR – + 1’17.676
22- Kervin Bos – VD Heyden Motors Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 1’45.523
23- Catalin Cazacu – PTR Romania Honda – Honda CBR 600RR – a 1 giro
24- Oleg Pozdneev – RivaMoto – Yamaha YZF R6 – a 1 giro
25- Mitchell Pirotta – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – a 1 giro
26- Eduard Blokhin – RivaMoto – Yamaha YZF R6 – a 1 giro

Valerio Piccini

Servizio Fotografico Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy