BSB Silverstone Gara 1: spettacolare vittoria di Byrne

BSB Silverstone Gara 1: spettacolare vittoria di Byrne

Emozionante prima manche con tre piloti di testa

Commenta per primo!

Quattordici giri di passione quelli di Gara 1 di Silverstone, undicesimo e penultimo round del British Superbike. Sul celebre tracciato inglese è stata una sfida all’ultimo colpo di carena tra i due principali contendenti alla lotta per il titolo, Ryuichi Kiyonari e Shane Byrne. Al termine di un duello spalla a spalla a prevalere è stato il londinese del Paul Bird Motorsport che ha conquistato la seconda vittoria consecutiva nello “Showdown”, dopo quella di Assen, e la personalissima 59esima vittoria nella serie britannica. Con il settimo successo stagionale “Shakey” guadagna punti importanti in classifica, portando a 17 le lunghezze di vantaggio sul pilota giapponese del Buildbase BMW. Autore della pole ma anche di una caduta nelle FP1 che ha danneggiato gravemente la S1000RR, “King Kiyo” ha lottato fino all’ultimo metro per avere la meglio sul diretto rivale ma si è dovuto accontentare del secondo gradino del podio davanti ad un coriaceo Joshua Brookes. Il pilota della Yamaha è rimasto sempre in lotta con i primi ma senza avere concreta possibilità di vincere e con un errore all’inizio dell’ultimo giro che ne ha compromesso le chance di successo.

Cronaca di Gara

Dalla pole position scatta la BMW #23 di Ryuichi Kiyonari, autore del giro più veloce anche nel warm up del mattino. Accanto al giapponese parte il leader della serie Shane Byrne sulla ZX-10R del Paul Bird Motorsport che ha preceduto altre due Kawasaki, quella del sorprendete Gary Mason e la “verdona” di Jon Kickham. La seconda fila è completata dalla YZF R1 del Milwaukee Yamaha di Joshua Brookes e dalla BMW di James Westmoreland. Allo spegnimento dei semafori il più lesto è “King Kiyo” che alla ‘Copse’ precede Byrne, Brookes, Walker, Kirkham e Mason. Il primo dei 14 giri in programma va in archivio con la BMW #23 al comando tampinato dal leader del Campionato e dalla R1 di Brookes, Linfoot è 7° e Bridewell addirittura 12°. Nel corso del secondo giro Hopkins scivola e saluta la compagnia, intanto il trio di testa accumula un vantaggio di oltre 3 secondi sul convalescente Walker. Linfoot risale la classifica superando prima Mason e poi Kirkham facendosi minaccioso alle spalle di “Stalker” che comanda un gruppone animato da Waters, Westmoreland, Da Costa, Easton e Bridewell.

Al quinto passaggio botta e risposta tra Byrne e Brookes tra la ‘Village’ ed il tornantino ‘Loop’ ma “Shakey” non molla e si rifà sotto a Kiyonari. Al sesto giro Byrne passa al comando sempre alla ‘Village’ liberandosi dalla morsa della R1 di Shaun Muir. Il giapponese non ci sta e nel giro successivo prima c’è un incrocio di traiettorie alla ‘Copse’ e poi “King Kiyo” si riprende la leadership alla ‘Club’. A metà gara Kyonari e Byrne animano la gara tra l’‘Hangar Straight’ e la successiva ‘Stowe’ con “King Kiyo”che rimette le ruote davanti a Byrne e Brookes mentre il gruppo composto da Linfiot, Walker, Waters, Da Costa e Westmoreland è ad oltre 10 secondi. Proseguono i side-by-side tra i due protagonisti della serie: quando mancano 4 passaggi alla conclusione è “Shakey” superare il rivale alla ‘Village’ con pronta risposta del giapponese che si issa al comando. Il pilota londinese sembra prendere le misure per l’ultimo giro mentre Brookes non si lascia sfuggire la coda della Kawasaki #67. Fra la ‘Stowe’ e la ‘Club’ è ancora scambio di posizioni tra la BMW #23 e la ZX-10R ma ad approfittarne è la R1 di “Brookesy” che passa Byrne alla ‘Farm’. Il pilota del PBM risponde prontamente superando sia la Yamaha dell’australiano che Kiyonari.

All’inizio dell’ultimo giro “Shakey” passa in testa alla ‘Copse’ ma “King Kiyo” compie una gran manovra alla ‘Maggots’ scavalcando l’avversario. La sfida si decide quando Byrne supera alla ‘Loop’ il giapponese che si affianca alla Kawasaki in uscita di curva. Alla successiva ‘Brooklands’ è il londinese del Rapid Solicitors a prendere il comando andando a tagliare il traguardo da vincitore davanti alla BMW del Buildbase per soli 84/1000 e con appena 3/10 sulla Yamaha di Brookes. Ai piedi del podio conclude Dan Linfoot, 4°, davanti ad Easton ed alla Honda del francese Da Costa.

MCE Insurance British Superbike Championship 2014
Silverstone Circuit, Classifica Gara 1

01- Shane Byrne – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 14 giri in 29’41.657
02- Ryuichi Kiyonari – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 0.084
03- Joshua Brookes – Milwaukee Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.368
04- Dan Linfoot – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 17.952
05- Stuart Easton – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 18.524
06- Julien Da Costa – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 18.572
07- Josh Waters – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 18.924
08- James Westmoreland – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 19.454
09- Peter Hickman – RAF Reserves Honda – Honda CBR 1000RR – + 19.490
10- Tommy Bridewell – Milwaukee Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 20.387
11- James Ellison – Lloyds British GBmoto Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 22.711
12- Chris Walker – Lloyds British GBmoto Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 23.870
13- Filip Backlund – FFX Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 23.891
14- Patric Muff – Bathams Prize Winning Ales – BMW S1000RR – + 30.934
15- Gary Mason – Tsingtao WK Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 40..998
16- John Ingram – Morello Racing – Kawasaki ZX-10R – + 48.440
17- Martin Jessopp – RidersMotorcycles.com BMW – BMW S1000RR – + 51.985
18- Jenny Tinmouth – Two Wheel Racing – Honda CBR 1000RR – + 1’08.933
19- Christophe Ponsson – Alstare Junior Team – Bimota BB3 – + 1’19.931
20- Shaun Winfield – Anvil Hire TAG Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1’42.129

Christian Tarragoni

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy