Supersport Imola Gara: Crutchlow out, successo Sofuoglu

Supersport Imola Gara: Crutchlow out, successo Sofuoglu

Si riapre il mondiale, Laverty adesso è a 2 punti

Commenta per primo!

Gara ricca di colpi di scena quella della categoria Supersport quest’oggi sul circuito Enzo e Dino Ferrari di Imola. Dapprima la bandiera rossa causata dall’olio in pista perso dalla Kawasaki di Joan Lascorz dopo un problema tecnico, poi la caduta di Cal Crutchlow alla curva delle Acque Minerali al quinto giro della seconda ripartenza, non appena dopo aver fatto registrate il giro record di 1’51″645 che gli è valso il sorpasso su Kenan Sofuoglu fino ad allora leader della corsa. La vittoria va dunque al pilota turco di casa Ten Kate, davanti a Eugene Laverty e Fabien Foret.

Crutchlow, nonostante lo zero resta leader della classifica generale con sole due lunghezze di vantaggio sull’irlandese Laverty che in un sol colpo ha riaperto il campionato. La lotta per il titolo mondiale adesso è riaperta, ma resta un affare esclusivo tra questi due piloti: Sofuoglu sebbene con la vittoria di oggi si sia portato davanti a Lascorz è matematicamente tagliato fuori dalla lotta per la corona iridata.

Andando alla cronaca, al primo semaforo verde è subito Sofuoglu, a prendere il comando seguito da uno straordinario Massimo Roccoli partito a razzo dalla quarta casella in griglia, subito davanti a Lascorz, Laverty e Crutchlow. Dura poco purtroppo la presenza dell’italiano del team Intermoto Czech al vertice, risucchiato in quinta posizione già al secondo giro dal trio in lotta per il titolo Supersport che lo inseguiva. Gara finita per il pilota romagnolo alla settima tornata quando è stato protagonista di una scivolata. Dal quinto giro quando la situazione ha iniziato a stabilizzarsi con il gruppo di testa formato da Sofuoglu e Lascorz staccati da Crutchlow e Laverty, l’inglese di casa Yamaha ha cominciato a recuperare girando su tempi record fino ad agganciare il duo di testa alla nona tornata. Durante il decimo giro c’è stato il primo tentativo di attacco da parte di Lascorz su Sofuoglu, finalizzato poi alla variante del “Tamburello” del giro successivo prima della rottura di motore alla “Villeneuve” con relativa perdita d’olio che ha costretto all’interruzione della gara.

Al secondo via è Laverty a scattare più veloce dalla casella di partenza, seguito da Sofuoglu, Crutchlow e McCoy. Dopo un paio di tornate il turco si porta in testa e comincia ad allungare sugli inseguitori portando il suo vantaggio su Crutchlow nella classifica aggregata a 1″230. Al quinto giro l’inglese riprende il suo ritmo indiavolato recuperando 9 decimi in una sola tornata, conquistando la testa della gara e registrando il giro più veloce prima di scivolare il giro successivo alle “Acque Minerali”. L’auto-eliminazione di Crutchlow lascia la vittoria a Sofuoglu davanti a Laverty, entrambi su Honda, e al suo compagno di squadra Foret, su Yamaha.

Ottima prestazione per Chaz Davies, inglese neo-acquisto del team Triumph BEe1, che conquista la quarta posizione davanti al compagno di squadra McCoy. Il primo degli italiani è Danilo Dell’Omo in decima posizione seguito da Michele Pirro e la wild card Cristiano Migliorati. Quindicesimo Flavio Gentile, diciassettesimo Emanuele Russo e un ritiro per Luca Pedersoli. Appuntamento con il mondiale Supersport il prossimo weekend sul tracciato di Magny Cours.

Supersport World Championship 2009
Imola, Classifica Gara

01- Kenan Sofuoglu – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – 19 giri
02- Eugene Laverty – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 5.372
03- Fabien Foret – Yamaha World Supersport Team – Yamaha YZF R6 – + 6.450
04- Chaz Davies – ParkinGO Triumph BE1 Racing – Triumph Daytona 675 – + 15.847
05- Garry McCoy – ParkinGO Triumph BE1 Racing – Triumph Daytona 675 – + 15.944
06- Andrew Pitt – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 16.001
07- Katsuaki Fujiwara – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 27.097
08- Anthony West – Stiggy Racing Honda – Honda CBR 600RR – + 27.835
09- Miguel Praia . Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 32.846
10- Danilo Dell’Omo – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 33.315
11- Michele Pirro – Yamaha Lorenzini by Leoni – Yamaha YZF R6 – + 33.576
12- Cristiano Migliorati – Puccetti Racing – Kawasaki ZX-6R – + 44.958
13- Olivier Four – Intermoto Czech – Honda CBR 600RR – + 59.645
14- Barry Veneman – George White Ten Kate Racing – Honda CBR 600RR – + 1’06.270
15- Flavio Gentile – Honda Althea Racing – Honda CBR 600RR – + 1’14.735
16- Arie Vos – Veidec Racing RES Software – Honda CBR 600RR – + 1’18.933
17- Emanuele Russo – Holiday Gym Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’25.012

Silvia Lavezzo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy