BSB Silverstone Prove Libere 1: John Hopkins stacca tutti

BSB Silverstone Prove Libere 1: John Hopkins stacca tutti

Sei decimi di margine su Tommy Hill, gli altri a 1″

Commenta per primo!

Secondo evento dello Showdown 2011, il British Superbike fa tappa sul rinnovato tracciato “Arena GP” di Silverstone con il pronostico della vigilia pienamente rispettato. John Hopkins, leader della classifica con tre punti di vantaggio su Tommy Hill grazie alla doppietta conseguita a Donington Park, ci ha messo solo 8 dei 9 giri percorsi per spiccare il miglior tempo in 2’07″977, ben sei decimi di vantaggio sul più diretto avversario nella corsa al titolo. “Hopper”, che proprio a Silverstone aveva conquistato la Superpole ed una top-5 nella comparsata mondiale come wild card (viaggiando 3 secondi più forte a dir la verità), è già in gran spolvero nonostante una recente operazione per sistemare definitivamente la mano destra infortunata lo scorso mese di agosto a Brno in MotoGP.

Non un problema insormontabile tanto da vederlo subito al comando della classifica con un margine considerevole per esser soltanto il primo turno di prove libere. Tommy Hill è così chiamato ad una vera e propria impresa per tenere questo velocissimo passo-gara, riuscendo comunque a staccare di qualche decimo gli altri contendenti al titolo: il compagno di squadra in Swan Yamaha Michael Laverty è 4°, le HM Plant Honda di Shane Byrne e di Ryuichi Kiyonari (buon inizio, sesto) seguono a mezzo secondo lasciando Joshua Brookes soltanto in 15° posizione a 2″ dalla vetta con la Suzuki Relentless by TAS.

La grande sorpresa di questa inaugurale sessione di attività a Silverstone tuttavia risponde al nome di Graeme Gowland, eccezionale terzo assoluto con la Honda “Evo” del Team WFR, pronto a dare il massimo per rinviare i festeggiamenti-campionato del proprio compagno di squadra Glen Richards, convincente 9°. Le Fireblade “Evo” per il momento fanno nettamente la differenza rispetto alle Superbike in configurazione regolamentare 2012: oltre alla Kawasaki MSS Colchester di Gary Mason (12°, dotato di uno step motoristico) al via di Silverstone c’è anche una Honda preparata proprio dal Team WFR a disposizione di James Westmoreland, 16° a 2″6 dalla testa della classifica.

Se nella top-10 ben figura (finalmente) Alex Lowes con Motorpoint Yamaha su di un tracciato dove ha corso, senza esaltare, anche con Castrol Honda nel Mondiale Superbike, Michael Rutter al rientro dopo l’infortunio di Cadwell Park (clavicola KO e la frattura di due coste) è soltanto 24° riuscendo a percorrere 15 giri con mini-stint da pochi giri: nel pomeriggio prenderà una decisione definitiva se correre o meno questo fine settimana.

MCE Insurance British Superbike Championship 2011
Silverstone, Classifica Prove Libere 1

01- John Hopkins – Samsung Crescent Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 2’07.977
02- Tommy Hill – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.601
03- Graeme Gowland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 1.052 (Evo)
04- Michael Laverty – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.059
05- Shane Byrne – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.112
06- Ryuichi Kiyonari – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.192
07- Martin Jessopp – Rapid Solicitors Bathams Racing – Ducati 1098R – + 1.265
08- Alex Lowes – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.269
09- Glen Richards – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 1.313 (Evo)
10- Jon Kirkham – Samsung Crescent Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.683
11- Peter Hickman – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 1.786
12- Gary Mason – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.047 (SBK 2012)
13- Ian Lowry – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.148
14- Dan Linfoot – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.247
15- Joshua Brookes – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.442
16- James Westmoreland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 2.657 (SBK 2012)
17- Barry Burrell – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 2.808 (Evo)
18- Tommy Bridewell – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 2.886
19- Steve Brogan – Jentin Racing – Honda CBR 1000RR – + 3.089
20- Chris Walker – Pr1mo Racing – Kawasaki ZX-10R – + 3.392
21- Scott Smart – Moto Rapido – Ducati 1198R – + 4.251 (Evo)
22- James Hillier – Bournemouth Kawasaki Racing – Kawasaki ZX-10R – + 4.427 (Evo)
23- Patric Muff – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 4.532 (Evo)
24- Michael Rutter – Rapid Solicitors Bathams Racing – Ducati 1098R – + 4.700
25- David Anthony – Doodson Motorsport – BMW S1000RR – + 4.727 (Evo)
26- Karl Harris – Splitlath Motorsport – Aprilia RSV4 – + 5.098 (Evo)
27- Aaron Zanotti – Laser Tools Spike Racing – BMW S1000RR – + 5.429 (Evo)
28- John Simpson – Splitlath Motorsport – Aprilia RSV4 – + 6.304 (Evo)
29- Lee Jackson – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 7.025
30- Craig Fitzpatrick – Close Print Finance – Honda CBR 1000RR – + 7.528 (Evo)
31- Steve Heneghan – Buy-Force.com Quattro Plant – Kawasaki ZX-10R – + 8.765 (Evo)
32- Dan Kneen – Marks Bloom Racing – Kawasaki ZX-10R – + 9.242 (Evo)

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy