BSB Croft Prove Libere 2: Tommy Hill infortunato al comando

BSB Croft Prove Libere 2: Tommy Hill infortunato al comando

Pochi millesimi di vantaggio su Rutter e Michael Laverty

Commenta per primo!

In un altro sport si parlerebbe di un’impresa “eroica”, ma siamo nel motociclismo ed è la consuetudine. A due settimane dall’infortunio alla spalla sinistra rimediato a Oulton Park Tommy Hill si presenta a Croft, passa la visita medica di controllo nella mattinata e, poche ore più tardi, spicca il miglior tempo in 1’20″763 nella pomeridiana sessione di prove libere. La determinazione del portacolori Swan Yamaha per il momento prevale sul dolore, riuscendo ad appropriarsi del best time della giornata allo scadere con un asfalto che andava man mano asciugandosi a seguito dello scroscio di pioggia di stamane.

Hill, che vinse a Croft lo scorso anno una delle due gare in programma (l’altra ad appannaggio del suo attuale team-mate Michael Laverty, 3° a 0″088), precede di soli 43 millesimi la Ducati del Riders Motorcycles condotta Michael Rutter, già entrato in “clima North West 200” dove sarà della partita cercando di migliorare il primato di 12 successi conseguito in questi anni. Al “Triangle”, sempre con la sua MSS Colchester Kawasaki, andrà invece alla caccia della prima vittoria Stuart Easton, 4° in classifica in questa sessione a precedere un ottimo Loris Baz (esordiente nel BSB proprio a Croft lo scorso anno con Motorpoint Yamaha) e John Hopkins, buon sesto con la Suzuki Crescent.

Seguono in classifica un altro rookie come l’ex protagonista del British Supersport James Westmoreland (Motorpoint Yamaha), Joshua Brookes (Relentless Suzuki by TAS), il leader della classifica Shane Byrne (HM Plant Honda) ed il sorprendente Peter Hickman che tiene alti i colori del Tyco Racing a causa di un Tommy Bridewell non al meglio della condizione fisica dopo il botto di Oulton Park (20° in classifica).

Se Ryuichi Kiyonari è soltanto 15°, va meglio ad Alex Lowes che comanda la classifica riservata alla classe “Evo” con un eccellente 11° tempo assoluto a 8 decimi dalla vetta, meglio di Simon Andrews (PR Kawasaki) e del suo compagno di squadra Glen Richards. Fuori gioco il rientrante Graeme Gowland, costretto a rinunciare al week-end di Croft per i persistenti dolori al polso destro infortunato a Brands Hatch, portando a 35 il numero di moto in pista con il nostro Matteo Mossa (Suzuki 777RR Motorsport) a chiudere la classifica. Domani alle 14:50 locali le qualifiche ufficiali ad eliminazione “Roll for Pole”, precedute dall’ultima sessione di prove libere.

MCE Insurance British Superbike Championship 2011
Croft, Classifica Prove Libere 2

01- Tommy Hill – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – 1’20.763
02- Michael Rutter – Rapid Solicitors Bathams Racing – Ducati 1098R – + 0.043
03- Michael Laverty – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.088
04- Stuart Easton – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.169
05- Loris Baz – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.222
06- John Hopkins – Samsung Crescent Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.440
07- James Westmoreland – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.490
08- Joshua Brookes – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.519
09- Shane Byrne – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.522
10- Peter Hickman – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 0.522
11- Alex Lowes – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 0.804
12- Dan Linfoot – Team Sorrymate.com – Honda CBR 1000RR – + 0.854
13- Gary Mason – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.863
14- Simon Andrews – Buy-Force.com PR Racing – Kawasaki ZX-10R – + 0.936
15- Ryuichi Kiyonari – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.225
16- Glen Richards – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 1.294
17- Jon Kirkham – Samsung Crescent Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.456
18- Martin Jessopp – Rapid Solicitors Bathams Racing – Ducati 1098R – + 1.610
19- Ian Lowry – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 1.905
20- Tommy Bridewell – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.044
21- Scott Smart – Moto Rapido – Ducati 1198R – + 2.190
22- Chris Walker – Pr1mo Racing – Kawasaki ZX-10R – + 2.391
23- Steve Brogan – Jentin Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.410
24- Hudson Kennaugh – Splitlath Motorsport – Aprilia RSV4 – + 2.538
25- Patric Muff – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.551
26- James Hillier – Bournemouth Kawasaki Racing – Kawasaki ZX-10R – + 3.189
27- Aaron Zanotti – Quattro Plant Spike Racing – BMW S1000RR – + 3.387
28- Barry Burrell – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 3.453
29- Craig Fitzpatrick – Close Print Finance BLDS – Honda CBR 1000RR – + 3.692
30- Tom Tunstall – Doodson Motorsport – BMW S1000RR – + 3.740
31- John Laverty – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 3.768
32- Joshua Day – AIR Racing Two Brothers – Kawasaki ZX-10R – + 4.146
33- Nick Medd – Boss D&B Racing – BMW S1000RR – + 5.502
34- Jenny Tinmouth – Splitlath Motorsport – Aprilia RSV4 – + 5.584
35- Matteo Mossa – 777RR Motorsport – Suzuki GSX-R 1000 – + 7.002

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy