BSB: il ritorno alla vittoria di John Hopkins, la prima nel BSB

BSB: il ritorno alla vittoria di John Hopkins, la prima nel BSB

Ha scritto la storia a Oulton Park John Hopkins

Dopo quattro gare John Hopkins è già nella storia del British Superbike come primo pilota americano a vincere nella categoria. Ci è riuscito in Gara 2 a Oulton Park, protagonista di una prestazione a dir poco strepitosa, facendosi trovare pronto al restart passando Michael Laverty per centrare il primo successo nel British Superbike. In sella alla Suzuki GSX-R 1000 del Samsung Crescent Racing, struttura capeggiata da Paul Denning (team manager di John Hopkins in MotoGP con Rizla Suzuki) con Jack Valentine responsabile operativo dal muretto box, Hopkins è tornato a salire sul gradino più alto del podio a 10 anni dall’ultima personale affermazione data giugno 2011, AMA Formula Xtreme a Loudon, campionato conquistato a fine stagione con la Suzuki del team M4. Un buon segno per “Hopper”? E’ bello tornare alla vittoria, a maggior ragione qui a Oulton Park, un tracciato fantastico“, spiega John Hopkins. “Non vincevo credo da 11 anni, dopo tutto quello che ho passato negli ultimi tempi non potrei esser più felice, sono davvero commosso. Questa gara è stata quasi una carneficina, ma un pò ci sono abituato visto che ho iniziato nel Motocross… Ho dato tutto quello che avevo. Dopo Gara 1 sapevo come fare per provare a vincere, anche se purtroppo ho perso tempo alla partenza ed il contatto tra i due leader. Credo di esser stato il pilota più felice dell’ingresso della Pace Car, ho potuto riagganciare i primi due e dare il massimo per vincere. La moto andava davvero molto bene, dovevo soltanto stare attento e scegliere la strategia giusto. Ho ritenuto che passare al comando a 2 giri dalla fine era la scelta giusta, così ci ho provato e tutto è andato per il meglio. Devo soltanto ringraziare la squadra perchè senza di loro non ci sarei mai riuscito, mi trovo bene qui e non può andar meglio di così in questo momento“. Con questo risultato John Hopkins vanta già 5 podium credits in vista dello Showdown ritrovandosi, attualmente, 4° in campionato con 56 punti a -14 dal leader Shane Byrne. Non male in vista dell’estate quando, anche se manca la conferma ufficiale, dovrebbe correre come wild card in MotoGP (a Laguna Seca) e World Superbike (con la stessa GSX-R 1000 a Silverstone), rilanciandosi così anche in due palcoscenici internazionali.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy