BSB: John Hopkins “Thruxton sarà un weekend difficile”

BSB: John Hopkins “Thruxton sarà un weekend difficile”

Non ha mai girato a Thruxton in queste settimane

Commenta per primo!

Con la vittoria di Oulton Park e i due podi (2° e 3°) di Croft, John Hopkins è ad un passo dalla leadership di campionato del British Superbike vantando soltanto 3 punti di svantaggio nei confronti di Shane Byrne. L’obiettivo per il week-end di Thruxton sarà tuttavia quello di difendersi, limitare i danni in un tracciato mai visto prima: se a Brands Hatch aveva provato nel corso dei test invernali e a Oulton Park e Croft aveva girato con una GSX-R 1000 stradale, a Thruxton non ha nessun riferimento se non da… passeggero.

Ho visto Thruxton soltanto dal sedile del passeggero di un’auto in questi giorni, ma praticamente non ho alcuna esperienza“, spiega John Hopkins. “La prima cosa che farò arrivato a Thruxton sarà quella di girare con una bici o di corsa per studiare un pò il tracciato, anche se in sella ad una moto è tutta un’altra cosa. Per quello che ho potuto vedere, è un circuito velocissimo, qui la mia Suzuki dovrebbe andar bene, ma in realtà la mia inesperienza sarà uno scoglio da superare in fretta se voglio ambire a due buoni risultati.

Di sicuro io dopo Croft mi sento molto fiducioso, con la moto mi trovo bene e anche in condizioni difficili siamo lì a giocarsela. Penso che Thruxton sarà il week-end più difficile della nostra stagione, ma non dispero: se nelle prove andrò bene il podio sarà ampiamente alla nostra portata“.

Nel frattempo John Hopkins ha provato a Silverstone in vista della tappa del BSB e del Mondiale Superbike del 30 luglio prossimo dove è atteso al via come wild card.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy