BSB Snetterton Gara 1: vince Alex Lowes, Baiocco 10°

BSB Snetterton Gara 1: vince Alex Lowes, Baiocco 10°

Seconda vittoria stagionale per Alex Lowes

Commenta per primo!

A Snetterton il team Samsung Honda di Neil Tuxworth sin da quando vestita i colori HM Plant è.. di casa. Ben 10 vittorie nelle 17 gare andate in archivio dal 2005 al 2012 con Ryuichi Kiyonari, Joshua Brookes e Michael Laverty, undici oggi grazie al successo in Gara 1 di un sensazionale Alex Lowes, al secondo centro stagionale dopo l’affermazione in Gara 1 di Oulton Park, questa volta con tutti i suoi più diretti avversari nella corsa al titolo in pista battuti con un (sorprendente) passo gara nel finale costantemente sull’1’49” nonostante le elevate temperature tipicamente estive nell’ordine dei 25°, oltre 40° dell’asfalto. Scattato dalla pole il talentuoso pilota di Lincoln ha lasciato “sfogare” nei primissimi passaggi Joshua Brookes e Shane Byrne, riuscendo in un eccezionale doppio-sorpasso al restart dopo due giri di neutralizzazione con l’ingresso della Safety Car per l’olio lasciato alla curva “Hamilton” dalla Honda Fireblade di Tommy Bridewell. Alla ripresa delle ostilità Lowes ha subito sopravanzato Byrne per la seconda piazza, riuscendo due curve più tardi a far suo il comando delle operazioni a scapito di Brookes: da quel momento in avanti al buon Alex è rimasto soltanto l’imperativo di gestire moto, pneumatici e vantaggio acquisito, rafforzato nel rush finale della contesa come testimoniano i 2″ effettivi di margine su Joshua Brookes all’esposizione della bandiera a scacchi. Vittoria dunque, la seconda stagionale e da portacolori Samsung Honda, per Lowes, secondo in gara ed in campionato invece Joshua Brookes seppur a 26 lunghezze da Shane Byrne, terzo scontando un azzardo nella scelta degli pneumatici arrivando tuttavia a soli 43/1000 dall’australiano nella volata finale. Prima top 10 per Matteo Baiocco Giù dal podio con diversi spunti velocistici ha invece concluso James Ellison con la R1 di Milwaukee Yamaha distanziando un Ryuichi Kiyonari (a suo solito?) in crisi sulla distanza di gara, quinto sul tracciato dove vanta ben 7 vittorie in carriera. A seguire ha concluso sesto James Westmoreland complice l’uscita di scena di Chris Walker (problema tecnico alla propria Quattro Plant Kawasaki) e PJ Jacobsen (a terra alla “Murrays” a due giri dal termine), bravo a regolare un convincente Robbin Harms (che rimonta dalla 18esima posizione in griglia!) e Jakub Smrz, ottavo su Padgett’s Honda. Decimo posto che vale il primo piazzamento nella top-10 ed il miglior risultato stagionale per il nostro Matteo Baiocco, autore di una gran gara e di un ottimo spunto al via (10° al termine del primo giro), ma soprattutto in piena corsa per il sesto posto distante solo 1″, confermando i progressi del Rapido Sport Racing nello sviluppo della Ducati 1199 Panigale R in configurazione BSB nella speranza di migliorare questo piazzamento in Gara 2 con il via fissato alle 16:30 locali. Cronaca di Gara Per la terza volta in questa stagione, per l’ottava in carriera, Alex Lowes scatta dalla pole affiancato in prima fila dal capoclassifica di campionato Shane Byrne, Joshua Brookes ed il “Re” di Snetterton (7 vittorie in carriera) Ryuichi Kiyonari, dalla seconda James Ellison, Chris Walker, Tommy Bridewell ed un Jakub Smrz in evidenza sin dai test pre-evento di settimana scorsa. Temperature elevate nell’ordine dei 25°, si parte con Brookes autore di un eccezionale spunto al via, leader alla staccata della “Riches” su Byrne, Lowes, Kiyonari ed Ellison, con quest’ordine i piloti transitano al primo settore con il portacolori TAS Suzuki che cerca subito di scappar via. Una volta superato il nuovo tratto del circuito di “Snetterton 300”, tutti si presentano al velocissimo “Bentley Straight” con posizioni di classifica invariate con già il primo dei 16 giri previsti che va in archivio e Byrne che si è rifatto sotto alla GSX-R 1000 #2. “Shakey”, con un azzardo in materia di pneumatici, sembra piuttosto agguerrito in queste prime fasi di gara, non altrettanto Ryuichi Kiyonari che si vede sfilare al “Bentley Straight” da Ellison, bravo a concretizzare il sorpasso alla staccata della curva intitolata a Martin Brundle. Niente da fare invece per Tommy Bridewell, costretto al ritiro per l’ennesimo problema tecnico riscontrato alla propria Bathams Honda. Bridewell non è il solo dei piloti subito costretti alla resa: Howie Mainwaring rientra ai box, Jenny Tinmouth si ritrova a terra, complice la presenza di olio in pista nei pressi della curva intitolata a Lewis Hamilton lasciata dalla Fireblade #46 il direttore di gara Stuart Higgs propende per l’ingresso della Safety Car neutralizzando la contesa nel corso del terzo giro con Brookes leader su Byrne, Lowes, Ellison, Kiyonari ed il nostro Matteo Baiocco autore di un ottimo spunto al via, già 10° a precedere PJ Jacobsen. I piloti seguono la Nissan GT-R Safety Car soltanto per due tornate del tracciato di Snetterton 300, si ripartirà al quinto giro con Alex Lowes che si fa trovar pronto tanto da sopravanzare alla “Montreal” Byrne per la seconda posizione; il portacolori Samsung Honda è una furia, in un lampo si porta a ridosso della Gixxer #2 di Brookes sferrando l’attacco due curve più tardi alla “Agostini” conquistando in un sol colpo il comando delle operazioni. Secondo posto per Joshua Brookes Con il talentuoso pilota di Lincoln in testa si chiude il sesto giro, a ruota ci sono Brookes, Byrne ed Ellison, perde contatto invece Kiyonari pressato da Walker e Westmoreland, più staccati figurano Jacobsen, Smrz ed il nostro Baiocco in un’ottima decima piazza. Grazie a questo sorpasso Lowes decide di cambiar strategia: attacca subito come un forsennato, scende sotto il muro dell’1’49” (1’48″996, primo ed unico finora) e guadagna 3 decimi netti sull’australiano, oltre mezzo secondo su Byrne ed Ellison con Kiyonari che perde contatto ritrovandosi già a 1″4 dal proprio compagno di squadra. Lowes ne ha di più al giro di boa della contesa, ma il vantaggio “ad elastico” non va oltre gli 8/10 rispetto al poker formato da Brookes, Byrne, Ellison e Kiyonari, premesse per un acceso confronto nell’ultima parte di gara con la gestione degli pneumatici sulla distanza tra le tematiche di maggior interesse per piloti e addetti ai lavori. La dimostrazione arriva al 10° giro: Brookes in 1’49″466 guadagna 4/10 su Lowes e si rifà sotto in buona compagnia di Byrne, non di Ellison e Kiyonari che sembrano staccarsi da questo gruppetto in corsa per la vittoria. Quando l’alfiere Tyco Suzuki sembrava in grado di sferrare l’attacco decisivo per il primato, Lowes con una serie di tornare sull’1’49” basso riporta il vantaggio ad oltre 1″ mettendo al sicuro la sua seconda affermazione stagionale. Resta così in ballo il secondo posto, ma non cis aranno ulteriori cambiamenti con Brookes in grado di regolare Byrne ed Ellison con Kiyonari 5° in solitaria, cambia invece tutto alle loro spalle: al 13° giro per un problema tecnico Chris Walker è costretto alla resa quando si ritrovava in sesta piazza, vola a terra invece al penultimo giro PJ Jacobsen alla “Murrays” lasciando questo piazzamento a James Westmoreland con il nostro Matteo Baiocco 10° ed al miglior risultato stagionale. MCE Insurance British Superbike Championship 2013 Snetterton 300, Classifica Gara 1 01- Alex Lowes – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – 16 giri in 29’50.041 02- Joshua Brookes – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.984 03- Shane Byrne – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.027 04- James Ellison – Milwaukee Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 3.523 05- Ryuichi Kiyonari – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – + 6.009 06- James Westmoreland – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 20.065 07- Robbin Harms – Doodson Motorsport – Honda CBR 1000RR – + 20.349 08- Jakub Smrz – Padgett’s Honda – Honda CBR 1000RR – + 20.654 09- Josh Waters – Milwaukee Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 20.926 10- Matteo Baiocco – Rapido Sport Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 21.081 11- Jon Kirkham – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 21.660 12- Dan Linfoot – Lloyds British GBmoto Racing – Honda CBR 1000RR – + 24.458 13- Peter Hickman – Lloyds British GBmoto Racing – Honda CBR 1000RR – + 32.254 14- Danny Buchan – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1’11.972 15- Michael Howarth – MH Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1’43.292

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy