Motocross Nazioni Maglia Azzura, parte la preparazione a Maggiora

Motocross Nazioni Maglia Azzura, parte la preparazione a Maggiora

Sulla pista che ospiterà il Motocross delle Nazioni, 24-25 settembre, primo raduno collegiale della nazionale italiana. Tony Cairoli capitano coraggioso

Commenta per primo!

Un intenso lavoro in pista, tanto pubblico e un ottimo spirito di squadra. Oggi a Maggiora si è svolto in questo contesto il raduno collegiale della Maglia Azzurra, in vista del Motocross delle Nazioni 2016 in programma il 24 e 25 settembre sull’impianto piemontese.

I piloti convocati per questo appuntamento dal Commissario Tecnico FMI, Thomas Traversini, erano Samuele Bernardini (TM), Antonio Cairoli (KTM), Michele Cervellin (Honda), Alessandro Lupino (Honda), Ivo Monticelli (KTM) e David Philippaerts (Yamaha). In mattinata ognuno di loro ha preso confidenza con la pista e apportato le necessarie regolazioni alla moto per trovare un feeling ottimale. Successivamente i piloti si sono dedicati agli appassionati, con cui hanno scattato foto e firmato autografi, per poi tornare in pista nel pomeriggio. Nella seconda metà di giornata si è lavorato sulle partenze e percorso ulteriori giri per rivedere i passaggi chiave del circuito. Tutti i piloti sono rimasti favorevolmente impressionati dal nuovo layout della pista –ora più lunga rispetto al passato– ed entusiasti del raduno collegiale, chiedendo di svolgere altre giornate di questo tipo. 

Antonio Cairoli
Antonio Cairoli

E’ stata un’occasione molto importante per fare gruppo”, ha spiegato il Vice Presidente FMI, Fabio Larceri, presente all’evento.“Durante il Motocross delle Nazioni dovremo avere un forte spirito di squadra, così come è stato in questa giornata. Sarà un evento molto importante, per cui ognuno dovrà dare il massimo pensando anche ai compagni”.

Abbiamo sfruttato al meglio questo stage, sono molto soddisfatto della giornata –ha detto Traversini-. I piloti si sono impegnati a fondo, dimostrando di essere orgogliosi di indossare la Maglia Azzurra, anche se solo per un raduno, e di volerla vestire anche al Motocross delle Nazioni 2016. Dal punto di vista tecnico, ci siamo concentrati soprattutto su alcuni tratti del tracciato, in modo da assimilarli al meglio. Voglio ringraziare tutto il pubblico accorso e Maggiora Park, che ci ha messo a disposizione una pista e una struttura di primo livello”.  

Video Nazioni al Maggiora Park 1986-2016

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy