BSB Donington Prove Libere 1: Tommy Hill inaugura lo Showdown

BSB Donington Prove Libere 1: Tommy Hill inaugura lo Showdown

Miglior tempo per le Swan Yamaha, gli altri inseguono

Commenta per primo!

Hill, Byrne, Hopkins, Laverty, Brookes, Kiyonari: in sei per il titolo. Sul rinnovato tracciato di Donington Park, tornato nel calendario dopo una stagione d’assenza, scatta la seconda edizione dello “Showdown” che deciderà vincitori e vinti del British Superbike 2011. Sei piloti racchiusi in 21 punti, uno che si è confermato subito velocissimo nell’inaugurale sessione di prove libere del weekend: Tommy Hill. In un vero e proprio stato di grazia il capoclassifica di campionato, in sella alla R1 ufficiale del team Swan Yamaha, ha fermato i cronometri sull’1’31″283 lasciando a 1″ tutti gli avversari a cominciare dal compagno di squadra Michael Laverty, a terra nei minuti finali della sessione alla “Craner” senza rimediare alcuna conseguenza sul piano fisico.

Acquisito il comando della classifica grazie alla doppietta di Cadwell Park, Hill si propone subito come “lepre” del BSB cercando, al contrario di quanto accaduto lo scorso anno, di reggere la pressione per vincere un titolo gettato al vento 12 mesi or sono nonostante oltre 50 punti di vantaggio sulla concorrenza. Per il momento all’ex pilota Honda Althea dei mondiali Superbike e Supersport tutto sembra andare per il meglio, anche perchè i suoi diretti avversari nella corsa al titolo scontano almeno 1″ di svantaggio. Detto di Michael Laverty, Joshua Brookes è 4° nell’inaugurale sessione di prove libere con la Suzuki Relentless by TAS, giusto davanti a Shane Byrne (HM Plant Honda) ed il rientrante John Hopkins, in ripresa dall’infortunio e conseguente operazione alla mano destra omaggio della comparsata in MotoGP come wild card a Brno.

Nel lotto dei protagonisti del BSB si inserisce in terza posizione un sorprendente Jon Kirkham, segno che il team Crescent Suzuki è in gran spolvero a Donington Park, ma anche le Honda “Evo” del Team WFR condotte da Glen Richards e Graeme Gowland, rispettivamente in settima e ottava posizione davanti al campione in carica Ryuichi Kiyonari che sconta oltre 2″1 al responso del cronometro. Non un buon inizio per “King Kiyo”, da rivedere anche Gary Mason che qui a Donington Park porta in pista la Ninja ZX-10R preparata dal team MSS Colchester Kawasaki secondo le specifiche regolamentari 2012: motore “Evo”, elettronica standard, 2″6 di svantaggio rispetto alla vetta, ma con ampi margini di miglioramento.

Tra le novità del weekend di Donington Park per il momento il migliore è James Westmoreland, appiedato da Motorpoint Yamaha, 15° con la terza Honda “Evo” del Team WFR davanti ad Alex Lowes, a sua volta passato alla compagine di Rob Mac, rilevato con la seconda MSS Kawasaki da Ian Lowry, 20°. Trentuno sono i piloti scesi in pista nella prima sessione di prove, mancano il nostro Matteo Mossa (dal rendimento in crescita nelle ultime uscite stagionali) e Michael Rutter, KO per la frattura della clavicola rimediata a Cadwell Park a seguito del contatto di Gara 1 con Joshua Brookes.

MCE Insurance British Superbike Championship 2011
Donington Park, Classifica Prove Libere 1

01- Tommy Hill – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – 1’31.283
02- Michael Laverty – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.060
03- Jon Kirkham – Samsung Crescent Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.195
04- Joshua Brookes – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.252
05- Shane Byrne – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.436
06- John Hopkins – Samsung Crescent Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.511
07- Glen Richards – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 1.743 (Evo)
08- Graeme Gowland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 1.848 (Evo)
09- Ryuichi Kiyonari – HM Plant Honda – Honda CBR 1000R – + 2.113
10- Chris Walker – Pr1mo Racing – Kawasaki ZX-10R – + 2.124
11- Barry Burrell – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 2.338 (Evo)
12- James Ellison – Team Sorrymate.com – Honda CBR 1000RR – + 2.532
13- Scott Smart – Moto Rapido – Ducati 1198R – + 2.556 (Evo)
14- Gary Mason – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.634 (SBK 2012)
15- James Westmoreland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 2.640 (Evo)
16- Alex Lowes – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 2.677
17- Peter Hickman – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.861
18- Karl Harris – Splitlath Motorsport – Aprilia RSV4 – + 3.154 (Evo)
19- Steve Brogan – Jentin Racing – Honda CBR 1000RR – + 3.695
20- Ian Lowry – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 3.731
21- Martin Jessopp – Rapid Solicitors Bathams Racing – Ducati 1098R – + 3.780
22- Tommy Bridewell – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 3.817
23- James Hillier – Bournemouth Kawasaki Racing – Kawasaki ZX-10R – + 4.489 (Evo)
24- Craig Fitzpatrick – Close Print Finance – Honda CBR 1000RR – + 4.621 (Evo)
25- David Anthony – Doodson Motorsport – BMW S1000RR – + 5.009 (Evo)
26- Patric Muff – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 5.083 (Evo)
27- Nick Medd – Boss D&B Racing – BMW S1000RR – + 5.700
28- Hudson Kennaugh – Buy-Force.com PR Racing – Kawasaki ZX-10R – + 6.219 (Evo)
29- Aaron Zanotti – Quattro Plant Spike Racing – BMW S1000RR – + 7.138 (Evo)
30- Dan Kneen – Marks Bloom Racing – Kawasaki ZX-10R – + 7.530 (Evo)
31- Lee Jackson – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 8.327

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy